• “TRA L’ANSELMO E LA RAGGI VOLANO STRACCI”

    Roma, 24 luglio 2017 – “Le parole al vetriolo della Sindaco di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo, contro la sua collega grillina, Virginia Raggi, testimoniano ciò che noi andiamo dicendo da sempre: ovvero che la Raggi, in questi mesi di denunce e battaglie, non ha mosso paglia, disinteressandosi totalmente della situazione legata al lago di Bracciano e a quella crisi idrica che oggi sta sulla bocca di tutti. Parole forti quelle dell’Anselmo che, oltre a sconfessare la Raggi in merito a quell’impegno che la prima cittadina di Roma in questi giorni ha sbandierato ai quattro venti, fanno riflettere sul grado di incompetenza e sul pressapochismo dei grillini. Perché Sabrina Anselmo solo oggi fa uscire queste frasi? C’entrano forse le sue vicende giudiziarie e personali che forse obbligano Grillo & C. a espellerla dal Movimento? Ai cittadini di Anguillara, ma anche a quelli di Trevignano, Bracciano e Roma, poco importa delle beghe interne al M5S. La cosa che più rattrista e fa arrabbiare è che questi personaggi in cerca d’autore, oggi purtroppo amministratori locali anche di città come Anguillara e Roma, fanno leva su problemi gravi e tangibili, come quello dell’attuale crisi idrica e ambientale, per togliersi i loro sassolini dalle scarpe, mettendo in atto una resa dei conti interna esclusivamente al loro mondo grillino. Oggi scopriamo che l’Anselmo è una bugiarda a cinque stelle: se a Grillo & C., ma soprattutto ai cittadini di Anguillara, non ha confessato le sue vicende con la giustizia prima della sua candidatura, a noi e a tutta l’opinione pubblica ha mentito sull’atteggiamento menefreghista di Virginia Raggi che fin oggi ha sempre tutelato per ordini di scuderia”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando le dichiarazioni su Virginia Raggi rilasciate dalla Sindaco del Comune di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo.
  • “LA RAGGI IN BARCA PER VEDERE LE CONDIZIONI DEL LAGO”

    Roma, 8 giugno 2017 – “Se da una parte troviamo il raddoppio dei prelievi da parte di Acea Ato 2, la preoccupazione delle nostre comunità residenti e il rischio di un disastro ambientale senza precedenti, dall’altra dobbiamo fare i conti con il silenzio assordante del Campidoglio e della Sindaca Raggi che, da mesi, ha assunto un atteggiamento totalmente indifferente. Non sono bastate le manifestazioni organizzate da Comitati e Associazioni del territorio o gli appelli formali delle Istituzioni locali interessate. Non è stato sufficiente neanche il grande interesse dei media o le interrogazioni parlamentari: Virginia Raggi, nelle vesti di Presidente dell’Area Metropolitana di Roma e prima azionista di Acea, ha dimostrato che il lago e le sue gravi condizioni le sono totalmente indifferenti. In quest’ottica, dunque, faccio appello allo spirito persuasivo della Sindaca di Anguillara che, raccogliendo l’invito dell’Associazione ‘Progetto Comune’, potrebbe convincere la sua collega grillina a raggiungere il nostro territorio partecipando a una bella gita in barca lungo le sponde del nostro bacino. Barca, guida turistica e paraorecchie per il vento, le offriamo noi: la Raggi ci deve garantire solo la sua presenza per osservare da vicino le condizioni in cui versa già oggi il lago di Bracciano. A margine della gita, poi, saremo lieti di offrire alla prima cittadina di Roma anche un pranzo a base di lattarini, luccio e coregone”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando la lettera inviata dall’Associazione di promozione sociale ‘Progetto Comune’ alla Sindaco di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo, chiedendole di invitare la collega Raggi in una gita in barca sulle rive del Lago di Bracciano.
  • MALTEMPO, “IL COMUNE DI ANGUILLARA NON HA ANCORA CHIESTO LA CALAMITÀ NATURALE”

    Roma, 10 novembre 2016 – “Il tornado di domenica pomeriggio che si è scagliato sul nostro territorio, provocando morti e danni per milioni di euro, non ha minimamente scosso l’amministrazione comunale di Anguillara che, con la solita flemma e impassibilità, non ha ancora inviato agli organi competenti tutta la documentazione necessaria per richiedere lo stato di calamità. Non è bastato l’input lanciato in questi giorni dal sottoscritto e dagli stessi cittadini per svegliare dal sonno dogmatico l’amministrazione a cinque punte: ad oggi, al misero comunicato pubblicato sul sito istituzionale del Comune non ha fatto seguito l’adeguata e necessaria comunicazione in Regione: questo è incredibile e, se vogliamo, inaccettabile. Sono talmente tanto impegnati a scrivere post su facebook e twittare che, forse, si sono dimenticati di sbrigare tutte le pratiche burocratiche per richiedere come istituzione locale lo stato di calamità al Governo. Ma è stata veramente una distrazione o è pura e semplice incapacità? Se il Sindaco Anselmo e la sua Giunta hanno bisogno di una mano, io e tutto il Partito Democratico di Anguillara siamo a disposizione per offrire il nostro contributo. Però, in conclusione, mi sento di offrire una dritta all’Anselmo: Sindaca, la delibera di Giunta che avete approvato oggi la dovete inviare in Regione utilizzando i recapiti comunicati dagli uffici regionali competenti. Mi raccomando, altrimenti quella delibera non conta nulla” ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci.
  • “PER IL CONSORZIO DEL LAGO CI VUOLE UNA FIGURA AUTOREVOLE E LOCALE”

    “Il prossimo Presidente del CdA del Consorzio Lago di Bracciano deve essere necessariamente una figura autorevole e locale, a prescindere dalla sua collocazione politica. Non si può pensare che l’incarico possa essere ricoperto da una personalità esterna al nostro territorio seguendo le direttive pentastellate della Sindaca Virginia Raggi” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci. “Il lavoro svolto in questi anni dal Consorzio e le interessanti iniziative promosse a sostegno del nostro territorio, testimoniano come il Lago sia in grado di esprimere figure di alto livello sia sul piano delle competenze che sul quello dell’impegno. Un Presidente esterno a Bracciano e al suo distretto rappresenterebbe un’ipotesi scellerata ed umiliante per un intero territorio e per tutta una Comunità che necessita di un organismo, come il Consorzio, capace di promuovere l’identità locale legata alle tradizioni e alle loro eccellenze paesaggistiche e ambientali. In quest’ottica è importante ricordare come nei mesi scorsi l'assemblea dei soci abbia deciso di allargare la base dei Comuni consorziati anche a Manziana e Canale Monterano al fine di valorizzare l’intero comprensorio Sabatino attraverso progetti finalizzati allo sviluppo economico e turistico della zona. Ora – ha concluso Minnucci - si dice che anche questa importante scelta potrebbe essere rimessa scelleratamente in discussione. Mi auguro, dunque, che la coppia Raggi/Anselmo riesca a fare una scelta oculata e trasparente, individuando una persona che abbia una conoscenza profonda e radicata del nostro territorio e che, dunque, non venga catapultata da altri contesti”.