• “BENE REGIONE CHE STIMOLA TURISMO E CULTURA”

    Roma, 13 novembre 2017 – “Oggi un meritato plauso va a Nicola Zingaretti che attraverso due bandi, tra finanziamenti a tasso zero e a fondo perduto, investe ben 19 milioni di euro a sostegno del turismo e dei beni culturali della nostra regione. Efficientamento energetico delle strutture alberghiere, servizi digitali per il turismo, miglioramento della ricettività e valorizzazione delle nostre eccellenze culturali: l’azione promossa dalla giunta Zingaretti non va solo a sostegno del nostro territorio ma anche delle micro, medie e grandi imprese impegnate nel settore turistico e culturale. Dato l’alto valore dell’iniziativa, mi auguro in un’importante partecipazione di tutti i destinatari interessati, a partire da tutte quelle strutture ricettive alberghiere del Lazio che finalmente hanno la possibilità di migliorare il loro servizio sia in termini di qualità che di fruibilità”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando i due bandi regionali 'Turismo e Beni Culturali' e 'Piccolo Credito Turismo' presentati questa mattina dal Presidente Zingaretti alle Terme di Diocleziano.
  • TURISMO, MINNUCCI (PD): CONTROPRODUCENTE BLOCCO ASSUNZIONI STAGIONALI VIGILI URBANI

    “Ritengo che le misure riguardanti i termini di assunzioni stagionali per i vigili urbani previste  dal decreto n° 78 del 19 giugno 2015 - che al suo art. 5 sancisce il divieto per gli enti locali, di  reclutare   personale   con   qualsivoglia tipologia contrattuale per lo  svolgimento  di  funzioni  di  polizia – costituiscano un danno economico ed organizzativo rilevante in un momento decisivo per la ripresa economica del nostro Paese e dei nostri territori. La misura infatti va a penalizzare esplicitamente le località balneari e turistiche del nostro Paese, le quali senza l’impiego di vigili stagionali avranno grosse difficoltà a garantire la sicurezza e la legalità sul proprio territorio durante tutto il periodo estivo”. Così il deputato PD, Emiliano Minnucci, ha commentato le misure previste dal decreto n.78 entrato in vigore lo scorso 20 giugno e riguardante “Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”. “Per questo motivo – ha poi continuato Minnucci - chiedo al Governo di modificare urgentemente le misure previste in modo di dare alle località turistiche italiane, che già si vedono costrette ad agire in una situazione di carenza di risorse economiche e di personale, la possibilità di garantire i servizi minimi di sicurezza durante l’intera stagione estiva appena iniziata”.