• IMU AGRICOLA. MINNUCCI (PD): SODDISFAZIONE PER ESENZIONI APPROVATE AL SENATO

    “Non posso che esprimere grande soddisfazione per l’approvazione avvenuta ieri al Senato dell’emendamento,  che riduce notevolmente il numero di Comuni italiani nei quali i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali avranno l’obbligo di pagare l’IMU sui terreni agricoli nel 2015, attraverso il riconoscimento della specificità dei Comuni collinari svantaggiati. Un emendamento su cui ho più volte discusso con i miei colleghi senatori e che trova la mia totale condivisione poiché migliora la normativa sull’IMU agricola nella direzione auspicata dai numerosi agricoltori che ho avuto modo di incontrare nelle scorse settimane”. Così il deputato PD, Emiliano Minnucci, ha commentato l’approvazione avvenuta ieri in Senato dell’emendamento 1.1000 al DDL 1749 recante misure urgenti in materia di esenzione IMU. “L’emendamento – ha proseguito Minnucci – attraverso l’introduzione di una franchigia di 200 euro permetterà l’esenzione dal pagamento a molti coltivatori diretti e imprenditori agricoli. I comuni interessanti nella sola Provincia di Roma sono: Albano Laziale, Anguillara Sabazia, Bracciano, Campagnano di Roma, Canale Monterano, Capena, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Civitella San Paolo, Colleferro, Fiano Romano, Filacciano, Formello, Gavignano, Genzano di Roma, Labico, Lanuvio, Magliano Romano, Manziana, Mentana, Montelibretti, Monterotondo, Morlupo, Nazzano,  Nemi, Nerola, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Santa Marinella, Sant'Oreste, Torrita Tiberina, Trevignano Romano e Velletri. Si tratta di un primo importante risultato. Da parte mia continuerò a lavorare per l’introduzione dell’esenzione anche per i terreni ricadenti e limitrofi alle riserve e ai parchi naturali o soggetti a frequenti esondazioni ed allagamenti. Credo sia inoltre importante predisporre una fotografia aggiornata delle aree agricole nazionali, al fine di non produrre iniquità nell'applicazione della norma.” Questo il link al testo dell'emendamento: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emend&leg=17&id=904333&idoggetto=919927
  • Pillole di Attualità

    A partire da questa settimana, sul mio Canale YouTube sarà possibile visualizzare la rubrica: "Pillole di Attualità". Una raccolta di brevi video a cadenza settimanale dove verranno commentati le principali notizie di attualità politica a livello locale, nazionale e internazionale. Qui il primo video realizzato, e riguardante la delicata situazione Ucraina:  
  • Rompicapo Libia

    La Libia è un vulcano in piena eruzione. La guerra civile non è più solo un'ipotesi, ma è un dato di fatto. Avanzano sul terreno i terroristi dell'Isis, avvantaggiati dalla inesistenza, di fatto, di qualsivoglia struttura statale. Noi, in particolare proprio noi italiani, siamo tra l'incudine ed il martello. Da una parte è impensabile fare finta di niente: a due passi da noi potrebbe nascere uno Stato islamico potenzialmente pericoloso per la sicurezza nazionale, e comunque la guerra favorisce la tratta degli uomini sui barconi e mette a rischio i nostri fortissimi interessi economici in Libia. D'altra parte, però, è noto a tutti che stiamo parlando di una ex colonia italiana. Pertanto prima di imbarcarci in iniziative che prevedano l'impiego di militari sarebbe assai opportuno riflettere a lungo
  • (LZ) Città Metropolitana. Minnucci: congratulazioni al vicesindaco Alessandri

    (DIRE) Roma, 10 feb. - "Faccio le mie congratulazioni ed i miei auguri di buon lavoro al neo vicesindaco della citta' metropolitana, Mauro Alessandri. Sono felice che Ignazio Marino abbia scelto un giovane e promettente amministratore come suo vice e sono certo che Mauro Alessandri dimostrera' di avere le qualita' e le competenze adatte per rivestire questo importante e delicato ruolo". Cosi' il deputato del Partito Democratico, Emiliano Minnucci, ha commentato l'annuncio fatto oggi dal sindaco di Roma, Ignazio Marino, di aver nominato Mauro Alessandri, attuale sindaco di Monterotondo, vicesindaco della Citta' Metropolitana. "Dopo l'approvazione dello Statuto, avvenuta lo scorso dicembre- ha poi continuato Minnucci- si e' fatto un altro passo determinante nella chiusura di questa delicata fase costituente. La scelta della squadra amministrativa costituira' un altro passaggio fondamentale. Si e' partiti con il piede giusto". (Enu/ Dire) 17:55 10-02-15 NNNN
  • ACQUA CLAUDIA, MINNUCCI (PD): NECESSARIO INTERVENTO RAPIDO DELLA REGIONE

    Sto seguendo con attenzione ed apprensione gli sviluppi della situazione della società Acqua Claudia Srl e dei suoi lavoratori, che questa mattina hanno trovato chiusi i cancelli della propria azienda dopo i dissidi avuti con la proprietà sul futuro della società.

    Chiedo alla Regione Lazio di intervenire rapidamente per cercare una soluzione adeguata e tutelare un patrimonio storico del nostro territorio, che non può essere affidato a piani di rilancio esigui e poco credibili.

    Rinnovo la mia vicinanza ai tanti dipendenti che ormai da troppo tempo stanno lavorando senza certezze ed una prospettiva futura.

    Nella seduta di domani inoltre depositerò un’interrogazione parlamentare per informare il governo e i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico e chiedere ufficialmente un loro intervento.

    Così, il deputato del Partito Democratico, Emiliano Minnucci, è intervenuto sulla preoccupante situazione della società Acqua Claudia Srl.

    Credo – ha aggiunto poi Minnucci - che le istituzioni territoriali e regionali debbano coordinarsi al più presto per programmare una strategia seria e credibile di rilancio dell’azienda e di tutela dei lavoratori coinvolti, chiedendo all'attuale proprietà immediata chiarezza sulla situazione societaria e sui piani aziendali che si stanno attuando.

     
  • QUIRINALE, MINNUCCI (PD): OGGI BEL GIORNO PER IL NOSTRO PAESE

    Oggi si è scritta una bella pagina della storia repubblicana italiana. Non posso che esprimere la mia più grande soddisfazione per l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica. Il Presidente Mattarella, a cui vanno i miei più grandi auguri di buon lavoro per i prossimi sette anni, è senza dubbio una figura di assoluta autorevolezza e con la storia e le capacità personali necessarie per ricoprire la prima carica istituzionale del Paese. Un Presidente che saprà certamente gestire la fase di profonde ed importanti riforme istituzionali che abbiamo davanti e mantenere allo stesso tempo il nostro Paese ancorato alla sua storia democratica ed europea. Un’elezione che per numeri e tempi ha permesso inoltre al Partito Democratico e al Parlamento di cui sono membro, di riscattarsi dagli infelici eventi che solo due anni fa portarono il sistema istituzionale italiano vicino al collasso e alla rielezione di Giorgio Napolitano. Ora credo sia fondamentale proseguire il cammino delle riforme con rinnovata forza e con la consapevolezza di tempi parlamentari più certi. Buon lavoro Presidente.
  • Unioni Civili: Minnucci-Giuliani (Pd), riconoscimento è grande conquista di civiltà

    AGENPARL) – Roma, 28 gen – “L’approvazione del registro e il riconoscimento delle Unioni Civili da parte del Campidoglio è una grande conquista di civiltà che ci riempie d’orgoglio. Roma, da oggi è anche Capitale di nuove libertà”. A sostenerlo, in una nota, i Deputati del Partito Democratico, Fabrizia Giuliani e Emiliano Minnucci. L’approvazione della delibera che riconosce le unioni civili, oltre ad essere un atto di giustizia che garantisce gli stessi diritti per tutti, rappresenta un segnale importante che conferma la necessità di superare una legge nazionale troppo arretrata. Riconoscere gli stessi diritti per tutte le coppie non rappresenta soltanto un passo importante per il nostro Paese, ma anche il superamento di questioni ideologiche che sono, ormai, del tutto anacronistiche. Proprio per questo – assicurano Giuliani e Minnucci – ci batteremo in Parlamento per una legge nazionale sulle Unioni Civili”.
  • ALITALIA: SODDISFAZIONE PER APPROVAZIONE PIANO ESUBERI

    Non posso che esprimere soddisfazione per l’annuncio fatto dall'assessore regionale Lucia Valente, riguardante l’approvazione da parte della Giunta Regionale del piano di gestione per i lavoratori Alitalia in esubero, collocati in mobilità dopo gli accordi presi dalla Compagnia aerea con Etihad. Una misura che nella nostra Regione, riguarda quasi 1.200 persone. Come membro della Commissione trasporti della Camera, ho seguito da vicino le complicate trattative degli ultimi mesi. Ora la speranza è quella che il Ministero del Lavoro approvi e dia seguito al piano in tempi rapidi, in modo che la Regione Lazio possa procedere ad organizzare un incontro con tutti i lavoratori interessati per spiegare i dettagli e le opportunità del piano.
  • QUIRINALE, IL MANIFESTO DEI PEONES

    Nella scelta del nuovo presidente della Repubblica bisogna coinvolgere i gruppi parlamentari, occorre allargare la platea decisionale, si deve persuadere uno per uno ciascun singolo grande elettore della giustezza di questo o di quel nome. Questo ritornello viene ripetuto, con sempre maggior veemenza, come un mantra da alcuni colleghi parlamentari, come fosse un dato imprescindibile, un principio cardine irrinunciabile nella partita per il Quirinale. Io credo che, per dirla con il rag. Ugo Fantozzi, questo modo di argomentare sia una “boiata pazzesca”. Infatti, con tutto il rispetto per i sostenitori della “centralità dei gruppi parlamentari”, mi sembra evidente che se esiste un modo certo per andare a sbattere in questa vicenda è proprio quello di scatenare, senza rete, le aspirazioni dei singoli grandi elettori. Dio ci scampi. Non se ne uscirebbe vivi. Vorrei essere chiaro: non dico tutto ciò per sfiducia nelle capacità politiche dei tanti colleghi che, come me, compongono le amplissime schiere dei peones, della truppa parlamentare. Non si tratta di questo, ovviamente. Semmai vorrei ribadire che, se crediamo nella funzione dei partiti in un sistema democratico maturo, allora dobbiamo necessariamente essere conseguenti. Continua a leggere l'articolo sulla Rivista Left Wing
  • Sacrofano: presentata interrogazione su scioglimento giunta comunale

    Venerdì 23 gennaio ho depositato come primo firmatario un'interrogazione parlamentare rivolta al Ministro dell'Interno, Angelino Alfano, riguardante il caso del mancato scioglimento della giunta comunale di Sacrofano, in seguito ai fatti emersi dall'inchiesta “Mondo di mezzo”, condotta dalla D.I.A. presso la Procura della Repubblica di Roma. Lo scorso 5 dicembre 2014, infatti, i Gruppi Consiliari “Alternativa civica” e “Sacrofano Progetto Comune” (SPC), hanno presentato al Prefetto della Provincia di Roma una richiesta di scioglimento del Consiglio Comunale di Sacrofano (RM) per fenomeni di tipo mafioso (ex art. 143 D. Lgs. sacrofano legalità267/00) poiché il Sindaco Tommaso Luzzi risultava tra gli indagati, per il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso nell'inchiesta "Mondo di mezzo". Una richiesta a cui non è stato dato seguito neanche dopo il Consiglio Comunale straordinario tenutosi il 22 dicembre 2014, con il risultato paradossale che ancora oggi Tommaso Luzzi ricopre la carica di Sindaco Una situazione inaccettabile a cui credo sia fondamentale intervenire al più presto. L'interrogazione, firmata anche da altri colleghi del PD e di SEL, richiede ufficialmente al Ministro dell'Interno, e quindi al Governo, il ripristino delle più elementari regole democratiche e di legge che sono state ripetutamente violate in seno al Comune. Cliccando a questo link è possibile scaricare l'interrogazione parlamentare Per approfondire
Pagina 35 di 36« Prima...1020...3233343536