• COMUNE-DI-LADISPOLI-ESTERNI-1-800x449_2

    “A LADISPOLI SINISTRA E DESTRA INSIEME CONTRO UNA LEGGE DELLO STATO”

    Roma, 1 settembre 2017 – “Si sono riempiti la bocca con il patto del Nazareno e con le presunte politiche di destra promosse dal Partito Democratico in questi anni. Hanno farneticato sulla posizione politica assunta dal PD sotto la segreteria Renzi disconoscendo, tra l’altro, quel principio democratico sancito da uno statuto e da un congresso. Impavidi e convinti di essere gli unici depositari dei valori di sinistra hanno abbandonato il PD adottando una posizione intransigente fuori e dentro le sedi istituzionali. Davanti a questo quadro poi che fanno? Prendono sotto braccio la destra becera, rappresentata da Lega e Fratelli d’Italia, e si schierano contro una legge dello Stato. Se è questa la linea politica che Articolo 1 – MDP intende adottare e proporre agli elettori, complimenti. Quello che andrà in scena sabato prossimo a Ladispoli è una vera e propria fiera del populismo che vede uniti esponenti di FdI e quelli di MDP, con il benestare di un’amministrazione comunale di destra filo salviniana, contro la legge dello Stato sull’obbligatorietà dei vaccini. È grave, indubbiamente grave, che rappresentanti delle più alte istituzioni siano protagonisti di un’iniziativa pubblica, di puro stampo politico e senza alcun valore scientifico, il cui intento è solo quello di sabotare una legge appena approvata su un tema così delicato e sentito nel nostro Paese. I vaccini, ricordiamolo, nel nostro Paese sono garantiti da quasi 80 anni e rappresentano un argomento, soprattutto oggi con l’approvazione della legge, su cui sarebbe opportuno stare tutti dalla stessa parte”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando l’iniziativa ‘Il pericolo dei vaccini inquinati – Democrazia Sì, Democrazia No’ organizzata per il prossimo 9 settembre presso l’aula consiliare del Comune di Ladispoli.

    Share on Facebook42Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone