• Da Regione 8 milioni per lavori di capping a Cupinoro

    La Regione Lazio a breve manderà a gara, per un importo di 8 milioni di euro, i lavori per capping e impermeabilizzazione di Cupinoro. Una buona notizia comunicata questa mattina nel corso della Commissione Rifiuti richiesta dal sottoscritto, come confermato in apertura dei lavori dal presidente Cacciatore, per fare chiarezza sullo stato della discarica che dal 2014 non riceve più rifiuti, oltre che per discutere circa l’avviso pubblicato dall’Università Agraria di Bracciano, e poi ritirato, per la realizzazione di un ipotetico impianto di trattamento” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci.

    “Oltre alla sigillatura e impermeabilizzazione di quel famigerato monte di spazzatura che si erge nel territorio compreso tra Bracciano e Cerveteri, la Direzione per le politiche ambientali e il ciclo dei rifiuti della Regione Lazio ha garantito inoltre che l’attività di smaltimento del percolato continuerà ad essere svolta con grande attenzione al fine non solo di rispettare a menadito la normativa e tutti i dettami tecnici ma soprattutto per garantire massima trasparenza ai cittadini e la doverosa tutela ambientale. Mi auguro – ha concluso Minnucci – si giunga in tempi brevi a una adeguata soluzione anche per la rimozione dei rifiuti abbandonati e per la guardiania della zona che, come gli altri, rappresentano temi fondamentali per una gestione oculata e sicura dell’impianto. Gestione che, da quanto riferito, avrà una durata post mortem di 30 anni”.
  • CUPINORO, MINNUCCI (PD): “AUDIZIONE PER CHIARIRE IPOTESI IMPIANTO TRATTAMENTO RIFIUTI”

    Roma, 21 maggio 2019 – “L’avviso pubblico diffuso dall’Università Agraria di Bracciano lascia aperte diverse interpretazioni circa la volontà dell’Ente di realizzare a Cupinoro, nel Comune di Bracciano, impianti di trattamento e recupero di materia riciclabile derivanti dalla raccolta differenziata” lo ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Per favorire la massima chiarezza e trasparenza del progetto promosso dall’Università Agraria, mi pare piuttosto necessario avviare un’attività informativa seria e utile a precisare gli obiettivi del bando pubblicato on-line e con scadenza il prossimo 5 giugno. Per questo – ha concluso Minnucci - ho chiesto ufficialmente al Presidente della Commissione Rifiuti della Regione Lazio, Marco Cacciatore, di convocare nel più breve tempo possibile una seduta ad hoc con la partecipazione attiva di tutti i soggetti interessati a partire dai rappresentanti dell’Università Agraria di Bracciano, dell’Amministrazione Comunale di Bracciano e della dirigente ‘Politiche ambientali e ciclo dei rifiuti’ e Commissario ad acta, Dott.ssa Flaminia Tosini”.