• FERROVIA ROMA NORD, LA SITUAZIONE DEI PENDOLARI È INSOSTENIBILE, SERVONO AZIONI CONCRETE”

    Roma, 19 ottobre 2016 – “La situazione vissuta dai pendolari della Ferrovia Roma Nord è inaccettabile per un Paese civile come il nostro. È necessario accelerare il processo di potenziamento di una delle tratte più importanti del nostro sistema ferroviario regionale che collega il centro della Capitale alla Tuscia, passando per diversi comuni della nostra Area Metropolitana” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, che questa mattina ha incontrato una delegazione del Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord. “In quest’ottica, il Patto per il Lazio è stato un atto fondamentale per lo sviluppo della nostra regione non solo sul piano ambientale e sanitario ma anche, se non soprattutto, su quello dei trasporti e infrastrutturale. Il provvedimento sottoscritto da Renzi e Zingaretti a maggio, investe anche la ferrovia Roma Nord per la quale è previsto il raddoppio del binario fino a Sant’Oreste con l’obiettivo di aumentare le frequenze sulla linea e ridurre, di conseguenza, i tempi di attesa da parte dei pendolari. Ora è giunto il momento di dar seguito a questo processo che, oltre a ridurre sostanzialmente i continui disservizi della linea, deve curare anche l’aspetto della sicurezza delle stazioni che sono sempre più incustodite a favore di delinquenti e malintenzionati. Per questo – ha concluso Minnucci – nei prossimi giorni presenterò un’interrogazione parlamentare al fine di conoscere lo stato dei lavori e i loro tempi di realizzazione. In quest’ottica, inoltre, chiederò alla Prefettura di prestare maggiore attenzione nelle stazioni della tratta con l’obiettivo di ridurre gli episodi di vandalismo che quotidianamente si succedono soprattutto a Montebello. Infine, e non per ultimo, sarà mia premura chiedere alla Conferenza dei Sindaci Cassia/Flaminia/Tiberina la convocazione di una seduta ad hoc per affrontare, anche sul piano delle Istituzioni locali, questo problema così sentito dai nostri concittadini”.
  • TRASPORTI, MINNUCCI (PD): BENE INVESTIMENTI REGIONE LAZIO SU NUOVI TRENI E RADDOPPIO DELLA LINEA ROMA NORD-VITERBO

    "Il fatto che il Lazio - secondo l’ultimo report di Legambiente - risulti la prima regione in Italia per investimenti su nuovi treni è un’ottima notizia per i tanti pendolari che quotidianamente usufruiscono del trasporto pubblico e dimostra ancora una volta la serietà e la capacità amministrativa della giunta regionale". – così il deputato Pd e membro della Commissione Trasporti, Emiliano Minnucci. “Nel bilancio regionale 2016-2018 ci sono inoltre importanti stanziamenti per la ferrovia AtacRoma-Viterbo, per un importo pari a 150 milioni di euro, per la linea C della metropolitana diRoma (138,7 milioni) e un aumento della quota regionale per il Tpl che passa da 292,40 milioni di euro a 334,80 milioni”. – ha continuato Minnucci. “Uno sforzo economico che è stato reso possibile anche grazie ad un uso intelligente ed oculato delle fondi europei - 35 milioni di euro l'anno tra il 2014 ed il 2020 - e che permetteranno l’avvio del raddoppio della linea Roma Nord-Viterbo fino a Morlupo e l'eliminazione di 11 passaggi a livello, nonché quello della Roma-Tivoli tra Lunghezza e Guidonia. Investimenti che fanno ben sperare in un rapido miglioramento delle condizioni di viaggio delle migliaia di pendolari  e cittadini laziali”. – ha concluso Minnucci