• “OK DA COTRAL PER MIGLIORARE IL TRASPORTO SU GOMMA NELL’AREA METROPOLITANA DI ROMA”

    “Cotral continua il suo percorso di miglioramento del sevizio su gomma nell’Area Metropolitana di Roma Capitale: un’ottima notizia a sostegno di tutti quei pendolari che quotidianamente usufruiscono del servizio di trasporto pubblico nella nostra provincia” è quanto dichiarato dall’On. Emiliano Minnucci (PD) a seguito dell’incontro con la Presidente di Cotral Spa, Amalia Colaceci, per fare il punto della situazione sugli interventi messi in campo dalla compagnia di trasporto del Lazio al fine di migliorare il servizio su gomma nel territorio della provincia di Roma.    “Il trasporto pubblico locale è un tema fondamentale che, coinvolgendo migliaia di cittadini ogni giorno, merita una seria attenzione non solo da parte delle aziende ma anche delle stesse Istituzioni che hanno il dovere di favorire un servizio maggiormente efficiente e puntuale. In quest’ottica di fattiva collaborazione – ha continuato Minnucci - ho sottoposto alla Presidente Colaceci alcune criticità che molti pendolari vivono quotidianamente a partire dalla riduzione di corse, o soppressione delle stesse, registrate nei comuni a nord della Capitale e in modo particolare da tutti quegli studenti fuori sede costretti a lunghe attese per raggiungere i propri comuni di residenza al termine delle lezioni. Le situazioni che presentano maggiori criticità sono quelle relative alla tratta Trevignano/Capranica/Bassano Romano, alla tratta Manziana/Civitavecchia, alla tratta Morlupo/Rignano Flaminio sulla direttrice Flaminia. Da sottolineare, inoltre, i disagi vissuti dagli studenti residenti ad Anguillara, Bracciano e Trevignano che quotidianamente raggiungono l'Istituto Tecnico Commerciale ‘Piero Calamandrei’ a Saxa Rubra e che, regolarmente, devono far fronte a tempi di attesa di oltre novanta minuti per usufruire della prima corsa disponibile per raggiungere le proprie abitazioni. Un capitolo a parte, invece, riguarda gli studenti dell’Istituto Alberghiero ‘Giuseppe Di Vittorio’ di Ladispoli residenti a Manziana, Bracciano e Anguillara che, a causa di una sostanziale assenza di collegamenti, utilizzano mezzi propri o un servizio navetta a pagamento messo a disposizione dallo stesso Istituto. In questo quadro – ha concluso il deputato Dem - la Presidente Colaceci ha garantito massima disponibilità e grande impegno con l’obiettivo di ridurre tali disagi e offrire, anche attraverso una rivisitazione degli orari e un aumento sostanziale delle corse, un servizio frequente e di qualità a supporto delle esigenze di tutti quei pendolari e quegli studenti che ogni giorno lasciano i comuni di residenza per raggiungere e tornare dalla Capitale. Per quanto riguarda il disagio degli studenti dell’Istituto Alberghiero ‘Giuseppe Di Vittorio’, Cotral si è impegnata ad analizzare la situazione con la possibilità di istituire un collegamento tra Ladispoli e i Comuni del lago”.
  • “L’INFORMAZIONE LOCALE DEVE ESSERE TUTELATA”

    "Con il fallimento dell'emittente televisiva Romauno continua la lenta e angosciosa agonia delle reti private locali costrette ad affrontare il concreto rischio del fallimento" ha dichiarato l'On. Emiliano Minnucci, membro della Commissione Parlamentare trasporti, poste e telecomunicazioni. "Quella di Romauno è una vicenda che merita la massima attenzione da parte delle Istituzioni sia per tutelare la sorte professionale dei lavoratori sia per salvaguardare un importante mezzo di informazione locale che ha garantito un servizio attento e puntuale ai cittadini di Roma e del Lazio. Per questo, dunque, ho provveduto a inoltrare al Ministro Guidi un'interrogazione al fine di trovare una soluzione, anche attraverso l'istituzione di un tavolo di confronto, affinché venga salvaguardata l'emittente e, di conseguenza i diritti dei giornalisti e dei tecnici interessati. Le Istituzioni non possono rimanere inermi e prendere atto passivamente del lento declino delle emittenti locali che, a causa dell'evidente calo della pubblicità e l'aumento dei costi di gestione, lottano quotidianamente tra la vita e la morte" ha concluso l'On. Minnucci commentando il fallimento della rete televisiva privata Romauno.
  • ALITALIA: “RISPETTO PER I LAVORATORI DI AMS”

    “La situazione dei lavoratori di AMS sta assumendo contorni imbarazzanti e decisamente gravi” è quanto riferito dall’On. Emiliano Minnucci, membro della Commissione Parlamentare trasporti, riguardo la scelta di delocalizzare l’azienda impegnata nella manutenzione e nella revisione dei motori della flotta Alitalia. “Ieri la manifestazione dei lavoratori della Cub Trasporti, oggi il sit-in dei lavoratori di AMS: l’aeroporto di Fiumicino è ormai diventato palcoscenico di continue proteste e contestazioni da parte di tutti quei lavoratori che prestano servizio ad Alitalia. Malgrado i ripetuti appelli e le rassicurazioni fornite anche dalla stessa compagnia aerea, la situazione non ha conosciuto nessun nuovo scenario e questo, a mio avviso, è molto grave. Non possiamo non tener conto della vita di 240 persone che rischiano di non avere più un impiego per cause totalmente indipendenti da loro, non possiamo tener conto dell’atteggiamento intransigente assunto da Alitalia, non possiamo non tener conto che l’eventuale chiusura di AMS costituirebbe un fatto gravissimo non solo dal punto di vista occupazionale ma anche da quello aziendale con la scomparsa di una azienda che rappresenta un’eccellenza europea nel settore della manutenzione e revisione di motori e componenti aeronautici. Per questo, dunque, - ha concluso l’On. Minnucci - ho provveduto a inviare una nuova lettera al Ministro Guidi in cui, non solo ho espresso la mia grande amarezza per non aver ancora ricevuto alcuna risposta alla mie continue sollecitazioni, ma anche per richiedere con forza un intervento serio, ma soprattutto imminente, del Governo al fine di scongiurare un’ipotesi scellerata che avrebbe conseguenze terribili sulla vita di 240 lavoratori e delle loro famiglie”.
  • Minnucci: “No a fusione Ato2 – Ato5, Acea ascolti i territori”

    “Il messaggio lanciato oggi dai Sindaci dell’Area Metropolitana di Roma Capitale ad Acea è stato chiaro: la fusione tra ATO2 e ATO5 non deve essere fatta! Acea deve capire che non esiste solo Roma, esiste un grande territorio intorno alla Capitale le cui esigenze non possono e non devono essere trascurate. La logica del ‘silenzio/assenso’ messa in pratica da Acea per procedere a questa ipotetica fusione cozza inevitabilmente con la logica con cui è stata percepita l’Area metropolitana, che si fonda sul principio di equità istituzionale e politica. Acea deve riflettere sui continui disservizi che si registrano nel territorio provinciale, coinvolgere nella discussione le Amministrazioni locali e apportare adeguate soluzioni. Non è pensabile continuare a vedere nelle piazze dei nostri Comuni autobotti e cittadini in fila con taniche in mano. Per questo, dunque, mi unisco all’appello del Partito Democratico della Provincia di Roma invitando Acea a stoppare definitivamente questo processo di fusione che preoccupa seriamente tutti gli Amministratori locali del nostro territorio” ha dichiarato l’On. Emiliano Minnucci a seguito dell’Assemblea dei Sindaci dell’Area Metropolitana di Roma Capitale avvenuta questa mattina a Palazzo Valentini.
  • Minnucci: “Operazione DIA un colpo per la malavita organizzata”

    "L'operazione condotta dalla DIA a Ladispoli e in tutto il litorale a nord di Roma rappresenta un duro colpo alla malavita organizzata. Quello che è emerso nella giornata di oggi ci dice chiaramente che la Camorra ha radici ben radicate nel nostro territorio. Questa situazione deve far riflettere e preoccupare allo stesso tempo. L'azione di contrasto che svolgono magistratura e forze dell'ordine è necessaria ma non sufficiente: serve il contributo attivo di tutta la parte sana delle nostre Comunità, che è largamente maggioritaria. In quest'ottica, dunque, è degna di plauso la decisione del Sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, circa la volontà di costituire la sua cittadina come parte civile. Un'ottima azione a difesa del territorio, della sua Comunità e dell'immagine della Città stessa". Ha dichiarato l'On. Emiliano Minnucci commentando l'azione degli uomini dell'a DIA che questa mattina ha portato al sequestro di beni per un ammontare di ben 100 milioni di euro in tutto il territorio a nord della Capitale. 

  • Omniroma-OMICIDIO STRADALE, MINNUCCI (PD): “RINVIO A SENATO NON FERMERÀ LEGGE”

    Omniroma-OMICIDIO STRADALE, MINNUCCI (PD): "RINVIO A SENATO NON FERMERÀ LEGGE" (OMNIROMA) Roma, 21 GEN - "Quello che è accaduto oggi alla Camera, con l'esultanza di molti deputati dopo l'esito del voto sull'omicidio stradale è senza dubbio un fatto grave. Un insulto ai cittadini e alle associazioni delle vittime della strada che da tempo aspettano questo provvedimento". Così in una nota il deputato PD e membro della Commissione Trasporti, Emiliano MINNUCCI. "Un episodio che ha avuto sicuramente l'effetto di ritardare il nuova normativa ma che sono certo non ne intaccherà l'entrata in vigore". - ha continuato il deputato Pd: "Ora spero che il provvedimento venga approvato rapidamente in via definitiva al Senato. Un atto che costituirebbe senza dubbio un importante segnale di attenzione per il delicatissimo tema della sicurezza stradale e che ridarebbe credibilità a questo Parlamento agli occhi delle tante associazioni che si sono battute per l'introduzione dell'omicidio stradale nel nostro ordinamento" - ha concluso MINNUCCI. red 211553 GEN 16 NNNN   Qui sotto il link della mia intervista di radio radicale sul DDL "Omicidio stradale": Intervista radio radicale
  • COTRAL, MINNUCCI (PD): OTTIMA NOTIZIA 300 NUOVI BUS PER TRASPORTO REGIONALE

    (OMNIROMA) Roma, 12 GEN - "L'annuncio fatto dal Presidente Zingaretti riguardante l'acquisto di 300 nuovi bus da parte di Cotral è senza dubbio un'ottima notizia che avrà un impatto concreto sulla qualità del servizio di trasporto pubblico offerto a livello regionale". Così, in una nota, il deputato Pd e membro della Commissione trasporti della Camera, Emiliano Minnucci. "Negli scorsi mesi - ha continuato Minnucci - sono intervenuto diverse volte per denunciare le condizioni di alcune tratte locali servite da Cotral, in seguito alle segnalazioni di molti cittadini e ricevendo rassicurazioni da parte della Presidente Colaceci su imminenti investimenti volti al miglioramento del servizio. Un impegno che l'amministrazione regionale è riuscita a mantenere anche grazie all'enorme lavoro di messa in ordine dei conti pubblici che è stata portata avanti finora. Un rinnovo così consistete del parco bus produrrà infatti un miglioramento immediato e tangibile delle condizioni di viaggio dei tanti pendolari laziali. Un merito - ha concluso il deputato Pd - che credo sia doveroso riconoscere a chi si sta impegnando concretamente per migliorare la qualità dei servizi a cui hanno accesso i cittadini". red 121837 GEN 16 NNNN
  • L. STABILITA’. SMOG, MINNUCCI (PD): OK FINANZIAMENTO GRAB DI ROMA

    URGENTE UNA RIFLESSIONE SERIA SU COME ABBASSARE INQUINAMENTO (DIRE) Roma, 19 dic. - "Il finanziamento del Grande Raccordo Anulare delle Bici (GRAB) e le piste ciclabili di Roma previsto dalla legge di stabilita' in discussione in queste ore alla Camera e' senza dubbio un'ottima notizia per la Capitale e la sua valorizzazione". Lo dice il deputato Pd e membro della commissione Trasporti, Emiliano Minnucci. "Infrastrutture come quella del Grab- continua Minnucci- sono infatti essenziali per la mobilita' ed il turismo sostenibile di Roma e restituiscono ai cittadini romani il percorso dell'Appia Antica e le sue passeggiate, inaugurando finalmente un modo diverso ed integrato di concepire la mobilita' della Capitale proprio in questi giorni in cui e' attuale e urgente una riflessione seria su come abbassare i valori di inquinamento delle nostre citta'". (Com/Ran/Dire)
  • Omniroma-POSTE, MINNUCCI (PD): “PIENO SOSTEGNO A LAVORATORI UP-TIME”

    (OMNIROMA) Roma, 09 DIC - "Quella dei lavoratori di Up-Time Spa è purtroppo un'altra triste storia di totale noncuranza da parte del datore di lavoro riguardo il destino di lavoratori e famiglie a cui erano state fatte promesse e garantite continuità e sicurezza lavorativa. Una storia come molte altre nel nostro Paese e per questo ancora più grave, soprattutto quando il datore di lavoro in questione è Poste Italiane. Un soggetto che si sta apprestando a lanciare un altro importante ciclo di assunzioni, senza però garantire il lavoro a coloro a cui lo aveva già promesso. Per questo motivo ho ritenuto importante confrontarmi con i lavoratori di Up-Time Spa che questa mattina hanno manifestato davanti Palazzo Montecitorio ed esprimergli la mia piena solidarietà". Così in una nota il deputato Pd e membro della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni, Emiliano Minnucci. "La decisione di Poste Italiane di rimettere a gara a fine anno il servizio di Call Center, dopo 12 anni, comporterebbe infatti la perdita del lavoro per più di 100 lavoratori dell'Up-Time Spa che dal 2003 sono stati inseriti in un vorticoso giro di esternalizzazioni che li ha fatti passare dall'essere impiegati Sda - al 100% di proprietà di Poste Italiane - fino all'attuale Uptime Spa di cui Poste è proprietaria al 30%. Un passaggio avvenuto attraverso la garanzia della responsabilità sociale da parte di Poste. Una garanzia che non può essere ritirata ora senza alcuna motivazione. Per questo motivo - ha concluso - credo sia urgente che il Governo si faccia promotore al più presto di un'azione coordinata volta a trovare la soluzione migliore per garantire e tutelare la professionalità ed il lavoro dei dipendenti coinvolti". red 091811 DIC 15
  • Stati Generali per la Sicurezza Stradale

    Sono profondamente convinto che il tema della sicurezza stradale debba tornare con forza all’interno del dibattito pubblico e dell’agenda politica del nostro Paese. Questo governo e questo Parlamento si stanno impegnando perché qualcosa cambi: penso principalmente al pdl sull’Omicidio Stradale approvato due settimane fa dalla Camera e agli impegni presi sulle infrastrutture dal Ministro Delrio, ma ancora molto può e deve essere fatto. C’è bisogno di maggiori investimenti sulla manutenzione stradale, sui controlli e sull'informazione e formazione dei cittadini. Appuntamenti come gli Stati Generali sulla Sicurezza Stradale che si sono conclusi oggi sono fondamentali per sensibilizzare ad un tema poco dibattuto come la sicurezza delle nostre strade, in un Paese come il nostro che fa registrare statistiche drammatiche sugli incidenti stradali, soprattutto se confrontate con gli altri Stati europei. Per questo motivo ringrazio la Fondazione Luigi Guccione Onlus e il suo Presidente Giuseppe Guccione per l'organizzazione e il coordinamento di una due-giorni di lavori ed approfondimenti molto intensa ed interessante, che mi ha spinto a creare un inter-gruppo parlamentare sulla sicurezza stradale sul quale sto già lavorando. C’è ancora molto lavoro da fare ma sono sicuro che con l’impegno di tutti si possano raggiungere risultati importanti in tempi brevi. E’ una questione che riguarda la qualità della nostra vita. Non possiamo aspettare oltre.
Pagina 1 di 3123