• 20170203_114931

    “BENE REGIONE CHE PROPONE STOP PRELIEVI LAGO BRACCIANO”

    Roma, 7 luglio 2017 – “La giornata di oggi è da segnare con un bel pennarello rosso sul calendario: la Regione Lazio, recependo il grido d’allarme delle istituzioni locali, dei cittadini e del comitato a difesa del lago, ha invitato Acea a mitigare al massimo i prelievi e, come la stessa Regione sostiene, sino all’estremo rimedio di sospensione della captazione dal lago di Bracciano. Una decisione saggia che, oltre a sostenere ciò che andiamo dicendo da tempo, disegna la strada verso un blocco definitivo dei prelievi in un bacino che in questi mesi Acea ha trasformato da riserva idrica a pozzo senza fondo. Faccio un plauso, dunque, al Presidente ZIngaretti e all’Assessore Refrigeri per l’attenzione dimostrata e per una scelta che segna un passo importante nella battaglia a tutela del lago di Bracciano. Quello di oggi è indubbiamente un punto di partenza fondamentale non solo per la salvaguardia del nostro bacino ma anche per iniziare ad affrontare con oculatezza e determinazione il grave problema idrico che trafigge il Lazio a partire dalla riduzione delle dispersioni idriche che si attestano come causa principale”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, a seguito del tavolo tecnico di oggi tra la Regione Lazio, i sindaci dei Comuni lacustri, il direttore del parco di Bracciano, il presidente del Consorzio del lago di Bracciano, il Garante del servizio idrico integrato, il direttore di Ato2 e il presidente di Acea Ato2.

    Share on Facebook226Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone