• Minnucci: “No a fusione Ato2 – Ato5, Acea ascolti i territori”

    “Il messaggio lanciato oggi dai Sindaci dell’Area Metropolitana di Roma Capitale ad Acea è stato chiaro: la fusione tra ATO2 e ATO5 non deve essere fatta! Acea deve capire che non esiste solo Roma, esiste un grande territorio intorno alla Capitale le cui esigenze non possono e non devono essere trascurate. La logica del ‘silenzio/assenso’ messa in pratica da Acea per procedere a questa ipotetica fusione cozza inevitabilmente con la logica con cui è stata percepita l’Area metropolitana, che si fonda sul principio di equità istituzionale e politica. Acea deve riflettere sui continui disservizi che si registrano nel territorio provinciale, coinvolgere nella discussione le Amministrazioni locali e apportare adeguate soluzioni. Non è pensabile continuare a vedere nelle piazze dei nostri Comuni autobotti e cittadini in fila con taniche in mano. Per questo, dunque, mi unisco all’appello del Partito Democratico della Provincia di Roma invitando Acea a stoppare definitivamente questo processo di fusione che preoccupa seriamente tutti gli Amministratori locali del nostro territorio” ha dichiarato l’On. Emiliano Minnucci a seguito dell’Assemblea dei Sindaci dell’Area Metropolitana di Roma Capitale avvenuta questa mattina a Palazzo Valentini.
  • Unioni civili, Minnucci (PD): “I veri canguri sono Grillo, Casaleggio e i loro balilla”

    “Quello che sta accadendo sul tema delle Unioni Civili testimonia la insipidità dei grillini assoggettati dalla coppia Grillo/Casaleggio che, come è stato sempre dal principio, sono i veri e indiscussi tiranni di un movimento attento alle proprie convenienze politiche” ha detto l’On. Emiliano Minnucci commentando i fatti accaduti in queste ore a Palazzo Madama sul tema delle Unioni Civili. “Il canguro? Grillo e Casaleggio e i loro ‘balilla’ sono loro i veri canguri! Sono loro che, presi da deliri di onnipotenza, non hanno fatto e non fanno altro che saltare da una posizione all’altra come veri canguri australiani, utilizzando banali trucchetti e inutili pretesti. Quando però questi tatticismi politici urtano i diritti dei nostri cittadini, diventa tutto piuttosto grave, pericoloso e deplorevole. Questo non possiamo permettercelo – ha concluso Emiliano Minnucci - perché nostro dovere è garantire diritti e libertà, è garantire quella civiltà propria di un Paese come il nostro. In quest’ottica, dunque, invito il mio Partito ad andare avanti senza troppe perplessità e con coerenza, evitando continui rinvii e dilazioni. Non possiamo piegarci, perché abbiamo il dovere di continuare questa strada con quella determinazione e responsabilità che hanno contraddistinto questa legislatura”.
  • Minnucci: “Operazione DIA un colpo per la malavita organizzata”

    "L'operazione condotta dalla DIA a Ladispoli e in tutto il litorale a nord di Roma rappresenta un duro colpo alla malavita organizzata. Quello che è emerso nella giornata di oggi ci dice chiaramente che la Camorra ha radici ben radicate nel nostro territorio. Questa situazione deve far riflettere e preoccupare allo stesso tempo. L'azione di contrasto che svolgono magistratura e forze dell'ordine è necessaria ma non sufficiente: serve il contributo attivo di tutta la parte sana delle nostre Comunità, che è largamente maggioritaria. In quest'ottica, dunque, è degna di plauso la decisione del Sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, circa la volontà di costituire la sua cittadina come parte civile. Un'ottima azione a difesa del territorio, della sua Comunità e dell'immagine della Città stessa". Ha dichiarato l'On. Emiliano Minnucci commentando l'azione degli uomini dell'a DIA che questa mattina ha portato al sequestro di beni per un ammontare di ben 100 milioni di euro in tutto il territorio a nord della Capitale. 

  • TRASPORTI, MINNUCCI (PD): RIAPRIRE FERROVIA CAPRANICA-ORTE

    Roma, 11 FEB - "La riapertura della linea ferroviaria Civitavecchia - Capranica - Orte rappresenterebbe un importante passo in avanti per la mobilità del nostro Paese". Lo ha dichiarato in una nota il deputato Pd, Emiliano Minnucci. "Si tratta di una linea di fondamentale importanza. Ottantacinque chilometri di collegamento trasversale tra Tirreno e Adriatico che non hanno solo una valenza in termini turistici ma anche in termini economici. Penso - ha continuato Minnucci - a tutti quei pendolari e fuori sede che hanno l'esigenza quotidiana di spostarsi per raggiungere il proprio posto di lavoro o al traffico merci al quale, inevitabilmente, verrebbe garantita un'adeguata fruibilità. Penso, tra l'altro e per esempio, ai residenti dell'area Cassia - Flaminia - Tiberina che finalmente potranno raggiungere Orte facendo un unico scalo a Fabrica di Roma, o a tutti i pendolari che utilizzano la linea FL3 da Cesano di Roma a Capranica. Dopo anni di studi, analisi e sopralluoghi è arrivato il momento di promuovere una importante accelerazione al fine di avere, almeno, tempi certi di realizzazione e ripresa del traffico ferroviario. In quest'ottica, buone notizie sono arrivate dalla Regione Lazio che ha provveduto, prima, alla costituzione di un comitato di controllo in grado di seguire lo sviluppo del processo di progettazione e finanziamento, e dopo, a inserire questa tratta tra le opere di primaria importanza da finanziare attraverso i fondi previsti dalla missione relativa al trasporto ferroviario. L'Audizione odierna è stato un importante momento di ascolto e approfondimento in cui il presidente della commissione Trasporti, Michele Meta, si è impegnato a promuovere un incontro con la Regione Lazio, la Città Metropolitana di Roma Capitale e la Provincia di Viterbo al fine garantire almeno la riapertura della tratta Capranica - Orte che, allo stato attuale dei lavori, ha elevate possibilità di ospitare a breve il traffico ferroviario dei convogli".
  • Settevene Palo: lavori a primavera

    Le opere riguarderanno il tratto che va dal cimitero a Poggio delle Ginestre. La strada verrà allargata fino al bordo della pista ciclabile

      Leggi l'articolo clicca qui
  • Il mio articolo su L’Unità in merito alla legge sull’omicidio stradale

    E’ durata poco più di un giorno la polemica e l’indignazione sulla mancata approvazione del ddl sull’Omicidio stradale lo scorso 21 gennaio. La Camera che approva un emendamento presentato da Forza Italia, gli applausi dei deputati di opposizione davanti le associazioni dei parenti vittime della strada che erano venute ad assistere quello che doveva essere il voto finale e il testo che torna per l’ennesima volta al Senato, in un continuo ping-pong legislativo che basterebbe da solo a giustificare la necessità del superamento del bicameralismo perfetto. L’indignazione che monta, le agenzie che si susseguono e poi, come spesso accade, l’improvviso silenzio. Ci ha pensato la realtà, con tutta la sua durezza, a presentare il conto. Un autista ubriaco che ad Arezzo investe ed uccide una donna e sua figlia di dieci anni. Un pirata della strada che venerdì scorso uccide un motociclista sul raccordo anulare di Roma e come se nulla fosse si reca al lavoro dopo la fuga. Se prendessimo solo gli episodi di cronaca relativi ai casi di “omicidi stradali” commessi da pirati o da autisti ubriachi o sotto effetto di stupefacenti avvenuti dallo scorso 21 gennaio ad oggi, basterebbero a comprendere quanto sia urgente per il nostro Paese dotarsi di una legislazione moderna ed efficace su questo tema. Come ho già avuto modo di spiegare, nessuno ritiene che il semplice inasprimento delle pene possa risolvere da solo l’enorme questione della sicurezza stradale che passa anzi da un’azione coordinata volta a portare avanti iniziative formative ed informative sulla guida sicura, controlli maggiori e più efficaci  delle nostre strade ed investimenti sulla manutenzione ordinaria e straordinaria della rete viaria; ma una riforma volta a tutelare maggiormente le vittime di pirati della strada, o quanto meno a garantire una giustizia certa non è più rinviabile. Per questo motivo ritengo fondamentale che il ddl sull’ omicidio stradale venga approvato rapidamente in via definitiva al Senato. Un atto che costituirebbe senza dubbio un segnale di attenzione e che ridarebbe credibilità al Parlamento e alla Politica agli occhi dei tanti cittadini e delle tante associazioni che hanno seguito l’iter legislativo di questo provvedimento e si sono battute per la sua approvazione. download   Questo il link dell'articolo, se volete potete commentare anche sulla mia pagina facebook
  • TRASPORTI, MINNUCCI (PD): BENE INVESTIMENTI REGIONE LAZIO SU NUOVI TRENI E RADDOPPIO DELLA LINEA ROMA NORD-VITERBO

    "Il fatto che il Lazio - secondo l’ultimo report di Legambiente - risulti la prima regione in Italia per investimenti su nuovi treni è un’ottima notizia per i tanti pendolari che quotidianamente usufruiscono del trasporto pubblico e dimostra ancora una volta la serietà e la capacità amministrativa della giunta regionale". – così il deputato Pd e membro della Commissione Trasporti, Emiliano Minnucci. “Nel bilancio regionale 2016-2018 ci sono inoltre importanti stanziamenti per la ferrovia AtacRoma-Viterbo, per un importo pari a 150 milioni di euro, per la linea C della metropolitana diRoma (138,7 milioni) e un aumento della quota regionale per il Tpl che passa da 292,40 milioni di euro a 334,80 milioni”. – ha continuato Minnucci. “Uno sforzo economico che è stato reso possibile anche grazie ad un uso intelligente ed oculato delle fondi europei - 35 milioni di euro l'anno tra il 2014 ed il 2020 - e che permetteranno l’avvio del raddoppio della linea Roma Nord-Viterbo fino a Morlupo e l'eliminazione di 11 passaggi a livello, nonché quello della Roma-Tivoli tra Lunghezza e Guidonia. Investimenti che fanno ben sperare in un rapido miglioramento delle condizioni di viaggio delle migliaia di pendolari  e cittadini laziali”. – ha concluso Minnucci
  • Omniroma-OMICIDIO STRADALE, MINNUCCI (PD): “RINVIO A SENATO NON FERMERÀ LEGGE”

    Omniroma-OMICIDIO STRADALE, MINNUCCI (PD): "RINVIO A SENATO NON FERMERÀ LEGGE" (OMNIROMA) Roma, 21 GEN - "Quello che è accaduto oggi alla Camera, con l'esultanza di molti deputati dopo l'esito del voto sull'omicidio stradale è senza dubbio un fatto grave. Un insulto ai cittadini e alle associazioni delle vittime della strada che da tempo aspettano questo provvedimento". Così in una nota il deputato PD e membro della Commissione Trasporti, Emiliano MINNUCCI. "Un episodio che ha avuto sicuramente l'effetto di ritardare il nuova normativa ma che sono certo non ne intaccherà l'entrata in vigore". - ha continuato il deputato Pd: "Ora spero che il provvedimento venga approvato rapidamente in via definitiva al Senato. Un atto che costituirebbe senza dubbio un importante segnale di attenzione per il delicatissimo tema della sicurezza stradale e che ridarebbe credibilità a questo Parlamento agli occhi delle tante associazioni che si sono battute per l'introduzione dell'omicidio stradale nel nostro ordinamento" - ha concluso MINNUCCI. red 211553 GEN 16 NNNN   Qui sotto il link della mia intervista di radio radicale sul DDL "Omicidio stradale": Intervista radio radicale
  • M5S. Minnucci (Pd), vogliono governare senza opposizione Ricorso a prefetto di Civitavecchia conferma allergia a democrazia

    “Davanti ai fallimenti della amministrazione comunale di Civitavecchia il sindaco si arrocca e arriva a violare, di fatto, il rispetto delle minoranze promuovendo una azione per rimuovere i consiglieri di opposizioni. Lo scopo dei grillini sembra essere quello di governare da soli senza opposizione e si confermano poco avvezzi se non proprio allergici al sistema democratico”. Lo ha detto Emanuele Minnucci deputato Pd.   “L’episodio di coinvolgere il prefetto per sospendere i consiglieri di opposizione - prosegue Minnucci - è solo l’ultimo di una lunga serie. Dopo avere vinto le elezioni gridando contro la vecchia politica che avrebbe venduto la salute dei cittadini per 30 denari, il sindaco Antonio Cozzolino ha sottoscritto un accordo con Enel per ricevere contributi economici. Lo slogan a cinque stelle era ‘Mai più un euro dagli inquinatori’. Ci auguriamo che nella compagine variegata al seguito della Casaleggio Associati prevalgano coloro che vogliono dialogare e confrontarsi poiché governare è difficile e complesso. Sono ancora in tempo per tornare sui loro passi e evitare che la tragedia diventa farsa”.
  • COTRAL, MINNUCCI (PD): OTTIMA NOTIZIA 300 NUOVI BUS PER TRASPORTO REGIONALE

    (OMNIROMA) Roma, 12 GEN - "L'annuncio fatto dal Presidente Zingaretti riguardante l'acquisto di 300 nuovi bus da parte di Cotral è senza dubbio un'ottima notizia che avrà un impatto concreto sulla qualità del servizio di trasporto pubblico offerto a livello regionale". Così, in una nota, il deputato Pd e membro della Commissione trasporti della Camera, Emiliano Minnucci. "Negli scorsi mesi - ha continuato Minnucci - sono intervenuto diverse volte per denunciare le condizioni di alcune tratte locali servite da Cotral, in seguito alle segnalazioni di molti cittadini e ricevendo rassicurazioni da parte della Presidente Colaceci su imminenti investimenti volti al miglioramento del servizio. Un impegno che l'amministrazione regionale è riuscita a mantenere anche grazie all'enorme lavoro di messa in ordine dei conti pubblici che è stata portata avanti finora. Un rinnovo così consistete del parco bus produrrà infatti un miglioramento immediato e tangibile delle condizioni di viaggio dei tanti pendolari laziali. Un merito - ha concluso il deputato Pd - che credo sia doveroso riconoscere a chi si sta impegnando concretamente per migliorare la qualità dei servizi a cui hanno accesso i cittadini". red 121837 GEN 16 NNNN
Pagina 30 di 41« Prima...1020...2829303132...40...Ultima »