• “TRA L’ANSELMO E LA RAGGI VOLANO STRACCI”

    Roma, 24 luglio 2017 – “Le parole al vetriolo della Sindaco di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo, contro la sua collega grillina, Virginia Raggi, testimoniano ciò che noi andiamo dicendo da sempre: ovvero che la Raggi, in questi mesi di denunce e battaglie, non ha mosso paglia, disinteressandosi totalmente della situazione legata al lago di Bracciano e a quella crisi idrica che oggi sta sulla bocca di tutti. Parole forti quelle dell’Anselmo che, oltre a sconfessare la Raggi in merito a quell’impegno che la prima cittadina di Roma in questi giorni ha sbandierato ai quattro venti, fanno riflettere sul grado di incompetenza e sul pressapochismo dei grillini. Perché Sabrina Anselmo solo oggi fa uscire queste frasi? C’entrano forse le sue vicende giudiziarie e personali che forse obbligano Grillo & C. a espellerla dal Movimento? Ai cittadini di Anguillara, ma anche a quelli di Trevignano, Bracciano e Roma, poco importa delle beghe interne al M5S. La cosa che più rattrista e fa arrabbiare è che questi personaggi in cerca d’autore, oggi purtroppo amministratori locali anche di città come Anguillara e Roma, fanno leva su problemi gravi e tangibili, come quello dell’attuale crisi idrica e ambientale, per togliersi i loro sassolini dalle scarpe, mettendo in atto una resa dei conti interna esclusivamente al loro mondo grillino. Oggi scopriamo che l’Anselmo è una bugiarda a cinque stelle: se a Grillo & C., ma soprattutto ai cittadini di Anguillara, non ha confessato le sue vicende con la giustizia prima della sua candidatura, a noi e a tutta l’opinione pubblica ha mentito sull’atteggiamento menefreghista di Virginia Raggi che fin oggi ha sempre tutelato per ordini di scuderia”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando le dichiarazioni su Virginia Raggi rilasciate dalla Sindaco del Comune di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo.
  • “AD ANGUILLARA IL SOTTOPASSO CHE NON S’HA DA FARE”

    Roma, 12 luglio 2017 - “Il sottopasso FS ad Anguillara è finito nel limbo dove giacciono le non decisioni della Raggi”. E’ questa l’accusa precisa del Consigliere Metropolitano Massimiliano Borelli, presidente della Commissione Viabilità dell’Ente, che spiega: “Il progetto del sottopasso, frutto di un travagliato iter progettuale ed autorizzativo sembrava aver raggiunto il traguardo a maggio 2016, con l’approvazione dello schema di convenzione con RFI. Dopo di che il vuoto. Il Comune di Anguillara ha preso tempo, il Sindaco, stesso partito della Raggi, prova pure a scaricare i successivi costi per la manutenzione dell’infrastruttura alla Città metropolitana. Ad aprile in Città Metropolitana ho presentato un’istanza al Sindaco, per sapere quale fosse l’indirizzo politico del nostro Ente. Nessuna risposta, neanche dal Vicesindaco Fucci, forse attento solo alle arterie stradali di casa sua. Ho chiesto un intervento anche al Segretario Generale, poiché i venti giorni per avere riscontro sono ampliamente superati. E questo è il rispetto verso le regole che ci siamo dati, e che sembra valgono solo se non si governa. In tutto questo il rischio reale, oltre a quello di veder non realizzata l’opera, è che gli stessi fondi vadano perduti, mentre ci sono molti Comuni che premono per avere la possibilità di eliminare passaggi a livello ormai obsoleti, migliorando così la sicurezza e la circolazione viaria”. Rincara la dose il deputato Emiliano Minnucci, PD e membro della Commissione Trasporti della Camera: “La situazione legata al sottopasso su via Anguillarese più che essere paradossale, ha assunto un carattere di gravità inaudita. Se da una parte dobbiamo fare i conti con un vero e proprio ostruzionismo da parte dell’Amministrazione pentastellata di Anguillara Sabazia, dall’altra registriamo l’apatica inerzia della Città Metropolitana a guida grillina che, come unico finanziatore dell’opera, ad oggi non ha mosso ancora ciglio. Un silenzio assordante quello proveniente da Roma che fa riflettere sul grado di inefficienza dei cinque stelle ma che, oltremodo, lascia spazio anche a dubbi e perplessità: ma vuoi vedere che la Raggi e il suo fido Fucci, giocando sull’ostruzionismo dei colleghi grillini di Anguillara, saranno costretti a definanziare il sottopasso su via Anguillarese per utilizzare quel finanziamento su altri territori, magari proprio Pomezia?”
  • “LA RAGGI IN BARCA PER VEDERE LE CONDIZIONI DEL LAGO”

    Roma, 8 giugno 2017 – “Se da una parte troviamo il raddoppio dei prelievi da parte di Acea Ato 2, la preoccupazione delle nostre comunità residenti e il rischio di un disastro ambientale senza precedenti, dall’altra dobbiamo fare i conti con il silenzio assordante del Campidoglio e della Sindaca Raggi che, da mesi, ha assunto un atteggiamento totalmente indifferente. Non sono bastate le manifestazioni organizzate da Comitati e Associazioni del territorio o gli appelli formali delle Istituzioni locali interessate. Non è stato sufficiente neanche il grande interesse dei media o le interrogazioni parlamentari: Virginia Raggi, nelle vesti di Presidente dell’Area Metropolitana di Roma e prima azionista di Acea, ha dimostrato che il lago e le sue gravi condizioni le sono totalmente indifferenti. In quest’ottica, dunque, faccio appello allo spirito persuasivo della Sindaca di Anguillara che, raccogliendo l’invito dell’Associazione ‘Progetto Comune’, potrebbe convincere la sua collega grillina a raggiungere il nostro territorio partecipando a una bella gita in barca lungo le sponde del nostro bacino. Barca, guida turistica e paraorecchie per il vento, le offriamo noi: la Raggi ci deve garantire solo la sua presenza per osservare da vicino le condizioni in cui versa già oggi il lago di Bracciano. A margine della gita, poi, saremo lieti di offrire alla prima cittadina di Roma anche un pranzo a base di lattarini, luccio e coregone”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la lettera inviata dall’Associazione di promozione sociale ‘Progetto Comune’ alla Sindaco di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo, chiedendole di invitare la collega Raggi in una gita in barca sulle rive del Lago di Bracciano.
  • “I GRILLINI USANO LO SCHERNO PER MASCHERARE LA LORO INCAPACITÀ”

    Roma, 10 aprile 2017 – “I grillini o sono fatti con lo stampino o eseguono a menadito gli ordini di scuderia: la scorsa settimana la Raggi in Aula Giulio Cesare ha assunto un atteggiamento indisponente per deridere la minoranza, oggi, ad Anguillara, l’Amministrazione a cinquestelle diffonde un comunicato stampa per canzonare il sottoscritto reo di avere fatto una reale fotografia delle situazione legata al sottopasso di via Anguillarese. Un comunicato imbarazzante che non solo palesa la loro incapacità amministrativa ma mette in evidenza le ragioni di tutti coloro che hanno espresso perplessità su quell’immobilismo inspiegabile messo in atto in questi primi mesi di mandato amministrativo. Prima sbraitano, strepitano e depennano i progetti, poi li accettano, li ratificano e li approvano: lo hanno fatto con il PRG così come con il sottopasso di via Anguillarese. Un modus operandi opinabile che diventa bizzarro nel momento in cui, dopo un lungo periodo di riflessione, si presentano in Consiglio e scartano metà di quella delibera che loro stessi avevano predisposto. I grillini, insomma, questo sottopasso lo vogliono o non lo vogliono? Perché hanno aspettato tutto questo tempo prima di presentare al Consiglio questo argomento? Perché, soprattutto, hanno scartato metà delibera che, ribadisco, hanno loro stessi redatto dopo gli incontri con la Città Metropolitana e Ferrovie dello Stato? Altro che comunicati e risposte fornite a mezzo stampa: i grillini di Anguillara dovrebbero iniziare a garantire risposte concrete ai cittadini. Con i fatti, non con le parole”. Ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, in merito alla situazione legata alla realizzazione del sottopasso di Via Anguillarese.
  • “IL LAGO STA SPARENDO”

    Roma, 25 gennaio 2017 – “Quello che sta accadendo a Bracciano ha dell’incredibile: il lago, a causa dei continui prelievi effettuati da Acea Ato 2, si sta prosciugando giorno dopo giorno” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando la situazione vissuta nei comuni sabatini dove il livello delle acque in questi ultimi mesi si sta abbassando a vista d’occhio. “Quello che è il nostro simbolo rischia di morire a causa della condotta scellerata di Acea che, senza considerare la scarsità delle piogge, continua a prelevare le acque anche con punte di 2500 litri/secondo rischiando di compromettere l’equilibrio idrico del bacino. Per Acea il nostro Lago è un pozzo senza fondo e questo non è più tollerabile: dobbiamo fermare questa logica di sfruttamento perpetrata dal gestore del servizio idrico integrato che, invece di trovare soluzioni alternative anche attraverso nuovi piani di investimento, prosegue la sua irriverente azione di rifornimento da un bacino che è puramente di natura sorgiva. A riguardo, dunque, auspico un intervento non solo dei sindaci di Bracciano, Anguillara e Trevignano ma anche della Sindaca Raggi che, come Presidente della Città Metropolitana di Roma Capitale e in qualità di legale rappresentante di Ato2, ha il dovere di verificare la situazione in maniera seria e senza perdere altro tempo. In tal senso, non è da escludere un ricorso all’Autorità Giudiziaria al fine di denunciare l’atteggiamento insolente di Acea al fine di scongiurare una vera e propria sciagura ambientale” ha concluso Minnucci.
  • “TERMOSIFONI GUASTI E ALUNNI A CASA: ECCO L’INCOMPETENZA A CINQUE STELLE”

    Roma, 9 gennaio 2017 – “Quello che è accaduto questa mattina ai bambini della scuola dell’infanzia di Via Verdi ha dell’incredibile: termosifoni rotti e alunni a casa. Un fatto grave che testimonia l’incapacità dell’Amministrazione Comunale pentastellata incapace di avviare una seria attività di controllo e prevenzione. Sabrina Anselmo ha avuto più di una settimana di tempo per verificare lo stato dell’impianto termico del plesso scolastico con la possibilità di trovare soluzioni adeguate ad un eventuale malfunzionamento evitando così disagi agli alunni, alle loro famiglie e a tutto il personale scolastico. Perché non l’ha fatto? Troppo impegnata a decifrare il nuovo codice comportamentale del suo Movimento? O a smanettare in rete per comprendere la proposta di Grillo di rivedere le alleanze all’Europarlamento? Il 4 gennaio hanno pubblicato sul sito istituzionale il calendario di spegnimento e riaccensione degli impianti, questa mattina una piccola nota per scusarsi dell’accaduto: i cinque stelle continuano a trincerarsi dietro comunicati stampa e brevi comunicazioni per mascherare la loro palese incapacità amministrativa che, ad oggi, non ha prodotto nulla se non disagi e grosse perplessità” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la decisione di mandare a casa oltre quaranta bambini a causa della rottura dell’impianto termico del Plesso scolastico di Via Verdi nel Comune di Anguillara Sabazia.
  • Acqua Claudia e i ‘niet’ della Sindaca pentastellata

    La Sindaca Anselmo ha uno strano modo di affrontare l’affaire Acqua Claudia: se da una parte abbiamo Regione Lazio, forze sindacali e Ministero dello Sviluppo Economico che spingono per accelerare i tempi e garantire finalmente l’inizio dell’attività lavorativa, dall’altra c’è l’Amministrazione Comunale pentastellata che, paventando ipotetiche problematiche infrastrutturali, rischia di allungare irrimediabilmente i tempi per una lieta e imminente conclusione della vicenda. Questo è paradossale. Capisco che la dottrina a cinquestelle si basa molto sul ‘niet’ a stampo sovietico, ma vorrei rassicurare la Sindaca che la guerra fredda si è chiusa con la caduta del muro di Berlino nel 1989. In tal senso, oggi, non esiste alcun presupposto per frenare il percorso di riapertura dello stabilimento di imbottigliamento: le società interessate alla gara ci sono, le garanzie pure, i sindacati sono d’accordo così come la Regione Lazio. C’è la sorgente così come lo stabilimento e i lavoratori in attesa di riprendere la loro attività nel rispetto dei loro livelli occupazionali. Frenare questo percorso per fantomatici problemi logistici e infrastrutturali che, a dir della Sindaca, insistono sulla via di accesso allo stabilimento non è soltanto paradossale ma assurdo. Anselmo rivendica un ruolo da protagonista nella vicenda? Bene, ne ha facoltà ma lo faccia incentivando con azioni concrete il rilancio dello stabilimento e della stessa sorgente che, oltre a rappresentare un simbolo ambientale del nostro territorio, si attesta come un importante presidio occupazione ed economico che merita il massimo supporto da parte di tutti, a partire dall’Istituzione locale. Dalle pagine de "Il giornale della Provincia" di venerdì 28 ottobre.
  • Lunedì 21 dicembre: La legge di stabilità: un ruolo nuovo per gli enti locali

    Lunedì 21 dicembre a partire dalle ore 18 presso il circolo PD di Anguillara Sabazia (via San Francesco - Sotto Banca Unicredit) introdurrò l'incontro: "La legge di stabilità: un ruolo nuovo per gli enti locali".
    L'iniziativa, a cui parteciperanno anche Salvatore Scaglione, Segretario PD di Anguillara, Rocco Maugliani, Segretario Pd Provincia di Roma,  Francesco Pizzorno, Sindaco di Anguillara, Federico Ascani, Consigliere Città Metropolitana di Roma, Massimiliano Valeriani, Consigliere regionale, Fabio Melilli, deputato e relatore legge di stabilità e Pierpaolo Baretta, sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle Finanze, sarà un'utile occasione per spiegare tutte le novità che verranno introdotte con la nuova legge di stabilità per il 2016. Di seguito il programma dell'incontro: 2015.12.21 - Legge stabilità
  • POSTE, MINNUCCI (PD): OTTIMA NOTIZIA NUOVI ORARI UFFICIO ANGUILLARA

    “Non posso che esprimere soddisfazione all'annuncio fatto da Poste Italiane riguardante il raddoppio dell’orario di servizio dell’ufficio postale di Anguillara Sabazia, il quale dal 1 settembre sarà aperto continuativamente dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 19.05 e il sabato dalle 8.20 alle 12.35.” – così il deputato PD, Emiliano Minnucci. “Una misura – ha continuato Minnucci - che non solo contribuirà al decongestionamento dell’ufficio postale attualmente attivo ad Anguillara - e quindi a garantire un servizio pubblico più efficiente ed adeguato - ma che dimostra anche l’attenzione di Poste Italiane per un territorio che negli ultimi anni ha registrato un importante sviluppo demografico. Un investimento sull'area nord della città metropolitana di Roma – ha poi concluso Minnucci - che avevo richiesto da tempo e che Poste Italiane si era impegnata a rispettare già alla fine dello scorso anno.  Un altro importate risultato ottenuto.”
  • 3-5 luglio – Festa de l’Unità di Anguillara Sabazia

    Torna l'Unità e tornano ovviamente le sue feste! Da 3 al 5 luglio anche ad Anguillara Sabazia. Ecco il programma:   manifesto70x100_festaPD_2015-720x1024
Pagina 1 di 212