• “LO STADIO DELLA ROMA? RAGGI VUOLE MA NON PUÒ, FORSE HA PAURA DI PERDERE LA POLTRONA”

    Roma, 16 febbraio 2017 – “Basta con le polemiche e con questa diatriba dialettica e mediatica che sta caratterizzando in maniera stucchevole la questione legata allo Stadio della Roma. La discussione, ormai è chiaro, non è tra chi vuole speculare e chi non vuole consentirlo ma, piuttosto, tra chi nel Movimento 5 Stelle non vuole proseguire un percorso avviato dalla vecchia Giunta Capitolina e chi, come la Raggi, non vuole scontrarsi contro il muro a tinte giallorosse con il grande rischio di perdere definitivamente la faccia. Potenziamento del trasporto pubblico su ferro, adeguamento di via Ostiense e di via del Mare, nuovo collegamento con l’autostrada Roma – Fiumicino più 10milioni di euro, a carico del privato, per mettere in sicurezza l’area: le condizioni, legate alla realizzazione delle opere di pubblico interesse, ci sono tutte e rappresentano il caposaldo della delibera approvata dalla Giunta Marino che, diciamolo una volta per tutte, ha lanciato un’operazione seria a sostegno dello sviluppo della città che, data l’importanza degli interventi previsti che esulano dalla realizzazione dello stadio, deve essere portata avanti con attenzione ma anche con molta lungimiranza. La Raggi non può continuare a far il pesce in barile cercando di prendere altro tempo con la speranza che il genio della lampada le suggerisca la strada da prendere per uscire da questo tunnel” ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando la vicenda legata alla realizzazione dello Stadio della Roma nell’area di Tor di Valle.
  • Unioni Civili: Minnucci-Giuliani (Pd), riconoscimento è grande conquista di civiltà

    AGENPARL) – Roma, 28 gen – “L’approvazione del registro e il riconoscimento delle Unioni Civili da parte del Campidoglio è una grande conquista di civiltà che ci riempie d’orgoglio. Roma, da oggi è anche Capitale di nuove libertà”. A sostenerlo, in una nota, i Deputati del Partito Democratico, Fabrizia Giuliani e Emiliano Minnucci. L’approvazione della delibera che riconosce le unioni civili, oltre ad essere un atto di giustizia che garantisce gli stessi diritti per tutti, rappresenta un segnale importante che conferma la necessità di superare una legge nazionale troppo arretrata. Riconoscere gli stessi diritti per tutte le coppie non rappresenta soltanto un passo importante per il nostro Paese, ma anche il superamento di questioni ideologiche che sono, ormai, del tutto anacronistiche. Proprio per questo – assicurano Giuliani e Minnucci – ci batteremo in Parlamento per una legge nazionale sulle Unioni Civili”.