• “A LADISPOLI SINISTRA E DESTRA INSIEME CONTRO UNA LEGGE DELLO STATO”

    Roma, 1 settembre 2017 – “Si sono riempiti la bocca con il patto del Nazareno e con le presunte politiche di destra promosse dal Partito Democratico in questi anni. Hanno farneticato sulla posizione politica assunta dal PD sotto la segreteria Renzi disconoscendo, tra l’altro, quel principio democratico sancito da uno statuto e da un congresso. Impavidi e convinti di essere gli unici depositari dei valori di sinistra hanno abbandonato il PD adottando una posizione intransigente fuori e dentro le sedi istituzionali. Davanti a questo quadro poi che fanno? Prendono sotto braccio la destra becera, rappresentata da Lega e Fratelli d’Italia, e si schierano contro una legge dello Stato. Se è questa la linea politica che Articolo 1 – MDP intende adottare e proporre agli elettori, complimenti. Quello che andrà in scena sabato prossimo a Ladispoli è una vera e propria fiera del populismo che vede uniti esponenti di FdI e quelli di MDP, con il benestare di un’amministrazione comunale di destra filo salviniana, contro la legge dello Stato sull’obbligatorietà dei vaccini. È grave, indubbiamente grave, che rappresentanti delle più alte istituzioni siano protagonisti di un’iniziativa pubblica, di puro stampo politico e senza alcun valore scientifico, il cui intento è solo quello di sabotare una legge appena approvata su un tema così delicato e sentito nel nostro Paese. I vaccini, ricordiamolo, nel nostro Paese sono garantiti da quasi 80 anni e rappresentano un argomento, soprattutto oggi con l’approvazione della legge, su cui sarebbe opportuno stare tutti dalla stessa parte”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando l’iniziativa ‘Il pericolo dei vaccini inquinati - Democrazia Sì, Democrazia No’ organizzata per il prossimo 9 settembre presso l’aula consiliare del Comune di Ladispoli.
  • “A LADISPOLI VOTO UTILE CONTRO LA DESTRA”

    Roma, 15 giugno 2017 – “A Ladispoli serve l'unità dei democratici di ogni tendenza politica contro il pericolo rappresentato dall'estrema destra di Alessandro Grando, supportato dalla Lega di Salvini e da Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e Ignazio La Russa. Il grande risultato ottenuto da Marco Pierini, e dalle liste che lo hanno sostenuto domenica scorsa, non deve essere dilapidato ma, piuttosto, confermato e rafforzato attraverso un voto contro quell’ultradestra simbolo di xenofobia, omofobia e razzismo. In quest’ottica, dunque, faccio appello a tutti gli elettori affinché domenica 25 giugno ribadiscano nelle urne la volontà di Ladispoli di restare la città del turismo, dell’accoglienza e dell’apertura culturale. A riguardo, un ruolo fondamentale l’avranno tutti i candidati delle liste che domenica scorsa hanno sostenuto Marco Pierini, le associazioni, i comitati elettorali che in questi mesi hanno garantito il loro impegno e il loro supporto, i rappresentati delle istituzioni che invito a unirsi a questo appello, e anche quelle forze di sinistra che non possono lasciare il governo della città nelle mani della destra becera e antidemocratica. La partita non è finita: abbiamo il dovere di continuare la campagna elettorale senza considerare il risultato del primo turno che, nonostante il divario di sette punti tra i due candidati, ancora non ha designato nessun vincitore”. Lo hanno riferito in una nota congiunta i deputati PD, Emiliano Minnucci e Marietta Tidei, facendo appello a mobilitarsi contro le forze di destra in occasione del ballottaggio di domenica prossima nel Comune di Ladispoli.
  • “BENE RISORSE PER LE COMUNITA’ COLPITE DAL MALTEMPO”

    “Esprimo soddisfazione per lo stanziamento di risorse importanti da parte dell’Amministrazione Zingaretti per fronteggiare i danni causati dalla recente tromba d’aria nelle zone di Ladispoli, Fiumicino, Bracciano, Cerveteri, Anguillara e dei Municipi di Roma nord. Di fronte ai ritardi e alle inefficienze delle Giunte Cinquestelle di Roma e Anguillara, la Regione Lazio è intervenuta con tempestività non solo per dichiarare lo stato di calamità naturale, ma anche con investimenti e strumenti per portare i primi aiuti alle comunità colpite dal maltempo”. Lo dichiara, in una nota, Emiliano Minnucci, deputato del Partito Democratico. “Ora con i fondi previsti all’interno del bilancio 2017 varato dal centrosinistra pochi giorni fa in Consiglio regionale, si potrà procedere e completare la riparazione dei danni subiti dai cittadini, dalle imprese e dalle strutture pubbliche, come nel caso dell’istituto scolastico di Cesano. Non rientreranno, invece, in questo primo piano di ricostruzione il Comune di Anguillara e il Municipio XIV di Roma perché hanno presentato troppo tardi la richiesta di stato di calamità naturale, ma riceveranno comunque gli aiuti necessari in un secondo momento”. “Nonostante le dichiarazioni di qualche esponente politico – conclude Minnucci – la buona amministrazione del Lazio dimostra con i fatti di saper fornire risposte concrete e in tempi brevi alle esigenze delle persone”.
  • “LADISPOLI E CERVETERI SIANO UN ESEMPIO PER GLI ALTRI COMUNI”

    Roma, 22 dicembre 2016 – “I miei complimenti ai Sindaci Paliotta e Pascucci che, con il nuovo servizio Tpl, hanno dato una grande dimostrazione di oculatezza amministrativa riuscendo in questo periodo di spending review a razionalizzare la spesa migliorando un servizio importante come il trasporto pubblico locale. Con queste nuove 15 linee, dunque, non solo si garantisce un trasporto locale tra le due città adeguato alle esigenze dei cittadini che potranno utilizzare solo un biglietto e usufruire anche di un servizio di prenotazione corse, ma si stabilisce altresì una vera sinergia tra due Comuni atta a ottimizzare le risorse economiche e finanziarie a disposizione. Ladispoli e Cerveteri hanno dato vita a un modello di governance interessante che mi auguro venga preso da esempio anche dalle altre realtà locali come tra l’altro definito anche dalla stessa riforma Madia che, in materia di servizi pubblici locali, indica la strada di reti tra più enti nel rispetto del principio di area vasta” ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci, che oggi ha partecipato alla presentazione del nuovo servizio TPL Ladispoli/Cerveteri.
  • “UNITI PER LA RICOSTRUZIONE DELL’ISTITUTO ALBERGHIERO DI AMATRICE”

    Roma, 21 ottobre 2016 – “L’iniziativa ideata e promossa dalla Regione Lazio offre un contributo molto importante a supporto della macchina della solidarietà che in questi ultimi mesi si è prodigata per offrire un aiuto sostanziale alle vittime del terribile terremoto del 24 agosto scorso. Un plauso, dunque, al Presidente Zingaretti che, oltre a garantire la sua vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma, ha dimostrato grande determinazione nel favorire le operazioni di ricostruzione dei territori con iniziative importanti e significative come questa. Un grazie, invece, agli oltre 20 Istituti Professionali che hanno aderito a questa giornata di solidarietà a sostegno della ricostruzione del Centro di Formazione Professionale di Amatrice. Vedere tutta questa gente mi riempie di gioia e mi rende orgoglioso di vivere in questo nostro Paese che, malgrado le sue inevitabili contraddizioni, dimostra di avere un cuore davvero grande sempre a sostegno della solidarietà” ha detto l’On. Emiliano Minnnucci che oggi ha partecipato all’iniziativa ‘Tutti per Uno’ presso l’Istituto Alberghiero De Begnac di Ladispoli. Per l’occasione gli studenti hanno preparato un’amatriciana per oltre 1000 partecipanti tra docenti, ex allievi, genitori e cittadini.
  • “UN GROSSO IN BOCCA A LUPO A SILVIA MARONGIU PER LA SUA NUOVA ESPERIENZA IN CONSIGLIO COMUNALE DI LADISPOLI”

    “Apprendo con piacere la notizia relativa all’entrata nel Consiglio Comunale di Ladispoli di Silvia Marongiu. A lei vanno le mie sincere e sentite congratulazioni per questo incarico che, sono certo, sarà condotto dalla neo Consigliera con dedizione, premura e serietà. Con Marongiu, considerata la sua encomiabile esperienza nel mondo del sociale e delle pari opportunità, il Consiglio Comunale di Ladispoli e il suo Sindaco Paliotta potranno contare su una persona dall’alto valore morale in grado di garantire un  impegno costante e fattivo per il bene dell’Ente e della sua comunità” ha riferito il deputato del Partito Democratico, Emiliano Minnucci, a seguito della surroga nel Consiglio Comunale di Ladispoli di Silvia Marongiu al posto del neo vicesindaco Giuseppe Loddo.
  • Minnucci: “Operazione DIA un colpo per la malavita organizzata”

    "L'operazione condotta dalla DIA a Ladispoli e in tutto il litorale a nord di Roma rappresenta un duro colpo alla malavita organizzata. Quello che è emerso nella giornata di oggi ci dice chiaramente che la Camorra ha radici ben radicate nel nostro territorio. Questa situazione deve far riflettere e preoccupare allo stesso tempo. L'azione di contrasto che svolgono magistratura e forze dell'ordine è necessaria ma non sufficiente: serve il contributo attivo di tutta la parte sana delle nostre Comunità, che è largamente maggioritaria. In quest'ottica, dunque, è degna di plauso la decisione del Sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, circa la volontà di costituire la sua cittadina come parte civile. Un'ottima azione a difesa del territorio, della sua Comunità e dell'immagine della Città stessa". Ha dichiarato l'On. Emiliano Minnucci commentando l'azione degli uomini dell'a DIA che questa mattina ha portato al sequestro di beni per un ammontare di ben 100 milioni di euro in tutto il territorio a nord della Capitale. 

  • Scuola: Minnucci, a Ladispoli scuola multiculturale e dinamica

    Incontro con gli alunni dell’istituto Melone

    “Nell’incontro di stamani con gli studenti dell’istituto comprensivo Corrado Melone di Ladispoli ho toccato con mano quello che dovrebbe essere una scuola dinamica e aperta al territorio che forma i cittadini di domani e non si limita all’ordinaria amministrazione. Il corso di lingua rumena rientra nelle attività che favoriscono l’integrazione degli immigrati e la reciproca conoscenza. Tutte le polemiche di queste ore messe in piedi da Salvini e altri esponenti leghisti sono del tutto fuori luogo e strumentali. Per l’ennesima volta hanno perso l’occasione per tacere”. Lo dice Emiliano Minnucci, deputato del Pd che questa mattina, insieme al consigliere della città metropolitana Federico Ascani, ha incontrato nella sala del consiglio comunale di Ladispoli gli alunni dell’istituto comprensivo Corrado Melone; tema dell’incontro, al quale ha scuola ladispoli 2partecipato anche il preside Riccardo Agresti, era la sua esperienza di parlamentare.

    “Ladispoli è uno dei primi comuni italiani per la percentuale degli immigrati presenti sul territorio - ha proseguito Minnucci -. Solo i cittadini rumeni sono 4mila. Il Comune e la scuola fanno la loro parte per favorire l’integrazione utilizzando i fondi che il governo rumeno ha messo a disposizione dell’istituto Melone per questa finalità. L’esperienza dell’insegnamento della lingua rumena viene vissuta dai bambini molto positivamente e con grande entusiasmo. Loro rappresentano la scuola multiculturale per una società multiculturale e ci auguriamo che in Italia siano sempre di più esperienze del genere”.

  • Preoccupazione ed attenzione per la situazione del fiume Arrone

    Non posso che seguire con particolare attenzione e preoccupazione gli sviluppi del disastro ambientale che sta avvenendo in queste ore nelle acque e sulle coste del fiume Arrone. In attesa che la Polizia faccia chiarezza sulle responsabilità ed i fatti che hanno provocato la fuoriuscita del cherosene da un deposito Eni situato a monte del corso d’acqua, credo sia fondamentale concentrarsi sulla rapida individuazione di soluzioni adeguate a limitare il più possibile i danni, che sembrano essere enormi dal punto di vista ambientale. Nei prossimi giorni mi attiverò in Parlamento con tutti gli strumenti a mia disposizione per cercare risposte rapide da parte di tutti i livelli di Governo e per assicurarmi che i responsabili di questo disastro ambientale vengano chiamati a provvedere con urgenza allo stanziamento delle risorse necessarie per gli interventi di bonifica e pulizia del fiume e delle zone inquinate. Credo inoltre doveroso ringraziare gli operatori della Lipu e del WWF che hanno subito lanciato l’allarme e che in queste ore stanno aiutando le autorità a monitorare lo stato del fiume Arrone e l’entità dei danni causati dal cherosene.