• ACQUA, MINNUCCI (PD): “BENE PESCHIERA-LE CAPORE MA CI VOGLIONO INVESTIMENTI”

    "La svolta sulle fonti Peschiera - Le Capore è indubbiamente un passo importante verso una gestione equilibrata, soprattutto sul piano economico, dell'approvvigionamento idrico della nostra regione. L'accordo siglato, che stabilisce il ristoro ai comuni del reatino, è un atto fondamentale che va nella direzione di considerare il Lazio come un unicum anche, se non soprattutto dal punto dei servizi offerti. Ora, proseguendo su questa strada, è fondamentale insistere sugli investimenti per un vero raddoppio del Peschiera al fine di garantire un servizio idrico adeguato alle esigenze degli utenti di Roma e della sua area metropolitana e, non per ultimo, tutelare quelle riserve idriche che non possono essere fortemente stressate così come accaduto quest'estate con il Lago di Bracciano. La Raggi invece di scopiazzare i comunicati della Regione Lazio ed esultare scriteriatamente, pensi piuttosto a presentarsi alla prossima conferenza dei sindaci di Ato2 a differenza di quanto fatto in piena emergenza idrica". Lo ha detto, in una nota, il deputato dem, Emiliano Minnucci.
  • ROMA, MINNUCCI (PD): “SU POVERI RAGGI VERGOGNOSA”

    “Le considerazioni lanciate dal direttore della Caritas di Roma riguardo il presunto piano anti freddo promosso da Virginia Raggi, disegnano un quadro gravissimo circa le misure che l’Amministrazione pentastellata intende adottare per accogliere i senza fissa dimora della Capitale. Continuare a ingrossare l’organico del già affollato ufficio comunicazione della sua giunta e del consiglio comunale o incentivare le assunzioni a chiamata diretta, come nel caso di Acea: sembrano essere queste le priorità della Raggi & C. che, invece di prestare attenzione alle vere esigenze della città, continua a bivaccare senza responsabilità e con grossa superficialità. La Raggi non solo si è fatta e si fa trovare impreparata ma non è riuscita neanche a coinvolgere tutte quelle realtà che ogni giorno operano sul campo per mettere in piedi un piano antifreddo serio, organico e attento alla dignità delle persone. Con questa ciliegina sulla torta così amara, possiamo dire che Roma ha toccato veramente il fondo”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci.
  • AGRICOLTURA, MINNUCCI (PD): “FAVORIRE ACCESSO ALLA TERRA E AL CREDITO”

    “Il mondo dell’agricoltura rappresenta senza ombra di dubbio un nodo focale per la nostra economia, nazionale e regionale. In questi ultimi anni, grazie alla politica promossa dal Ministro Martina e, nel territorio, dalla stessa Regione Lazio, possiamo dire di aver fatto un grosso passo in avanti verso una riforma agraria organica e attenta a tener insieme la difesa dei redditi dei lavoratori e il rispetto dell’ambiente e delle biodiversità, con l’obiettivo di produrre meglio sprecando meno. Il fulcro del lavoro realizzato in questi anni è stato quello di sostenere le famiglie che vivono di agricoltura a partire da tutti quei giovani imprenditori che hanno scelto l’agricoltura come fonte di reddito. Dai bandi per sostenere la nascita di nuove aziende al nuovo piano di sviluppo rurale, le scelte adottate in questi anni nel Lazio sono andate verso un’unica direzione: quella di incentivare il settore agricolo, a partire dai coltivatori diretti, con la volontà di garantire assistenza e risposte concrete ai bisogni di cittadini, delle associazioni e degli operatori di settore. Per incentivare il settore nel nostro Paese e anche nel mondo, attraverso una promozione adeguata dei nostri prodotti locali, la strada da fare è ancora molta. Con un attivo protagonismo dell’Arsial, su input delle Istituzioni a partire dalla stessa Regione Lazio, dobbiamo spingere sull’acceleratore per favorire l’accesso alla terra e al credito, anche attraverso una gestione oculata dei fondi europei, in modo da incentivare l’attività degli imprenditori agricoli tanto da ampliare la nostra filiera produttiva”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, che questa mattina ha partecipato all’Assemblea Congressuale di Cia Roma a Testa di Lepre, nel comune di Fiumicino.
  • ROMA, MINNUCCI (PD): “RAGGI PENSA A FUNIVIA E ZINGARETTI RIPULISCE IL TEVERE”

    “Mentre Archimede Raggi perde tempo a disegnare i bozzetti della funivia su Roma, Zingaretti scende in campo e ripulisce le banchine sul Tevere: con responsabilità e impegno, la Regione Lazio sta sempre più diventando un vero e proprio tutor per la Capitale a cinque stelle. Se da una parte c’è una Sindaca pronta a scaricare i rifiuti della città nei territori della sua area metropolitana, dall’altra abbiamo un Presidente di Regione che, sopperendo alle mancanze dell’amministrazione grillina, mette in atto un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria che mira al ripristino del decoro urbano della Capitale. In tutto questo, la cosa bizzarra è il reiterato atteggiamento provocatorio della Lombardi che, invece di ammonire la sua rivale grillina per questo suo immobilismo dilagante, continua a sparare sentenze sul governo regionale. Oggi parla di realtà e bugie: di fronte a questi fatti, Roberta Lombardi dovrebbe prendere atto che l’unica verità inconfutabile è la depressione della Capitale causata dalla forza del non fare a cinque stelle”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, a margine dell’inaugurazione del Comitato Zingaretti in via Sardegna 29.
  • REGIONALI, MINNUCCI (PD): “PUNTARE SULLA REGIONE PER SOSTENERE ROMA”

    “I disagi di Roma sono evidenti e sotto gli occhi di tutti: ne abbiamo prova quotidianamente vivendo la città in lungo e in largo. Decoro urbano, rifiuti ed emergenza idrica, per non parlare poi di una totale assenza di una programmazione attenta e lungimirante che Virginia Raggi aveva il dovere di mettere in campo in questo anno e mezzo di governo a cinque stelle”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, nel corso dell’iniziativa ‘Una nuova stagione per Roma e la sua Regione’ promossa dall’Associazione ‘L’Europa Migliore’ presso l’ up loft di via dei Cerchi 75. “Una situazione stagnante che, oltre a creare un serio immobilismo della Capitale, rischia seriamente di frenare la crescita della città anche da un punto di vista sociale e occupazionale. Il niet alle Olimpiadi e la fuga delle grandi multinazionali come Sky e Mediaset o come Esso e Total Erg testimoniano una grossa emorragia programmatica e amministrativa che sta creando seri problemi sia alla Capitale che alla sua Area Metropolitana. In tutto questo, poi, c’è la palese volontà della Raggi di scaricare sul territorio provinciale i veri problemi della Capitale come accaduto in quest’ultimo anno con l’emergenza idrica e come sta accadendo in queste ore con la questione rifiuti. Un atteggiamento grave quello adottato dalla Raggi che – ha continuato Minnucci - con l’inutile obiettivo di tutelare la sua poltrona agli occhi del suo bacino elettorale romano, prova a riversare nei territori fuori dai confini cittadini le emergenze della Capitale disconoscendo di fatto il suo ruolo di Sindaco dell’area metropolitana. In tal senso è paradossale notare come sia diverso il passo tra la Regione Lazio e il Comune di Roma su temi fondamentali come, per esempio, il trasporto pubblico: se da una parte abbiamo il dossier Pendolaria 2017 che indica un sostanziale miglioramento della qualità del trasporto regionale, anche grazie al nuovo contratto di servizio Regione Lazio – Trenitalia e a un lavoro importante fatto di investimenti del parco autoveicoli promosso da Zingaretti, dall’altra dobbiamo confrontarci con la grave situazione di Atac e su un sistema di trasporto urbano ormai al collasso. Per questo – ha concluso il deputato PD - solo rilanciando l’azione amministrativa promossa in questi anni da Nicola Zingaretti possiamo affermare una governance organica dell’intero territorio regionale utile a trainare la Capitale su un percorso di crescita e sviluppo”.
  • RIFIUTI, MINNUCCI (PD): ”M5S VUOLE AMMAZZARE LA PERIFERIA”

    "Le parole della Montanari rispetto alla questione dei rifiuti di Roma sono di una gravità inaudita e testimoniano l'alto grado di incompetenza di tutto il M5S. Per la Montanari gli appelli lanciati in questi giorni rispetto al nuovo piano rifiuti del Campidoglio rappresentano delle sterili polemiche pre elettorali: un atteggiamento assurdo che rischia di trasformare la periferia di Roma e il territorio della sua area metropolitana nella pattumiera della Capitale. Vorrei dare una notizia sia alla Raggi che alla stessa Montanari: cosi com'è stato per il Lago di Bracciano rispetto all'emergenza idrica, anche Cesano e Osteria Nuova non si toccano''. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci
  • DIRITTO D’AUTORE, MINNUCCI (PD): “APERTO NUOVO PERCORSO VERSO LIBERALIZZAZIONE”

    "Per affrontare un serio percorso di liberalizzazione del mercato dei diritti d'autore è oggettivo che le istituzioni mettano in campo il loro protagonismo utile a definire regole di ingaggio certe tra vecchi e nuovi operatori. Ho iniziato questa battaglia l'estate scorsa presentando un emendamento, giudicato poi inammissibile per difetto di materia, e una successiva Proposta di Legge che è attualmente al vaglio della Commissione Cultura. L'ho fatto perché convinto che il mercato dei diritti d'autore necessita di una rivisitazione organica che tenga in seria considerazione tutti, soprattutto i piccoli autori. Da oggi possiamo tranquillamente dire che il percorso verso una sana liberalizzazione del mercato dei diritti d'autore si è praticamente aperto anche in linea con l'art 19 del decreto fiscale (148/2017) collegato alla Legge di Stabilita' 2018. In questo quadro, come già ribadito in passato, il Partito Democratico, anche sulla scorta di quanto fatto fin oggi, ha il dovere di prendere in mano la situazione iniziando una discussione complessiva sul tema". Lo ha detto il deputato Pd, Emiliano Minnucci.
  • AUTOSTRADE MARE, MINNUCCI (PD): STRADA GIUSTA PER CONNETTERE ITALIA AD EUROPA

    "L'investimento promosso dalla Commissione Europea a beneficio del porto di Civitavecchia, la partnership tra l'Autorità Portuale del Mar Tirreno Centro-settentrionale e quella del Mar Adriatico Centrale e il nuovo piano strategico per la mobilità del Paese promosso dal MIT, ci portano a dire che siamo sulla strada giusta per connettere definitivamente e finalmente l'italia al resto d'Europa. Il nostro Paese, in tal senso, è e continuerà ad essere il molo del Mediterraneo anche grazie a quelle autostrade del mare che si attestano come un vero e proprio sistema di infrastrutture e servizi marittimi, portuali e terrestri. Quando parliamo si autostrade del mare, infatti, non dobbiamo parlare solo di 'cura dell'acqua' ma piuttosto di una visione integrata e organica che tiene dentro non solo il sistema logistico portuale e marittimo ma anche quello delle infrastrutture terrestri a partire dalle arterie stradali, autostradali e dalle reti ferroviarie. Parlare di autostrade del mare, dunque, significa individuare tutti quegli interventi utili a creare un punto di incontro naturale tra la 'cura del ferro' e quella 'dell'acqua'. In quest'ambito, per Civitavecchia e per tutta la nostra regione, è stato fondamentale lo sblocco dei finanziamenti per l'apertura del cantiere Orte - Civitavecchia, che andrà a collegare il più grande porto del Mediterraneo con la rete autostradale italiana, così come la ferrovia turistica Civitavecchia - Capranica - Orte, la cui riapertura rappresenta una grande prospettiva per il territorio soprattutto sul piano turistico e occupazionale". Lo ha detto, lo riferisce una nota, il deputato dem, Emiliano Minnucci, che questa mattina a partecipato al convegno "Le autostrade del mare per Connettere l'Italia. Il nuovo Marebonus per una logistica sostenibile" a Civitavecchia.
  • Siamo sulla strada giusta! Il resoconto della mia attività da Deputato

    “Tre anni e sei mesi di battaglie a difesa del territorio. Più di 180 settimane di impegno a tutela del lavoro e dei diritti. Oltre milleduecentosettanta giorni di proposte diventate Leggi: è arrivato il momento di fare il punto di questi anni da deputato. È arrivato il momento di parlare di questa esperienza fantastica che ho iniziato dopo le elezioni europee del 2014. Di fare un bilancio di ciò che è stato, dell’attività svolta e dei risultati raggiunti. Così come ho scritto in un post lo scorso 22 dicembre, in occasione dell’ultima votazione in Aula, posso tranquillamente sostenere di aver messo in campo in questi anni tutto l’impegno e tutta l’energia di cui disponevo con l’obiettivo di ‘rappresentare’ la mia Nazione, la nostra Nazione, con disciplina ed onore. Non sono mai stato ‘in vendita’ né tantomeno ostentato il ruolo di Onorevole: “Lei non sa chi sono io...” non ha mai fatto parte della mia dialettica. Ho vissuto questi anni intensamente fino alla fine, sapendo che in fondo, però, ogni fine è un nuovo inizio. Grazie all’impronta riformista lanciata e sostenuta dai Governi Renzi e Gentiloni, l’Italia ha finalmente ingranato la marcia verso una dimensione più europeista e attenta ai diritti civili. Abbiamo imboccato la strada giusta: ripercorriamola insieme e ripartiamo di slancio per garantire al nostro Paese e ai nostri territori un futuro di crescita e sviluppo”. Emiliano Minnucci Scarica qui il resoconto.
  • TRASPORTI, MINNUCCI-MAGLIANI (PD): “SU ROYAL BUS VANNO TUTELATI LAVORATORI”

    "La precaria condizione della Royal Bus azienda privata locale dedita al trasporto passeggeri desta grande apprensione. È inutile dirlo e ricordarlo. Un'apprensione logica e giustificata che deve però riguardare solo l'aspetto legato al mantenimento dei livelli occupazionali e della qualità dei servizi offerti. Il rischio d'impresa è una condizione ordinaria che rientra prettamente nella sfera imprenditoriale e non può essere certamente subito dai lavoratori e dalle loro famiglie. Neppure può essere sopportata dalla portualità una situazione di grave inadempimento nei servizi essenziali di navettamento tale da arrecare discredito ad uno dei porti leader nel mediterraneo nel settore crociere. Le istituzioni locali piuttosto che l'Autorità di Sistema Portuale, che peraltro risulta regolare nei pagamenti per i servizi in questione ed è dunque parte danneggiata dall'intera vicenda, hanno il dovere di scendere in campo con azioni forti e significative, necessarie a tutelare esclusivamente i posti di lavoro e l'efficienza dei servizi offerti. Entrare nel campo imprenditoriale ed economico in questo momento sarebbe un errore se non altro perché creerebbe ancor più confusione intorno a una situazione complicata che rischia di lasciare per strada diversi lavoratori, con le loro professionalità e le loro famiglie, ed eliminare un servizio utile per tutti i cittadini di Civitavecchia e per il suo porto". Lo hanno detto in una nota congiunta il deputato PD, Emiliano Minnucci, e l'Avv. Manuel Magliani della direzione provinciale PD.
Pagina 9 di 38« Prima...7891011...2030...Ultima »