• “SU QUESTIONE PREZZO LATTE RAGGI MANDA AL COLLASSO SETTORE ZOOTECNICO”

    Roma, 5 dicembre 2018 – “La ‘Centrale del Latte’ e il Comune di Roma continuano a fare orecchie da mercante e tentano di posticipare l’applicazione dell’accordo, sottoscritto un mese fa, relativo all’aumento del prezzo del latte a favore di allevatori e dei produttori” ha denunciato il consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Se da una parte abbiamo la ‘Centrale Latte Sano’ che ha fin da subito ha mantenuto fede agli impegni presi, dall’altra c’è la ‘Centrale di Roma’ che, in barba a tutto e soprattutto alla difficile situazione vissuta dalle PMI del settore che non riescono neanche a coprire le spese correnti legate alla loro attività, continua a dettare le proprie regole con il benestare, tra l’altro, dello stesso Campidoglio. Il Comune di Roma, infatti, come membro del CDA, dovrebbe intervenire immediatamente obbligando la ‘Centrale del Latte’ a rispettare un accordo importante che rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno per tutte le aziende conferitrici. L’atteggiamento supponente e arrogante della ‘Centrale del Latte’ e l’indifferenza della Sindaca Raggi – ha concluso Minnucci - rischiano di mandare al collasso uno dei settori produttivi più importanti dell’area metropolitana di Roma Capitale. Quel settore zootecnico che ha sempre rappresentato e continua a rappresentare un fiore all’occhiello di tutto il nostro territorio, sia provinciale che regionale”.
    Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone