• “GRILLINI SERVI SCIOCCHI POTERI FORTI. NEGATA AUTORIZZAZIONE MANIFESTAZIONE PRO LAGO”

    Roma, 24 marzo 2017 – “Quello che è accaduto in queste ultime 48 ore ad Anguillara è estremamente grave perché, oltre a denigrare il nostro territorio, umilia l’impegno messo in campo dal ‘Comitato di difesa del bacino lacuale Bracciano-Martignano’ nella lotta a difesa del Lago di Bracciano. La manifestazione in programma domani ad Anguillara Sabazia non ha ricevuto l’autorizzazione da parte dell’Amministrazione cinquestelle: se il Comitato apartitico e indipendente, ha utilizzato, con stile e savoir-faire, toni laconici per comunicare l’annullamento dell’iniziativa, noi abbiamo il dovere di chiarire come stanno effettivamente le cose. La sindaca Anselmo, coadiuvata dal sindaco ombra Piccioni, appellandosi a fantomatici e capziosi cavilli burocratici, non ha concesso il permesso di organizzare la manifestazione pro lago. Una decisione che testimonia come le Amministrazione locali pentastellate siano un vero e proprio braccio armato dei poteri forti e, in questo caso, della Raggi e di Acea. La sindaca grillina di Anguillara, invece di accogliere l’invito a partecipare a quella che sarebbe dovuta essere una manifestazione apartitica e civile, partecipata da tutti quei cittadini preoccupati per le gravi condizioni del lago, da soldatina leale ha preferito dire «obbedisco» alla coppia Grillo/Raggi privilegiando gli interessi dei privati a quelli della collettività. Privilegiando gli interessi di Acea che, di fronte a una situazione che rischia di sfociare in un realistico disastro ambientale, si è limitata in questi ultimi giorni a presentare un piano interventi approssimativo che, peraltro, non fa alcun cenno né alla realizzazione di nuove opere nel nostro territorio né alla fondamentale e immediata sospensione del prelievo delle acque. La mia solidarietà, dunque, non va solo al “Comitato di difesa del bacino lacuale Bracciano-Martignano”, che invito a non desistere dall’impegno profuso in questi mesi, ma anche a tutti quei cittadini pronti a scendere in piazza per difendere quel simbolo storico e ambientale che non possiamo far morire a causa dell’arroganza della Casaleggio Associati”. Ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la decisione del Comune di Anguillara Sabazia di non autorizzare la manifestazione in programma domani nel Comune sabatino.
  • “SABATO IN PIAZZA PER DIFENDERE IL NOSTRO LAGO”

    Roma, 20 marzo 2017 – “Sabato prossimo sarò accanto al ‘Comitato difesa Bracciano-Martignano’ e a tutti i cittadini del territorio che, preoccupati della situazione legata all’abbassamento delle acque del bacino, hanno organizzato una manifestazione pubblica a tutela del Lago di Bracciano. Se di fronte la scarsità delle piogge siamo e rimaniamo impotenti, contro l’azione della mano umana, però, possiamo far sentire la nostra voce al fine di incentivare interventi risolutivi e immediati con l’obiettivo di ripristinare il normale livello delle acque e scongiurare quel disastro ambientale che, arrivati a questo punto, sembra inevitabile. Dalla petizione online alla riunione convocata dal Consorzio del lago, dalla denuncia di Legambiente agli incontri organizzati in Regione: l’attenzione riversata in questi ultimi mesi sulla situazione del nostro bacino non sembra abbia interessato Acea che, convinta della bontà della sua attività, prosegue con la captazione delle acque. Un atteggiamento disinteressato che preoccupa ancora di più la nostra Comunità ormai pronta a lanciare il suo grido dall’allarme e un invito forte e determinato a Piazzale Ostiense: fermate momentaneamente le captazioni e trovate soluzioni alternative perché il tempo delle parole è finito, è arrivato quello dei fatti” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, sulla manifestazione di sabato prossimo, ore 16:00 in Piazza del Molo ad Anguillara Sabazia, che vedrà la partecipazione dei cittadini del territorio.
  • Roma Nord, deraglia un treno: “Mettiamo in sicurezza la tratta prima di una tragedia”

    Roma, 10 marzo 2017 – “Intorno alle 10 di questa mattina un treno della linea extraurbana Roma-Civita Castellana-Viterbo è deragliato nel tratto compreso tra la stazione di Sant’Oreste e quella di Catalano. Ribadisco l’esigenza di mettere in sicurezza una tratta ormai vecchia che, per la grande mole di utenza, necessita di interventi strutturali immediati che devono andare anche oltre la semplice chiusura dei passaggi a livello. In quest’ottica, il Comune di Roma insieme all’Atac e in concerto con la Regione Lazio hanno il dovere di individuare un percorso definito al fine di evitare nuovi incidenti che potrebbero trasformarsi in vere e proprie tragedie anche a costo di un definitivo passo indietro della stessa società concessionaria del trasporto pubblico di Roma che, pare evidente, non è più in grado di garantire un servizio serio basato su qualità e sicurezza” ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci, commentando il deragliamento del treno extraurbano sulla linea Roma-Civita Castellana-Viterbo.
  • “LA RAGGI SVUOTA IL LAGO DI BRACCIANO E PURE LE TASCHE DEI ROMANI”

    Roma, 4 marzo 2017 – “Dopo il Lago di Bracciano, la Raggi si permette il lusso anche di svuotare le tasche dei romani: gli aumenti del 4,8% relativi alle bollette di questo inizio anno, dimostrano tutti i paradossi di un Movimento incapace di amministrare la cosa pubblica. Con questa scelta, avallata la scorsa estate dalla Giunta pentastellata, Virginia Raggi ha dimostrato di essere un lupo travestito da pecora che, se da una parte illude i cittadini al grido ‘siamo dalla vostra parte’, dall’altra perpetra un vero e proprio sciacallaggio fiscale promuovendo aumenti che in un triennio andranno a sfiorare il + 17%. Considerando che l’acqua fornita a Roma è in buona parte quella captata dal Lago di Bracciano, la situazione si aggrava ancor di più e ci fa capire quanto i grillini siano attenti alle esigenze dei cittadini e dei loro territori. Gli aumenti delle bollette di un bene pubblico come l’acqua e l’indifferenza mostrata di fronte la situazione del lago di Bracciano testimoniano che la politica pentastellata promossa e adottata dalla Raggi non si pone a sostegno della gente ma piuttosto, come in questo caso, a favore degli azionisti privati e pubblici di Acea che, per rafforzare gli acquedotti a servizio di Roma, continuano a chiedere soldi pubblici” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando gli aumenti delle bollette Acea registrati in questo inizio anno a Roma.
  • “IL GOVERNO ANNULLERÀ LA NORMA DEL SENATO ANTI FLIXBUS”

    Roma, 2 marzo 2017 – “Le disposizioni contro Flixbus, introdotte durante l’esame del Milleproroghe, sono state indubbiamente un grave errore a cui il Governo si è reso subito disponibile a porre rimedio in modo da evitare una procedura di infrazione europea o una censura da parte della Corte Costituzionale. Libera concorrenzialità, riduzione dell’offerta e tutela dei lavoratori del settore: sono stati questi i temi che ho sottoposto al Governo nel corso della Commissione Trasporti di questo pomeriggio al fine di salvaguardare il legittimo affidamento degli operatori economici sulla normativa vigente e tutelare il lavoro di tutte quelle persone che in questi anni hanno offerto un servizio utile e funzionale all’ampia offerta trasportistica del nostro Paese. A riguardo è arrivata oggi una risposta forte e determinata da parte del Governo che si pone come obiettivo quello di salvaguardare il diritto dei consumatori a viaggiare sugli autobus low-cost: verrà annullata, infatti, la norma contra aziendam adottata nei giorni scorsi in Senato” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, dopo la Commissione Trasporti di questo pomeriggio in cui è stata presentata un’interrogazione parlamentare relativo alla situazione Flixbus.
  • “SCIOPERO ALITALIA GIUSTO A CUI PRESTARE ATTENZIONE”

    Roma, 23 febbraio 2017 – “Lo sciopero indetto oggi nel trasporto aereo ha unito tanti lavoratori Alitalia spinti dalla forte preoccupazione dettata dalla crisi occupazione che ha colpito l’intero settore aeroportuale. Da Miliano a Roma, da Napoli a Firenze: sono stati tantissimi i voli cancellati nei terminal italiani che, inevitabilmente, hanno creato forti disagi al traffico aereo e, di conseguenza, a tantissimi passeggeri. Grossa solidarietà ai lavoratori che meritano attenzione, anche a fronte di questo sciopero, non solo dalle Istituzioni ma anche dalla stessa azienda il cui compito è quello di trovare soluzioni adeguate, anche con il contributo delle parti sociali interessate, al fine di individuare una prospettiva di sviluppo sana e a lungo termine” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando lo sciopero indetto oggi dai lavoratori Alitalia.
  • “PER EVITARE IL DISASTRO AMBIENTALE SI MUOVE LA REGIONE”

    Roma, 22 febbraio 2017 – “L’incontro di lunedì prossimo indetto dalla Regione Lazio testimonia, non solo la grande preoccupazione di un intero territorio compreso tra Bracciano, Anguillara e Trevignano riguardo l’abbassamento del livello del lago sotto lo zero idrometrico, ma anche la volontà della Regione di affrontare la questione al fine di scongiurare un vero e proprio disastro ambientale. Acea Ato 2, che parteciperà all’incontro del prossimo 27 febbraio, deve capire che la risoluzione di questo problema passa soprattutto dalle sue mani attraverso una seria programmazione di interventi con l’obiettivo di limitare la captazione delle acque. Separazione delle acque chiare dalle scure con le prime utilizzate per alimentare il lago, intervento strutturale degli acquedotti dell’area a partire da quello del Peschiera, campagna di sensibilizzazione per una migliore fruizione dell’acqua da parte dei cittadini: le proposte avanzate da Acea sono tutte condivisibili, è suo compito però concretizzarle” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la notizia dell’incontro programmato in Regione Lazio tra i Comuni di Anguillara Sabazia, Bracciano, Trevignano Romano, il Consorzio Lago di Bracciano, il Parco Naturale di Bracciano e Martignano, il Servizio Geologico e Difesa del Suolo e Tutela acque, suolo e risorse idriche della Città Metropolitana di Roma Capitale, il Presidente di Acea Ato2, il Dipartimento di Biologia Ambientale della Università la Sapienza e i Dirigenti delle aree Conservazione e tutela qualità dell’ambiente, Conservazione e Gestione del Patrimonio Naturale e Governance del Sistema delle AANNPP.
  • “LO STADIO DELLA ROMA? RAGGI VUOLE MA NON PUÒ, FORSE HA PAURA DI PERDERE LA POLTRONA”

    Roma, 16 febbraio 2017 – “Basta con le polemiche e con questa diatriba dialettica e mediatica che sta caratterizzando in maniera stucchevole la questione legata allo Stadio della Roma. La discussione, ormai è chiaro, non è tra chi vuole speculare e chi non vuole consentirlo ma, piuttosto, tra chi nel Movimento 5 Stelle non vuole proseguire un percorso avviato dalla vecchia Giunta Capitolina e chi, come la Raggi, non vuole scontrarsi contro il muro a tinte giallorosse con il grande rischio di perdere definitivamente la faccia. Potenziamento del trasporto pubblico su ferro, adeguamento di via Ostiense e di via del Mare, nuovo collegamento con l’autostrada Roma – Fiumicino più 10milioni di euro, a carico del privato, per mettere in sicurezza l’area: le condizioni, legate alla realizzazione delle opere di pubblico interesse, ci sono tutte e rappresentano il caposaldo della delibera approvata dalla Giunta Marino che, diciamolo una volta per tutte, ha lanciato un’operazione seria a sostegno dello sviluppo della città che, data l’importanza degli interventi previsti che esulano dalla realizzazione dello stadio, deve essere portata avanti con attenzione ma anche con molta lungimiranza. La Raggi non può continuare a far il pesce in barile cercando di prendere altro tempo con la speranza che il genio della lampada le suggerisca la strada da prendere per uscire da questo tunnel” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando la vicenda legata alla realizzazione dello Stadio della Roma nell’area di Tor di Valle.
  • “NECESSARIO SCONGIURARE CHIUSURA MECENATE TV”

    Roma, 10 febbraio 2017 – “Mi auguro che la voce della chiusura di Mecenate TV sia priva di fondamento, al contrario è necessario scongiurare quest’eventualità così grave che rischia di mandare a casa 13 lavoratori a discapito delle loro famiglie e della loro professionalità” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando l’ipotesi della chiusura di Mecenate TV di proprietà della fondazione CARICIV. “Stiamo parlando di una televisione locale, inserita nella lista dei canali del digitale terreste e perciò visibile anche su scala nazionale, che ha offerto e offre un’informazione puntale legata alla cronaca e alle dinamiche del litorale laziale garantendo un servizio fondamentale per tutti i cittadini di questo territorio che non può rimanere orfano di una realtà giornalistica così importante. La crisi delle emittenti locali è palese: in questo contesto lo scorso ottobre la Regione Lazio ha offerto un contributo fondamentale verso un vero risanamento del settore al fine di sostenere le imprese, la produzione giornalistica e il rispetto dei contratti di lavoro dei professionisti impegnati. Considerando questo importante punto di partenza, mi auguro che la vicenda di Mecenate TV attiri la massima attenzione da parte di tutti e in modo particolare delle Istituzioni locali del litorale che hanno il dovere di difendere il futuro di questa realtà giornalistica che, in questi anni, è stata fondamentale anche per la azione amministrativa” ha concluso Minnucci.
  • “STOP A CANONE LAGO PER MANIFESTAZIONI SPORTIVE. LA REGIONE RISOLVE IL PROBLEMA”

    Roma, 9 febbraio 2017 – “La Regione Lazio ha messo fine ad un’assurdità, di puro stampo burocratico e interpretativo, che obbligava tutte le associazioni impegnate negli sport acquatici a corrispondere un canone d’affitto per l’utilizzo di un piccolo specchio d’acqua dei laghi regionali al fine di organizzare manifestazioni legate alla vela, al windsurf e alla canoa. Fino ad oggi, infatti, se un’associazione sportiva voleva organizzare una regata a Bracciano, versante Anguillara per esempio, era costretta a pagare la tassa di utilizzo dell’intero bene anche senza esclusività. Questa situazione paradossale, che ha mosso molte critiche e perplessità da parte di tutto il mondo associazionistico, è stata risolta con una nota chiarificatrice che toglie ogni dubbio: tutte le associazioni riconosciute non sono più costrette a corrispondere più alcun canone d’affitto se non è previsto il principio dell’esclusività. Un atto dovuto, quello della Regione Lazio, che fa tirare un vero e proprio sospiro di sollievo a Federazioni e associazioni sportive del nostro territorio ma soprattutto a quelle che in questi ultimi anni sono state raggiunte da inaspettati solleciti di pagamento” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la comunicazione regionale che abolisce il pagamento di un canone d’affitto legato alle manifestazioni sportive nei laghi regionali.
Pagina 22 di 42« Prima...10...2021222324...3040...Ultima »