• Prezzo latte, Minnucci: bene l’impegno della Regione ma ora misure concrete a favore degli allevatori

    “Credo che l’intervento della Regione Lazio, attraverso l’assessore Ricci, in difesa della zootecnia regionale sia un fatto positivo. La necessità di un “Piano straordinario per la zootecnia del Lazio” che assicuri la tenuta e la crescita del settore all’interno delle dinamiche contrattuali che regolano il mercato è resa ancora più cogente dal fatto che nei prossimi mesi cesserà il regime delle “quote latte”. Un aspetto che rischia di penalizzare ulteriormente i produttori dell’Italia centro-meridionale che, per motivi climatici e amministrativi, spesso sono costretti a costi di produzione più alti dei colleghi del nord Italia e del nord Europa. La notizia che la Centrale del Latte nei giorni scorsi abbia imposto, in maniera unilaterale e retroattiva, una riduzione di 3 centesimi al litro del prezzo del latte pagato agli allevatori, con una perdita di reddito per questi ultimi pari a circa 15 milioni di euro, rende ancora più evidente il ruolo fondamentale che le istituzioni hanno nella difesa degli allevatori locali, sempre più stretti nella morsa di costi di produzione crescenti e prezzo di vendita in diminuzione. Lunedì prossimo scadrà il termine per presentare le proposte sulle quali verrà elaborato il documento sullo sviluppo del sistema zootecnico della regione Lazio, che verrà consegnato al Ministro Martina. Mi auguro che alle discussioni e alle proposte, seguiranno misure concrete volte alla difesa e alla pianificazione dello sviluppo della zootecnia regionale.” Così il deputato PD, Emiliano Minnucci, ha commentato l’esito del “tavolo del latte” svoltosi lo scorso 8 settembre presso l'assessorato all'Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio.
  • Area metropolitana, Minnucci: autolesionista l’uscita di Civitavecchia dalla Città Metropolitana

    “Personalmente credo che l’eventuale uscita di Civitavecchia dall’area Metropolitana di Roma per approdare alla Provincia di Viterbo, costituirebbe una scelta autolesionista fatta senza tener conto del futuro sviluppo della città. Rinnegare in maniera unilaterale il rapporto di reciproco interesse economico, sociale e culturale che lega Civitavecchia con Roma significa decidere volontariamente non solo di rallentare lo sviluppo di infrastrutture di collegamento con la Capitale, ma anche di non avere alcuna voce in capitolo sul futuro di un’area che è e resta de facto fondamentale per lo sviluppo economico di Civitavecchia. L’alternativa sarebbe infatti quella di entrare a far parte dell’ex-provincia di Viterbo, un territorio il cui assetto istituzionale è ancora in fase di definizione e che quindi non dà alcuna garanzia su quali funzioni e poteri avrà come entità “sovra-comunale”, né di quali risorse economiche potrà usufruire”. Così il deputato PD, Emiliano Minnucci, ha commentato l’annuncio del Movimento 5 Stelle di una delibera consiliare per sancire la non adesione di Civitavecchia alla Città Metropolitana di Roma. “Credo sia importante – ha poi proseguito Minnucci – che tutte le forze politiche e sociali riflettano seriamente sulle conseguenze di una tale decisione, superando le divisioni di parte e agendo secondo l’interesse generale della città.”
  • Scuola, Minnucci: riforma importante per il rilancio del paese

    “Il lancio di un Piano straordinario per assumere quasi 150 mila docenti entro settembre 2015, l’accento posto sulla meritocrazia, l’impegno a collegare in modo strutturale il mondo del lavoro con gli istituti tecnici e professionali e lo sviluppo di “nuove alfabetizzazioni”, ed in modo particolare lo studio dei principi dell’Econonia in tutte le scuole secondarie, sono senza dubbio dei punti importanti della riforma del sistema scolatico, che si delinea come un passaggio rilevante per il rilancio dell’economia italiana. Investire sull’istruzione e sulla formazione è una scelta che va nella giusta direzione per garantire la ripresa e lo sviluppo del nostro Paese”. Così il deputanto PD, Emiliano Minnucci, ha commentato i 12 punti del Patto formativo #labuonascuola lanciato questa mattina dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.
  • Cupinoro, Minnucci: bene la decisione del CdM, ora coinvolgere amministrazioni e cittadinanza su discussione sviluppo area

    “Non posso che esprimere soddisfazione per la decisione presa dall’ultimo Consiglio dei Ministri di rinnovare l’autorizzazione integrata ambientale per la discarica di Cupinoro. Condivido la posizione espressa Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, sul fatto che nel sito non potranno più essere abbancati rifiuti indifferenziati, che l’impiantistica dovrà essere al servizio dei comuni del bacino di riferimento - con la categorica esclusione di Roma - e che la gestione delle attività di lavorazione dei materiali dovrà tener conto dell’esigenza primaria di garantire la sicurezza dell’area, attraverso il monitoraggio la sorveglianza e il controllo della discarica. Ora bisognerà proseguire la discussione sul futuro di Cupinoro, coinvolgendo le amministrazioni dei 25 comuni interessati, i comitati, le associazioni e la cittadinanza, tenendo conto che la strada maestra non potrà che essere quella del potenziamento della raccolta differenziata”. Così il deputato PD ed ex Sindaco di Angullara Sabazia, Emiliano Minnucci, ha commentato la notizia del rinnovo dell’autorizzazione integrata ambientale per la discarica di Cupinoro da parte del Consiglio dei Ministri dell’ 8 agosto 2014.
  • Minnucci: presentata interrogazione su caso Comune Sacrofano

    “Nella seduta della Camera dei Deputati di giovedì 7 agosto ho presentato un’interrogazione scritta rivolta al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, riguardante il caso del Consiglio comunale di Sacrofano.

    Dopo ripetute richieste di chiarimenti da parte dei Consiglieri comunali di minoranza Sebastiano Antonacci, Franco Felici e Gianluigi Barone, credo sia importante avere delle risposte e fare chiarezza.

    Non possiamo soprassedere su casi di mancato funzionamento degli organi preposti alla tutela della vita democratica dei nostri Comuni.

    Nei prossimi giorni mi adopererò per ottenere una celere risposta da parte del Ministro degli Interno, Angelino Alfano”.

    Così il deputato PD Emiliano Minnucci, motiva l’interrogazione depositata ieri alla Camera dei deputati.

  • Minnucci: bene la risoluzione della Commissione Trasporti sul porto di Civitavecchia

    Questo pomeriggio la IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera dei deputati, di cui sono membro, ha approvato una risoluzione volta ad assicurare che, nell’ambito di qualunque intervento di razionalizzazione del sistema delle Autorità portuali, mediante misure di revisione del loro numero e della loro classificazione, l’Autorità portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta sia considerata come le Autorità portuali che, rispetto alla struttura della rete transeuropea dei trasporti, sono incluse nella rete centrale e sia pertanto riconosciuta Autorità di interesse nazionale.

    La risoluzione presentata dal Presidente della Commissione, Michele Pompeo Meta, e a cui ho prontamente aderito, è stata firmata anche da tutti i deputati romani.

    Un documento importante perché riafferma il valore strategica a livello nazionale del Porto di Civitavecchia.

  • Per la costituzione dell’area metropolitana è indispensabile uscire da vecchie logiche di contrapposizione città-provincia

    Personalmente ritengo che per una discussione valida e proficua sull’area metropolitana di Roma, il Partito Democratico debba uscire dalla vecchia logica di contrapposizione Città-Provincia e iniziare a pensare realmente a come riorganizzare sia a livello istituzionale che politico la nuova Città Metropolitana. Per questo motivo ho deciso di non firmare il documento approvato lo scorso 11 luglio dalla Direzione del PD della Provincia di Roma, che chiede esplicitamente di concedere il vice-sindaco della futura città metropolitana ad uno dei comuni non capoluogo. La discussione sull’Area metropolitana non può infatti essere ridotta ad una questione di nomi e poltrone, ma deve essere all’altezza della sfida che ci troviamo davanti. Una sfida che riguarda il futuro sviluppo di un’area che conta più di 4,3 milioni di abitanti e che quindi deve essere affrontata con il giusto metodo e programmazione. Rinnovare il dualismo Città-Provincia non giova a nessuno. La Politica ed il Partito Democratico devono anzi porsi il problema di come portare avanti quell’integrazione politico-istituzionale fondamentale per dare una struttura di governo efficace alla nuova area metropolitana. Un’integrazione già ampiamente avvenuta a livello sociale ed economico. In questo solco si inserisce anche la necessità di costituire una Federazione unitaria del PD, in grado di adeguarsi ai nuovi assetti istituzionali e politici. Come vogliamo orientare lo sviluppo del nostro territorio per i prossimi 10-20 anni, come vogliamo aumentare l’efficienza dei servizi, tagliare i tempi della burocrazia e incrementare la capacità di dare risposte coerenti ed immediate ai problemi dei cittadini: sono queste le questioni prioritarie su cui impostare la discussione nei prossimi mesi. Sono questi i criteri con cui farò le mie valutazioni e prenderò le mie decisioni durante le prossime settimane. Emiliano Minnucci
  • Civitavecchia, Minnucci: grande soddisfazione per i nuovi fondi UE al Porto di Civitavecchia

    “L’annuncio dei nuovi finanziamenti europei di circa 1,3 milioni di euro per il porto di Civitavecchia sono un’ottima notizia. I fondi europei infatti andranno a co-finanziare importanti progetti per il rilancio ed l’aumento della competitività del porto laziale. Un risultato importante che arriva anche grazie all’impegno della Regione e degli altri attori del territorio coinvolti come l’Autorità portuale di Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta”. Così il deputato PD Emiliano Minnuci, ha commentato l’annuncio fatto oggi dalla Regione Lazio e dall’Autorità portuale di Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta, per bocca dei Presidenti Nicola Zingaretti e Pasqualino Monti, di nuovi finanziamenti per circa 1,3 milioni di euro per il porto di Civitavecchia, provenienti dall’Unione Europea. Fondi che andranno a co-finanziare programmi come il progetto innovativo dei cassoni cellulari 'Rewec 3' per la produzione di energia elettrica dal moto ondoso (che saranno utilizzati per la realizzazione della nuova darsena servizi) e il progetto di riorganizzazione ferroviaria dello scalo marittimo di Civitavecchia al fine di metterlo in collegamento con le reti Ten-T.
Pagina 39 di 39« Prima...102030...3536373839