• ASKANEWS, MINNUCCI (PD): “TROVARE SOLUZIONI PER LAVORATORI”

    "La situazione dei lavoratori di Askanews rappresenta l'ennesimo caso di agitazione di una categoria che in questi ultimi anni ha subito una crisi profonda che ha investito sia la carta stampata, le agenzie giornalistiche che le stesse emittenti televisive, a partire da quelle private. In questo senso, le leggi a sostegno dell'editoriale emanate a settembre scorso devono rappresentare un vero punto di partenza per tutte le proprietà imprenditoriali che hanno il dovere di fare il massimo per tutelare i loro lavoratori e le loro professionalità. Salvaguardare il lavoro vuol dire, inoltre, salvaguardare il diritto di informazione: si faccia qualcosa per tutti i lavoratori di Askanews in ritardo con il pagamento dei loro stipendi e, soprattutto, in agitazione per il loro futuro professionale". Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci.
  • AUMENTI AUTOSTRADALI, L’IMPEGNO CONTINUA

    “I rincari autostradali restano inevitabilmente un tema molto sentito su cui continuare a prestare grossa attenzione al fine di incentivare l’impegno delle istituzioni per una seria rivisitazione dei provvedimenti adottati che, a bocce ferme, rappresentano un vero e proprio salasso per tutti i pendolari automobilisti che quotidianamente utilizzano l’autostrada A24”. Lo hanno detto in una nota congiunta il Deputato PD, Emiliano Minnucci, e i Consiglieri Comunali Luca Marocchi e Flavio De Santis, di Arcinazzo e Vallepietra, che questa mattina si sono incontrati alla Camera dei Deputati per affrontare il tema relativo agli aumenti previsti per i caselli autostradali. “In questo senso, sottolineando che l’A24 rappresenta per i cittadini della Valle dell’Aniene l’unica alternativa alla Via Tiburtina da e per la Capitale, aumenti di questa entità rischiano di mandare in tilt il traffico della stessa consolare che, anche per la morfologia del tratto in questione, già oggi stenta a garantire una reale fruibilità anche a danno della sicurezza stradale”.
  • DOMINI COLLETTIVI, MINNUCCI (PD): CON LEGGE NUOVA VITA PER LE UNIVERSITÀ AGRARIE

    "Il provvedimento approvato lo scorso ottobre andrà a normalizzare tutte quelle situazioni che ad oggi non rientrano né nell'ambito di proprietà privata né in quello della comproprietà. Situazioni che in Italia rappresentano il 10% della superficie agricola nazionale. La nuova legge, in poche parole, conferisce certezza giuridica al regime di alcuni terreni goduti da una determinata collettività, ovvero i cosiddetti 'domini collettivi'. In questo quadro ritengo fondamentale un sano protagonismo delle amministrazioni regionali che, al netto di quanto fatto fin oggi, hanno e avranno il dovere di guidare questo nuovo processo amministrativo attraverso una seria collaborazione con le istituzioni locali, a partire dalle Università Agrarie. Gli Enti Agrari, infatti, anche per il grosso patrimonio collettivo che si trovano ad amministrare, devono assolutamente aprire un percorso di rinnovamento al fine di studiare nuovi metodi per esplicare le loro funzioni. Oggi, con l'introduzione di questa nuova legge a cui ho immediatamente riconosciuto la sua importanza offrendo il mio contributo per velocizzare l'iter di approvazione, le Università Agrarie hanno la possibilità di vivere una nuova vita dimostrando tutto il loro valore amministrativo e programmatico per una vera tutela e promozione dei nostri territori". Lo ha detto il deputato Pd, Emiliano Minnucci, che questa mattina ha partecipato al Seminario 'Domini collettivi, una nuova legge per un nuovo futuro' organizzato da Legautonomie presso l'Auletta dei gruppi parlamentari della Camera dei Deputati.
  • RIFIUTI, MINNUCCI (PD): “CESANO-OSTERIA NUOVA NON SI TOCCANO”

    "Mentre l'amministrazione capitolina invia semplici slide agli uffici della Regione Lazio, i cittadini di Cesano e Osteria Nuova si mobilitano con l'obiettivo di contrastare un'ipotesi scellerata che rischierebbe di mettere in ginocchio un territorio intero sia sul piano ambientale che su quello economico" lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, che questa sera ha partecipato all'assemblea 'No compostatore in via della Stazione di Cesano' organizzata dal Comitato di quartiere. "L'assenza totale dei rappresentanti del Campidoglio all'incontro di questa sera, malgrado l'invito del Comitato organizzatore, testimonia il grosso disagio che i grillini stanno vivendo circa il problema rifiuti che, se in campagna elettorale hanno promesso di risolvere, oggi stanno dimostrando di non essere in grado di farlo. Il problema - ha continuato Minnucci - è talmente chiaro che non merita grossi giri di parole: l'impianto di compostaggio non può essere ospitato da Cesano e Osteria Nuova perché il sito individuato dal Campidoglio si trova nel cuore del centro abitato. Non è difficile capirlo: se la Raggi e la Montanari non hanno ancora capito questo, i cittadini sono pronti a fare un disegnino".
  • RIFIUTI, MINNUCCI (PD): “TUTELARE VALLE DEL TEVERE”

    "A Ponzano Romano, nel cuore della Valle del Tevere, si vive una situazione di grossa ansia: l'amministrazione comunale ha dato parere positivo circa la realizzazione di un impianto di trasformazione rifiuti in biogas su un territorio di 6 ettari, attualmente destinato a verde agricolo, senza aprire alcun tavolo di confronto con cittadini e comuni limitrofi rispetto al conseguente impatto ambientale.

    Pur riconoscendo il principio di autonomia dei nostri enti locali, davanti a temi così importanti e di grosso valore strategico, è necessario avviare un percorso di condivisione e approfondimento a salvaguardia del territorio e, soprattutto, della salute dei residenti.

    Davanti a questo scenario, la preoccupazione dei cittadini dei comuni che insistono sull'area è comprensibile: non stiamo parlando di una piccola isola ecologica, stiamo parlando di una centrale a biogas".

    Lo ha detto, in una nota, il deputato dem, Emiliano Minnucci, in diretta oggi sulle frequenze romane di Radio Italia Anni 60.

  • VALLE ANIENE, MINNUCCI – MAROCCHI (PD): “REGIONE SOSTIENE I TERRITORI CON FATTI CONCRETI”

    "La consegna di tre nuovi minibus e la firma del patto per la crescita del territorio rappresentano la grande volontà di garantire ai comuni della Valle dell'Aniene uno sviluppo organico e attento alle esigenze delle comunità residenti, a partire dall'aspetto occupazionale". Lo hanno detto in una nota congiunta il deputato dem, Emiliano Minnucci, e il consigliere del Comune di Arcinazzo e della X Comunità Montana, Luca Marocchi. "Sicuri delle potenzialità del territorio, è necessario portare avanti politiche adeguate per affrontare con lungimiranza e concretezza temi fondamentali come la disoccupazione giovanile, il trasporto pubblico locale e quello da e per la Capitale, la realizzazione di opere pubbliche a servizio dei residenti e il tema, molto sentito, della sanità. In tal senso - hanno concluso - il patto a sostegno della Valle e promosso dal Presidente Zingaretti rappresenta un atto fondamentale da rilanciare con forza anche in futuro".
  • ACQUA, MINNUCCI (PD): “BENE PESCHIERA-LE CAPORE MA CI VOGLIONO INVESTIMENTI”

    "La svolta sulle fonti Peschiera - Le Capore è indubbiamente un passo importante verso una gestione equilibrata, soprattutto sul piano economico, dell'approvvigionamento idrico della nostra regione. L'accordo siglato, che stabilisce il ristoro ai comuni del reatino, è un atto fondamentale che va nella direzione di considerare il Lazio come un unicum anche, se non soprattutto dal punto dei servizi offerti. Ora, proseguendo su questa strada, è fondamentale insistere sugli investimenti per un vero raddoppio del Peschiera al fine di garantire un servizio idrico adeguato alle esigenze degli utenti di Roma e della sua area metropolitana e, non per ultimo, tutelare quelle riserve idriche che non possono essere fortemente stressate così come accaduto quest'estate con il Lago di Bracciano. La Raggi invece di scopiazzare i comunicati della Regione Lazio ed esultare scriteriatamente, pensi piuttosto a presentarsi alla prossima conferenza dei sindaci di Ato2 a differenza di quanto fatto in piena emergenza idrica". Lo ha detto, in una nota, il deputato dem, Emiliano Minnucci.
  • ROMA, MINNUCCI (PD): “SU POVERI RAGGI VERGOGNOSA”

    “Le considerazioni lanciate dal direttore della Caritas di Roma riguardo il presunto piano anti freddo promosso da Virginia Raggi, disegnano un quadro gravissimo circa le misure che l’Amministrazione pentastellata intende adottare per accogliere i senza fissa dimora della Capitale. Continuare a ingrossare l’organico del già affollato ufficio comunicazione della sua giunta e del consiglio comunale o incentivare le assunzioni a chiamata diretta, come nel caso di Acea: sembrano essere queste le priorità della Raggi & C. che, invece di prestare attenzione alle vere esigenze della città, continua a bivaccare senza responsabilità e con grossa superficialità. La Raggi non solo si è fatta e si fa trovare impreparata ma non è riuscita neanche a coinvolgere tutte quelle realtà che ogni giorno operano sul campo per mettere in piedi un piano antifreddo serio, organico e attento alla dignità delle persone. Con questa ciliegina sulla torta così amara, possiamo dire che Roma ha toccato veramente il fondo”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci.
  • AGRICOLTURA, MINNUCCI (PD): “FAVORIRE ACCESSO ALLA TERRA E AL CREDITO”

    “Il mondo dell’agricoltura rappresenta senza ombra di dubbio un nodo focale per la nostra economia, nazionale e regionale. In questi ultimi anni, grazie alla politica promossa dal Ministro Martina e, nel territorio, dalla stessa Regione Lazio, possiamo dire di aver fatto un grosso passo in avanti verso una riforma agraria organica e attenta a tener insieme la difesa dei redditi dei lavoratori e il rispetto dell’ambiente e delle biodiversità, con l’obiettivo di produrre meglio sprecando meno. Il fulcro del lavoro realizzato in questi anni è stato quello di sostenere le famiglie che vivono di agricoltura a partire da tutti quei giovani imprenditori che hanno scelto l’agricoltura come fonte di reddito. Dai bandi per sostenere la nascita di nuove aziende al nuovo piano di sviluppo rurale, le scelte adottate in questi anni nel Lazio sono andate verso un’unica direzione: quella di incentivare il settore agricolo, a partire dai coltivatori diretti, con la volontà di garantire assistenza e risposte concrete ai bisogni di cittadini, delle associazioni e degli operatori di settore. Per incentivare il settore nel nostro Paese e anche nel mondo, attraverso una promozione adeguata dei nostri prodotti locali, la strada da fare è ancora molta. Con un attivo protagonismo dell’Arsial, su input delle Istituzioni a partire dalla stessa Regione Lazio, dobbiamo spingere sull’acceleratore per favorire l’accesso alla terra e al credito, anche attraverso una gestione oculata dei fondi europei, in modo da incentivare l’attività degli imprenditori agricoli tanto da ampliare la nostra filiera produttiva”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, che questa mattina ha partecipato all’Assemblea Congressuale di Cia Roma a Testa di Lepre, nel comune di Fiumicino.
  • ROMA, MINNUCCI (PD): “RAGGI PENSA A FUNIVIA E ZINGARETTI RIPULISCE IL TEVERE”

    “Mentre Archimede Raggi perde tempo a disegnare i bozzetti della funivia su Roma, Zingaretti scende in campo e ripulisce le banchine sul Tevere: con responsabilità e impegno, la Regione Lazio sta sempre più diventando un vero e proprio tutor per la Capitale a cinque stelle. Se da una parte c’è una Sindaca pronta a scaricare i rifiuti della città nei territori della sua area metropolitana, dall’altra abbiamo un Presidente di Regione che, sopperendo alle mancanze dell’amministrazione grillina, mette in atto un piano di manutenzione ordinaria e straordinaria che mira al ripristino del decoro urbano della Capitale. In tutto questo, la cosa bizzarra è il reiterato atteggiamento provocatorio della Lombardi che, invece di ammonire la sua rivale grillina per questo suo immobilismo dilagante, continua a sparare sentenze sul governo regionale. Oggi parla di realtà e bugie: di fronte a questi fatti, Roberta Lombardi dovrebbe prendere atto che l’unica verità inconfutabile è la depressione della Capitale causata dalla forza del non fare a cinque stelle”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, a margine dell’inaugurazione del Comitato Zingaretti in via Sardegna 29.
Pagina 11 di 41« Prima...910111213...203040...Ultima »