• “A FORMELLO IL CARNEVALE DELLA DISCRIMINAZIONE”

    Roma, 4 marzo 2019 – “Quando ci troviamo di fronte un carro allegorico come quello che ieri ha sfilato per le strade di Formello non possiamo certo dire che a carnevale ogni scherzo vale. Anzi. Non dobbiamo farne una questione di cattivo gusto ma piuttosto una questione morale e di civiltà, ponendo l’attenzione sui motivi che hanno spinto i responsabili a inscenare uno scempio del genere” ha detto il consigliere regionale PD, Emiliano Minnucci. “Siamo arrivati al punto non solo di denigrare il valore dell’integrazione e dell’accoglienza tra l’indifferenza generale ma anche, come fatto in queste ore dal Sindaco di Formello, di promuovere quel carro esaltandone l’aspetto sarcastico. È questa la cosa grave. Non provare nessun disagio e, anzi, classificare lo sdegno di queste ore come una semplice mossa politica per screditare il suo ruolo politico vuol dire non aver ben chiaro il senso del discorso. Del sindaco Santi e della sua appartenenza politica – ha concluso Minnucci - francamente e davanti a episodi del genere, non frega niente a nessuno. Importa, piuttosto, prendere coscienza che delle menti pensanti hanno ideato e organizzato un carro del genere lanciando senza alcun problema il messaggio della discriminazione soprattutto in un momento come questo. Invece di continuare a fare l’indossatore di felpe, il Ministro Salvini si interroghi su questo e sulla deriva che il nostro Paese sta prendendo”.
  • “RAGGI CHIARISCA SU PRIVATIZZAZIONE AMA”

    Roma 1 marzo 2019 – “L’audizione in Commissione Rifiuti dell’ex amministratore delegato, Lorenzo Bagnacani, è servita a chiarire la questione Ama: l’incertezza e la non gestione del problema da parte dei grillini potrebbe rientrare in un piano ben delineato per portare alla privatizzazione della municipalizzata” lo ha detto il Consigliere Regionale e membro della Commissione Rifiuti della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Quando Bagnacani afferma che dall’amministrazione comunale hanno sempre ricevuto una non disponibilità di confronto, che dal Campidoglio sembrava quasi si volesse un bilancio in perdita o di lettere irrituali dell’Assessore Capitolino Lemmetti, abbiamo la quasi certezza che dietro l’argomento Ama ci sia stato un disegno preciso verso il fallimento dell’azienda o, magari, verso la sua privatizzazione. La ricostruzione dei fatti prodotta da Bagnacani è stata precisa e puntuale: ora spetta alla Raggi chiarire la posizione e i veri obiettivi della sua giunta. In quest’ottica, così come fatto oggi, sarebbe fondamentale calendarizzare un’audizione della sindaca in Commissione Regionale Rifiuti. Data la pesantezza e la gravosità delle parole dell’ex Amministratore Delegato – ha concluso Minnucci - si comprende l’insofferenza della Consigliera grillina, Gaia Pernarella, che all’inizio della seduta odierna ha fortemente protestato e contestato la natura dell’audizione”.
  • “LA REGIONE LAZIO SOSTENGA IL REINSERIMENTO DELLA TRACCIA DI STORIA ALL’ESAME DI MATURITÀ”

    Roma, 27 febbraio 2019 – “L’appello lanciato dalla senatrice Liliana Segre per il reinserimento della traccia di Storia all'esame di maturità già dal prossimo anno scolastico è da accogliere e rilanciare con forza. Non solo dal mondo accademico e culturale ma anche da quello politico, della pubblica amministrazione e degli enti locali” ha detto il consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “In quest’ottica ho presentato una mozione per impegnare il Presidente Zingaretti e la giunta regionale a sostenere gli appelli di queste ultime ore al fine di promuovere la reintroduzione della prova scritta di storia all’esame di maturità. Le parole del ministro Bussetti lasciano il tempo che trovano: abbiamo il dovere di scendere in campo a sostegno di una campagna, ampiamente condivisa anche sui social, che tutela e salvaguarda il valore della storia nella nostra società. Mi auguro – ha concluso Minnucci – che Zingaretti faccia propria questa iniziativa e metta in campo tutte le azioni possibili per rivalutare il valore dell’insegnamento di una materia così importante. Senza storia non c’è futuro”.
  • “ANCHE IL LAZIO HA BISOGNO DI UNA LEGGE SUL TEMA DEI DOMINI COLLETTIVI”

    Presentata una Proposta di Legge per disciplinare l’esercizio delle funzioni amministrative in materia di domini collettivi nella regione Lazio” Roma, 22 febbraio 2019 – “La legge nazionale del 2017, riguardante la disciplina dei domini collettivi, richiede che anche la Regione Lazio si doti di un provvedimento legislativo ad hoc” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “In quest’ottica e sulla scorta di quanto sancito dalla Legge 168 del 2017 e da diverse sentenze della Corte Costituzionale, questa mattina ho presentato una PdL che ha l'obiettivo di definire in modo chiaro il perimetro e i contenuti delle competenze regionali in materia. Ciò affinché soggetti gestori e Regione, ciascuno nel rispetto della propria autonomia, possano concorrere a salvaguardare i patrimoni collettivi garantendo uno sviluppo agrosilvopastorale connesso a un sano sviluppo economico e sociale delle comunità interessate. In questo quadro – ha concluso Minnucci - mi auguro che la PdL raccolga la più ampia partecipazione da parte dei colleghi consiglieri al fine di favorire in tempi ragionevolmente rapidi la sua approvazione”.
  • “CON LEGGE EQUO COMPENSO E RIDER REGIONE PIÙ GIUSTA”

    Roma, 21 febbraio 2019 – “L’approvazione da parte della Commissione Lavoro della Pisana del testo sull’equo compenso rappresenta il giusto viatico per fare del Lazio una regione all’avanguardia ma soprattutto più giusta” lo ha detto il Consigliere Regionale del Partito Democratico, Emiliano Minnucci. “Stiamo parlando di una legge che andrà inevitabilmente a rivitalizzare il settore di tutti quei professionisti, a partire dagli architetti, ingegneri e geometri, che potranno contare su una norma seria a tutela del loro lavoro e della loro professionalità. Un plauso, dunque, alla presidente Mattia e al collega La Penna per aver dato le ali a un’iniziativa importantissima a sostegno di un settore che, secondo i dati riportati nel testo della pdl, necessita di una sana ristrutturazione soprattutto sul piano economico con l’introduzione di compensi equi e tempi minimi garantiti. L’ok, invece, sul tema dei cosiddetti ‘rider’ è un altro passo in avanti nella lotta a quel caporalato digitale che annovera ancora forme di retribuzione come il cottimo. Sono necessarie maggiori tutele e un sano adeguamento dei salari previsti e la norma – ha concluso Minnucci - che impegna e responsabilizza i datori di lavoro va proprio in questa direzione”.
  • FERROVIA FL3: ECCO GLI INTERVENTI PROGRAMMATI DA RFI PER IL RADDOPPIO CESANO-BRACCIANO

    Il 30 gennaio in Commissione Trasporti, su mia richiesta, è intervenuta RFI che ha presentato il cronoprogramma e il piano degli interventi previsti per la linea FL3 con novità importanti per tutto il nostro territorio.In sintesi: - per il raddoppio della prima tratta, Cesano-Anguillara-Vigna di Valle, è pronto il progetto definitivo con l'inizio dei lavori previsto per il 2021; - per il raddoppio della tratta Vigna di Valle-Bracciano, è in corso di definizione il progetto preliminare con tempi più lunghi; - due nuove stazioni, una ad Anguillara e una a Vigna di Valle; - soppressione totale dei sei passaggi a livello, compreso quello di via Anguillarese a tutt'oggi non realizzato per i due anni e mezzo di ritardi del Comune di Anguillara. Per motivi progettuali, il sottopasso originariamente previsto verrà sostituito con la realizzazione di un cavalcaferrovia; - la frequenza di passaggio dei treni passerà da 30minuti a 15. Nel dettaglio, ecco il Piano degli interventi previsti.
  • “SU QUESTIONE LATTE REGIONE LAZIO PUNGOLO PER GOVERNO”

    Roma, 12 febbraio 2019 – “Ottima l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio di convocare le associazioni di categoria e le imprese del settore impegnato nell’intera filiera ovicaprina. È un atto di estrema sensibilità e responsabilità istituzionale” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Pagare 60 centesimi litro un prodotto che costa agli allevatori 80 centesimi litro, è scandaloso ed irrispettoso anche ai fini delle dinamiche di un mercato che dovrebbe funzionare correttamente. È evidente che ci troviamo di fronte ad un ristretto numero di soggetti che stabiliscono il prezzo. La protesta del latte portata avanti dai pastori sardi, dunque, ha posto l’accento su una problematica essenziale anche per l’intero tessuto produttivo del nostro Paese. Benissimo – ha concluso Minnucci - l’azione promossa da Zingaretti che, mi auguro, rappresenti il giusto input per il Governo per aprire un percorso strategico, ampio e condiviso, con tutti i soggetti interessati”.
  • “STRADE AD ANAS PER MAGGIORE CURA E SICUREZZA”

    Roma, 5 febbraio 2019 – “Quello di oggi è un giorno da evidenziare con la penna rossa: l’ufficializzazione del passaggio di competenza delle strade regionali e provinciali ad ANAS è un atto di estrema importanza per tutta la nostra regione ma soprattutto per tutti i nostri cittadini. Pendolari e no” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Parliamo di strade, come la Cassia, la Flaminia e la Pontina, ad alta densità di traffico che necessitano di importanti lavori di manutenzione e, in alcuni casi, di rifacimento al fine di garantire una reale sicurezza stradale. Un atto di estrema importanza che, oltre a prevedere una sana razionalizzazione delle competenze, mette in campo un piano di investimenti serio per garantire manutenzioni ordinarie e straordinarie. In questo quadro è alquanto paradossale l’atteggiamento assunto dalla Città Metropolitana che non ha accolto l’invito della Regione Lazio di trasferire parte del suo patrimonio stradale che, fin oggi, è stato oggetto di una gestione inefficiente e pressoché approssimativa. Date le pessime condizioni in cui versano alcune strade, soprattutto quelle coincidenti con il centro urbano di molti comuni laziali - ha concluso Minnucci - la posizione della Città Metropolitana è assurda e piuttosto scriteriata, a danno dei Comuni interessati e delle loro comunità”.
  • “LA REGIONE LAZIO HA PRESENTATO IL PIANO RIFIUTI. ROMA NON PUÒ SCARICARE IN PROVINCIA”

    Il giorno del Piano rifiuti della Regione Lazio è arrivato e con esso è finito il tempo delle scuse per Virginia Raggi che, in barba alle sue responsabilità, anche ieri ha disertato il Consiglio Metropolitano per affrontare questo argomento. Con il 70% di differenziata entro il 2025, con la costituzione delle Autorità di ambito e con una sostanziale riduzione dei rifiuti da conferire in discarica, il Piano presentato da Zingaretti ci indica la strada che il Lazio deve prendere per diventare una regione virtuosa. In quest’ottica sarà fondamentale il ruolo di tutti i nostri comuni a partire dal Campidoglio che finalmente, oltre a potenziare la raccolta differenziata nei quartieri, ha il dovere di individuare almeno una discarica di servizio per chiudere il ciclo di gestione dei rifiuti indifferenziati. Cosa importante, però, è che dovrà farlo entro i propri confini. Attenzione dentro i propri confini non può essere solo un mero dato amministrativo perché è evidente che nella estrema periferia romana il gravame di una discarica rimarrebbe in capo ai comuni di cintura. Quindi, appurato questo, non accetteremo prese in giro da parte del Sindaco Raggi. In questo senso, e non per ultimo, sarà preminente salvaguardare la Valle Galeria da ulteriori penalizzazioni ambientali”. In basso, scarica e consulta il Piano Rifiuti.
  • “SU TEMA MIGRANTI IL GOVERNO PRENDA ESEMPIO DALLA NOSTRA REGIONE”

    Roma, 28 gennaio 2019 – “L’intenzione del Presidente Zingaretti di accogliere i migranti minori non accompagnati presenti sulla Sea Watch deve essere un monito per Salvini e il Governo gialloverde” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Se Salvini, la Lega e i cinquestelle hanno da sempre affrontato il tema dei migranti in termini propagandistici, la Regione Lazio, per bocca e volontà del suo Presidente, è pronta a scendere in campo in maniera concreta per offrire una soluzione a tutti quei bambini presenti sulla Sea Watch che non possono continuare a soffrire per le manie di protagonismo di un Ministro dell’Interno che fa della demagogia il suo cavallo di battaglia. Per sostenere la scelta di Zingaretti, aprire una serio confronto in materia anche alla Pisana e fare della nostra Regione un esempio per lo stesso Governo gialloverde – ha concluso Minnucci – invito il Presidente Leodori a convocare nelle prossime ore una seduta straordinaria del Consiglio Regionale, come da impegno assunto durante l'ultima seduta da parte di tutti i gruppi”.
Pagina 3 di 4112345...102030...Ultima »