• TORNO SUBITO, BANDO 2019

    E' online il nuovo bando Torno Subito 2019. L'iniziativa, finanziata nell'ambito del POR FSE 2014-2020, sostiene progetti finalizzati al miglioramento e alla valorizzazione delle competenze delle giovani generazioni.
    <>br Tali progetti, presentati dai singoli proponenti, prevedono percorsi integrati di alta formazione ed esperienze in ambito lavorativo, prima fuori dalla Regione Lazio e successivamente all’interno del territorio regionale.

    Ciascun progetto deve coinvolgere, oltre al proponente, altri due soggetti (partner ospitanti), che dovranno essere liberamente individuati e coinvolti dallo stesso proponente.

    Risorse disponibili
    L’importo complessivamente stanziato per i destinatari è di 13,5 milioni di euro, di cui 600.000 destinati a proposte progettuali per “professioni della cucina e dell’enogastronomia” e 1 milione a proposte progettuali per le “professioni del cinema”.


    Clicca QUI per maggiori info.
  • TRASPORTI, MINNUCCI (PD): “MELEO IN COMMISSIONE PER METRO ROMA”

    Roma, 24 aprile 2019 – “Le condizioni orrende in cui versa la Capitale d’Italia, sia sul piano del decoro urbano che dei servizi offerti, sono una vergogna a livello mondiale. Dai cassonetti strabordanti di rifiuti alla perenne chiusura di tre delle più strategiche fermate della metropolitana: Roma sta dando un’immagine di decadenza e abbandono senza precedenti” ha detto il Consigliere della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Una vergogna assoluta che ha un responsabile che risponde al nome di Virginia Raggi: un sindaco incapace, inconcludente e presuntuoso che ha condotto Roma sul lastrico. Un sindaco non può dire che la sua città è fuori controllo. Un sindaco ha il dovere di prendere in mano la situazione e studiare con pragmatismo le giuste contromisure per risolvere il problema. La questione metropolitana – ha continuato il Consigliere dem – ne è un classico esempio. Se un Sindaco e un assessore di una capitale del mondo non riescono neanche a far sistemare le scale mobili della metropolitana, è giusto che ripongano le suppellettili dei loro uffici negli scatoloni e tolgano il disturbo. Prima di farlo, però, sarebbe opportuno che Linda Meleo venisse in Commissione Trasporti alla Pisana per spiegarci quali sono i motivi così ostativi alla riapertura delle fermate di Spagna, Barberini e Repubblica. Non stiamo parlando di giorni di chiusura, ma di mesi. Non stiamo parlando di fermate periferiche, il che sarebbe comunque grave, ma centrali. E questo è inaccettabile. Per questo – ha concluso Minnucci – chiederò la convocazione di una seduta ad hoc sul tema e audire la Meleo circa la permanente chiusura delle tra fermate della metropolitana”.
  • ACEA, MINNUCCI (PD): “SU BRACCIANO LA RAGGI SI SCIACQUI LA BOCCA”

    Roma, 19 aprile 2019 – “Le dichiarazioni rilasciate da Virginia Raggi nel corso dell’assemblea degli azionisti Acea e riferite alla situazione del lago di Bracciano sono a dir poco vergognose” lo ha detto il Consigliere regionale del Lazio, Emiliano Minnucci. “La Sindaca di Roma ci viene a dire che Acea per conto del Comune di Roma non pesca più nel lago di Bracciano e che l’emergenza idrica si è risolta grazie ai nuovi vertici di Piazzale Ostiense che hanno provveduto a mettere in campo un programma di manutenzione che ha portato ad una drastica riduzione delle perdite e delle dispersioni. Virginia Raggi sulla vicenda lago di Bracciano dovrebbe stare zitta ammettendo tutta la sua incapacità nel gestire una questione che, oltre a creare seri danni all’ecosistema lacuale e razionare l’acqua nella Capitale, ha favorito una guerra tra poveri con i cittadini di Roma da una parte e quelli di Bracciano, Anguillara e Trevignano dall’altra. A tal proposito la Sindaca dovrebbe informare circa le percentuali attuali di dispersione nel sottosuolo: gli enormi investimenti di cui lei parla, frutto delle bollette pagate dai cittadini, di quanto hanno ridotto le perdite della rete idrica? Invece di raccontare favole, parli con i dati alla mano. La Raggi – ha proseguito Minnucci – si dovrebbe vergognare: perché oggi non cita la relazione ISPRA che nel 2017 ha confermato il rapporto di causa ed effetto tra le captazioni Acea e l’emergenza idrica del Lago? Perché oggi la Raggi dimentica i ricorsi avanzati al Tribunale delle Acque sia da Acea e sia dal Comune di Roma con l’obiettivo di far sospendere la determinazione della Regione Lazio che, oltre a imporre lo stop dei prelievi, obbligava Acea a considerare il lago come una semplice riserva idrica da utilizzare in situazioni di estrema emergenza? Se gli stavano così tanto a cuore le condizioni del lago di Bracciano, perché il contatore dei prelievi delle acque non l’ha imposto lei ad Acea? Il miglioramento delle condizioni del bacino non sono né frutto di un suo impegno né conseguenza dell’azione di Acea: sono il risultato di una battaglia condotta civilmente dai cittadini del territorio e infine della stessa Regione Lazio che ha provveduto a quella determinazione tanto disprezzata dal Campidoglio e da Piazzale Ostiense. Fosse stato per la Raggi e Acea oggi il lago sarebbe una immensa e desolata spiaggia. Per questo – ha concluso Minnucci – la Raggi prima di parlare del lago di Bracciano si sciacqui la bocca”.
  • LA REGIONE PER LE FAMIGLIE: LE NUOVE AZIONI

    Il sociale, la salute e il lavoro al centro del nuovo pacchetto di azioni della Regione Lazio a favore delle famiglie. Il pacchetto è stato presentato oggi nel corso dell’evento "Perché Romeo & Giulietta, e non solo, possano fare famiglia - La Regione Lazio amica delle famiglie"

    La Regione Lazio amica delle famiglie" il nuovo pacchetto di azioni della Regione Lazio a favore delle famiglie. Tante azioni per il sociale, la salute e il lavoro.

    In particolare, il pacchetto prevede:
    40 milioni per buoni e voucher per asili nido, assistenza domiciliare e ai centri diurni. I fondi saranno utilizzati in tre annualità per la creazione della sovvenzione globale per prestazioni di carattere socio-assistenziale. È prevista l’erogazione di Voucher/Buoni che saranno utilizzati dalle famiglie per l’accesso a due diverse tipologie di servizi: gli asili nido e i servizi di cura per persone non autosufficienti, assistenza domiciliare – centri diurni.

    100 nuove assunzioni nei consultori del Lazio. La Regione ha stanziato un investimento di 13 milioni di euro per il potenziamento delle attività, il rinnovamento delle strutture, l’acquisto di tecnologie e il potenziamento delle attività di screening oncologico. Oltra allo stanziamento l’altra novità è rappresentata dal bando per l’assunzione di 100 nuove unità di personale sanitario da destinare ai consultori: in particolare ginecologhe e ginecologi, psicologhe e psicologi che, assieme a pediatri.

    5 milioni per l’autoimpiego e il welfare aziendale. Due le misure previste:
    Per il sostegno all’autoimpiego: 3,5 milioni di euro per sostenere la nascita di nuove imprese per lavoratori e lavoratrici coinvolti nella riduzione o sospensione dell’attività lavorativa, con una particolare attenzione alle donne. Il bando uscirà entro giugno.

    Per il welfare aziendale: 1,5 milioni per la realizzazione di piani dedicati al benessere delle lavoratrici e dei lavoratori volti a incentivare la conciliazione dei tempi di vita e dei tempi di lavoro, ad esempio con contributi a supporto della genitorialità. Il bando uscirà entro giugno.
  • PICCOLI COMUNI: UN NUOVO BANDO DA 2 MLN DI EURO

    I comuni potranno presentare proposte di intervento per contributi in conto capitale fino a 40mila euro da assegnare in base a specifici criteri di priorità per la concessione di contributi destinati alla riqualificazione di spazi, strutture e beni di valore storico e simbolico per i piccoli comuni del Lazio....

    Clicca QUI per maggiori informazioni.
  • “IMPORTANTI INAUGURAZIONI OGGI A CIVITAVECCHIA E BRACCIANO”

    Roma, 18 marzo 2019 – “Con le inaugurazioni dei nuovi reparti per l’Ospedale San Paolo e Padre Pio, quella di oggi è stata una giornata fondamentale per tutto il quadrante compreso tra Civitavecchia e Bracciano” lo ha detto il Consigliere Regionale, Emiliano Minnucci. “Se a Civitavecchia abbiamo inaugurato il nuovo reparto di osservazione breve intensiva (OBI) che andrà a potenziare l’offerta assistenziale del Pronto Soccorso, a Bracciano il taglio del nastro ha riguardato non solo il reparto di degenza breve post operazione ma anche il nuovo laboratorio analisi e una nuova sala gessi. Con queste inaugurazioni, promosse dall’impegno politico e finanziario della Regione Lazio, il San Paolo di Civitavecchia e il Padre Pio di Bracciano fanno senza ombra di dubbio un importante passo in avanti verso una gestione e un’offerta sanitaria territoriale di livello frutto di politiche serie e attente alle esigenze dei cittadini. Stiamo parlando di interventi strutturali importanti a cui, come nel caso di Bracciano, nel prossimo futuro si aggiungeranno nuove sale operatorie, di cui oggi abbiamo visitato il cantiere dei lavori, e il reparto di lunga degenza come da progetto approvato. Alla faccia di chi qualche anno fa voleva chiudere l’Ospedale di Bracciano. Per info chiedere a Renata Polverini” ha concluso Minnucci.

  • ACEA, MINNUCCI (PD): “FINALMENTE CONTATORE PRELIEVI PER LAGO BRACCIANO

    Roma, 13 marzo 2019 – “L’istallazione del contatore dei prelievi delle acque del Lago di Bracciano rappresenta un fatto di estrema importanza che attendevamo con ansia. Se non altro perché lo chiediamo con forza da ben due anni” lo ha detto il consigliere regionale del Partito Democratico, Emiliano Minnucci. “Oggi come ieri abbiamo l’esigenza di conoscere in maniera trasparente e inequivocabile le condizioni del nostro lago: il misuratore, i cui dati possono essere verificati anche online, va in questa direzione. La vicenda legata alle condizioni del Lago di Bracciano, come abbiamo sempre denunciato e ribadito, è stata sin da subito contornata da dubbi e perplessità soprattutto in relazione ai dati forniti. Considerando il lago patrimonio delle comunità residenti e nel rispetto degli stessi cittadini, proprio per questo, abbiamo sin da subito richiesto l’istallazione di un contatore pubblico. Dal 22 marzo, giorno della presentazione alla cittadinanza, con un semplice click tutti i cittadini avranno la possibilità di consultare l’entità degli eventuali prelievi delle acque in maniera trasparente e intuibile. Questa novità – ha concluso Minnucci - rappresenta un nuovo e importante passo nella battaglia a tutela del bacino che da oltre due anni insieme ai cittadini e ai tecnici del nostro territorio portiamo avanti con passione e attenzione”.
  • PPOR FESR Lazio 2014-2020 – “Innovazione: Sostantivo Femminile”

    Gli obiettivi sono: Promuovere l’adozione e l’utilizzazione di nuove tecnologie nelle PMI per favorire l’introduzione di innovazione nei processi produttivi e nell’erogazione di servizi al fine di incrementarne la produttività.
    Sostenere la creazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile, attraverso il supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI.

    Dotazione: 2.000.000 di euro suddivisi per aree territoriali (provincia di Rieti 200.000€, provincia di Viterbo 250.000€, provincia di Frosinone 300.000€, provincia di Latina 300.000€, provincia di Roma 300.000€, Roma Capitale 650.000€)
    Contributo massimo per progetto: 30.000 euro

    Durata massima progetto: i progetti devono essere realizzati entro 240 giorni dalla firma del Contratto.

    Per maggiori info e per la documentazioni clicca QUI.
  • Avviso per la presentazione di istanze di concessione di contributi, ai sensi del Regolamento Regionale n. 19 del 17 luglio 2018 – periodo dal 1 giugno al 31 ottobre 2019

    Approvazione dell'Avviso per la presentazione di istanze di concessione di contributi, ai sensi del Regolamento Regionale n. 19 del 17 luglio 2018 – periodo dal 1 giugno al 31 ottobre 2019 - Impegno di spesa € 300.000,00 sul Cap. R31908 ed € 500.000,00 sul Cap. R31910 a favore di creditori diversi – Esercizio finanziario 2019.

    Clicca QUI per maggiori info
  • LAVORO: LE NUOVE MISURE DELLA REGIONE LAZIO

    Presentato un pacchetto di azioni per il lavoro da quasi 180 milioni di euro per oltre 70mila persone. Obiettivo delle nuove misure, illustrate dall’assessore al lavoro Di Berardino, fare un ulteriore salto di qualità per sostenere l’occupazione a tutti i livelli.

    Sostegno ai giovani. 8mila giovani fino a 29 anni che non lavorano né studiano saranno interessati dal Bando da 13 milioni di euro (con fondi FSE) per partecipare a tirocini extracurriculari. Il tirocinio durerà 6 mesi con indennità di 800 euro mensili, di cui 300 a carico della Regione.

    Clicca QUI per maggiori info
Pagina 4 di 39« Prima...23456...102030...Ultima »