• Dopo un mese di mandato amministrativo ad Anguillara già si sono dimessi tre assessori pentastellati: ecco l’incapacità amministrativa del M5S

    “Il movimento 5 stelle dà prova di incapacità amministrativa. Ad Anguillara, dove la sindaca si è insediata da poco più di un mese, si sono già dimessi 3 assessori su 5, quegli stessi assessori che erano stati annunciati ancor prima del voto. Così è arrivato puntuale il primo rimpasto di giunta, che sconfessa le promesse elettorali e tradisce la fiducia degli elettori. A farne le spese, ovviamente, sono i cittadini che sono vittime sia dell’improvviso voltafaccia sia dell’inadeguatezza manifesta degli amministratori pentastellati”. - Lo dichiara il deputato democratico Emiliano Minnucci – “Qual era il rinnovamento tanto sbandierato in campagna elettorale? Finora i cittadini hanno visto solo immobilismo e confusione, anche se dai prossimi giorni vedranno anche il vecchio che ritorna. Infatti ad assumere la carica di assessore, dopo aver già declinato l’offerta una volta, sarà chi quel ruolo l’ha già ricoperto quando ancora militava nella destra di Storace. A questo punto – conclude Minnucci - dovrebbero fare un passo indietro e chiedere scusa agli elettori.”
  • LA SAGRA A PONTON DELL’ELCE DEVE ESSERE FATTA. NON INTERROMPIAMO QUESTA TRADIZIONE!

    "Il possibile annullamento della Sagra della ciambella di Ponton dell'Elce ad Anguillara va assolutamente scongiurato perché, dopo 12 anni, questa manifestazione è diventata un appuntamento tradizionale che richiama un buon numero di visitatori e partecipanti non solo di Ponton dell'Elce ma anche di altre zone. Le motivazioni avanzate dall'Amministrazione Comunale non possono rappresentare un ostacolo insuperabile all'organizzazione di questo evento: il Sindaco Anselmo ha il dovere di chiarire la situazione e fare tutto il necessario affinchè la nostra Sagra continui a vivere anche quest'anno. Vorrei ricordare al Sindaco, inoltre, che il Centro Anziani, essendo un organismo comunale, può svolgere la sua attività ludico/culturale anche a prescindere dal coinvolgimento della Pro Loco. Questo per dire che occorre dare al Centro Anziani il giusto rango istituzionale che in questa occasione purtroppo non gli è stato riconosciuto tanto da essere considerato come una qualsiasi altra associazione privata. Un altro appunto, poi: un'Amministrazione Comunale, anche e soprattutto dinnanzi a queste situazioni che vedono impegnati diversi soggetti, non può e non deve svolgere un semplice ruolo di arbitro super partes. Ha il dovere di svolgere un ruolo da protagonista, come le sue responsabilità gli impongono, al fine di suggerire e apportare quelle soluzioni adeguate nel rispetto del bene comune. In questo caso, il bene comune vuol dire far svolgere la tredicesima edizione della Sagra della Ciambella" ha detto il deputato PD Emiliano Minnucci commentando l'incertezza sullo svolgimento della manifestazione estiva nel territorio di Anguillara Sabazia.
  • ENTI LOCALI, UN DECRETO A SOSTEGNO ANCHE DEL TPL

    “Con l’approvazione del decreto Enti Locali, il Governo Renzi ha raggiunto un altro risultato importante offrendo un fondamentale contributo al risanamento e al ripristino delle normali condizioni di programmazione dei nostri enti territoriali” ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, a seguito dell’approvazione di ieri del ddl recante misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio. “Oltre al patto di stabilità e alle procedure di stabilizzazione dei dipendenti pubblici, la nuova legge propone delle importanti novità anche sul tema del trasporto pubblico locale con un incremento di 74,5 milioni di euro della dotazione regionale e una maggior autonomia da parte dei gestori di servizio nel riscuotere mediante ruolo i crediti derivanti da multe e sanzioni: due sostanziali novità che contribuiranno al miglioramento del servizio offerto sia in termini di fruibilità che di manutenzione e innovazione dei mezzi di trasporto. Questa legge sancisce l’inizio di un nuovo percorso che gli enti locali potranno finalmente affrontare con slancio e determinazione al fine di offrire soluzioni certe alle esigenze dei loro territori e delle loro comunità. Ieri - ha concluso Minnucci - è stato realizzato un passo importante che ha riavvicinato le Istituzioni ai cittadini attraverso una politica riformista che mette da parte i proclami concentrandosi sui fatti”.
  • “LA RAGGI HA AVVIATO UNA GUERRA DELL’ACQUA TRA RIETI E ROMA. COMPLIMENTI SINDACO!”

    “Quello a cui stiamo assistendo sul tema del servizio idrico nel territorio di Rieti è paradossale e inaccettabile: se da un lato il Presidente Zingaretti ha incentivato lo sviluppo integrato del territorio con un riconoscimento economico a favore dei Comuni del reatino che per anni hanno offerto le loro sorgenti a Roma, dall’altro il Sindaco Raggi ha presentato un ricorso al TAR per bloccare l’iniziativa regionale e avviare incoscientemente una guerra dell’acqua a discapito dello sviluppo della nostra regione” ha detto il deputato dem Emiliano Minnucci a seguito del ricorso presentato al Tar del Lazio dal Sindaco di Roma Capitale contro alla delibera della Giunta regionale in merito all'Interferenza d'Ambito tra Ato 2 e Ato 3. “La scelta della Reggi testimonia il grado di pressapochismo di un movimento capace solo a fare propaganda e proselitismo. Non si può pensare di governare una città come Roma senza tener conto delle esigenze dell’intero territorio regionale che, anche nell’ottica della nascita e dello sviluppo della Città Metropolitana, necessita di mettere in campo processi di condivisione e programmazione al fine di promuovere un protagonismo complessivo della nostra regione. Il Sindaco di Roma deve capire che la delibera regionale non è stata una scelta di nepotismo politico ma esclusivamente un atto lungimirante e imparziale per promuovere importanti investimenti sulla rete idrica del reatino che per troppi anni ha fornito le sue acque alla capitale. Massima solidarietà, dunque, ai sindaci di Ato 3 che venerdì prossimo scenderanno in piazza per battersi contro una decisione scellerata che danneggia Rieti e tutto il suo territorio”.
  • INSIEME ALLE ISTITUZIONI E A ‘MAMMA’ RAI INCENTIVIAMO UNA NUOVA CULTURA DI GUIDA

    “Dopo la legge sull’omicidio stradale è arrivato il momento di istituire la Giornata nazionale per promuovere un momento di riflessione su uno dei temi più sentiti dai nostri cittadini. Ricordare le tante persone uccise o ferite sulle nostre strade e rendere omaggio alle forze dell’ordine e sanitarie che prestano quotidianamente servizio di controllo e soccorso non è solo un semplice gesto di civiltà ma anche un atto dovuto. Dal 2000 ad oggi abbiamo contato 75.000 vittime e oltre 300.000 disabili permanenti, considerando poi i dati offerti dall’Istat relativi all’anno 2015 possiamo sostenere che la sicurezza stradale è diventata per il nostro Paese un problema di grande rilievo che deve essere affrontato non solo sul piano programmatico ma anche su quello culturale. In quest’ottica un ruolo importante deve essere ricoperto anche dalle stesse Amministrazioni locali attraverso l’ideazione di iniziative ad hoc al fine di promuovere una condotta di guida responsabile e coscienziosa nelle rispettive comunità” ha detto il deputato PD Emiliano Minnucci, primo firmatario della PDL, presentata ieri presso la Sala Stampa di Montecitorio insieme ai parlamentari dem Alessia Morani e Paolo Gandolfi, e alla deputata di Scelta Civica, Maria Valentina Vezzali. Sulla base dei dati provvisori pubblicati dall’Istat il 19 luglio, nel 2015 si sono verificati in Italia 173.892 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato 3.419 vittime e 246.050 feriti. Per la prima volta dal 2001, dunque, cresce il numero di vittime nel nostro Paese (+38, pari a +1,1%): un aumento determinato dall’incremento registrato su autostrade e strade extraurbane che è stato pari al +6,3% e +1,9% rispetto all'anno precedente. Tra i comportamenti errati più frequenti, sono da segnalare la guida distratta, il mancato rispetto delle regole di sicurezza e precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 44,0% dei casi). Le violazioni al Codice della Strada più sanzionate risultano, infatti, l'eccesso di velocità, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza e l'uso di telefono cellulare alla guida. “Questa Proposta di Legge - ha continuato Minnucci - non deve essere considerata un banale specchietto per le allodole. È necessario promuovere una nuova cultura di responsabilità e di rispetto che impegni tutta la società perché la sicurezza stradale non è ascrivibile esclusivamente alle Istituzioni, alle forze dell’ordine e a tutti i soggetti impegnati nella manutenzione delle nostre strade. Deve riguardare tutti a partire da coloro che si mettono alla guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti. In questo contesto, un ruolo fondamentale deve essere ricoperto anche dalla nostra televisione di Stato attraverso campagne di informazione e sensibilizzazione al fine di incentivare una nuova e responsabile cultura di mettersi al volante”.
  • UNA PDL PER ISTITUIRE LA GIORNATA NAZIONALE IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLA STRADA

    “L’Italia è il secondo Paese in Europa per numero di vittime negli incidenti stradali. Una grave situazione a cui il Governo e il Parlamento hanno prestato in questi anni grande attenzione testimoniata anche dall’introduzione dei due nuovi reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali con la legge 23 marzo 2016, n. 41. In quest’ottica abbiamo presentato insieme a 60 colleghi parlamentari una proposta di legge per istituire la ‘Giornata nazionale delle vittime della strada’, seguendo l’invito lanciato dalle Nazioni Unite che hanno riconosciuto la terza domenica di novembre come momento di ricordo dei milioni di persone uccise e ferite sulle strade. La proposta di legge, oltre a rendere omaggio alle vittime e a tutti gli operatori di forze dell’ordine e sanitarie che quotidianamente svolgono attività di prevenzione e soccorso, deve rappresentare l’inizio di un percorso verso una adeguata prevenzione e una corretta condotta da adottare alla guida”. Lo dice il deputato del PD Emiliano Minnucci, primo firmatario della Proposta di legge C. 3837 che verrà presentata in conferenza stampa giovedì 21 luglio, alle ore 13:00, presso la sala stampa di Montecitorio. Per l’occasione interverranno i deputati Pd, Alessia Morani e Paolo Gandolfi, e la deputata di Sc, Maria Valentina Vezzali.
  • “UNIDEM CHI? IL PD DI CERVETERI FACCIA SQUADRA INTORNO AL SUO COMMISSARIO”

    Roma, 15 luglio 2016 – “La situazione vissuta dal PD di Cerveteri è alquanto paradossale: se da una parte abbiamo un Commissario che lavora con abnegazione e senso di responsabilità con un ampio sostegno della maggioranza del Partito, dall’altra si distingue il gruppo Unidem sempre pronto ad assumere un atteggiamento di ostruzionismo e antagonismo tanto da arrivare a chiedere un fantomatico commissariamento del commissariamento. Un atteggiamento di continua chiusura atto a delegittimare l’operato di Marco Catalini che ha sempre cercato di incentivare la funzione politica del Circolo, andando anche oltre l’attività ordinaria che il suo ruolo di Commissario gli impone. La maggioranza sana del Partito Democratico cervetano faccia squadra intorno al suo Commissario con l’obiettivo di arginare e contenere questo gioco alla distruzione messo in atto da Unidem che, a sua volta, ha il dovere di assumere un atteggiamento costruttivo, aperto al dialogo e alla discussione, per il bene del PD e della sua funzione politica anche perché non può esistere un Partito nel Partito, né a Cerveteri né altrove”. Ha detto il deputato Dem Emiliano Minnucci commentando la scelta di Unidem di sfiduciare Marco Catalini da Commissario Straordinario del Circolo di Cerveteri.
  • “ACEA SI FACCIA CARICO DELL’EMERGENZA IDRICA VISSUTA SUL LITORALE A NORD DI ROMA”

    "L'emergenza idrica vissuta in questi giorni nei comuni del litorale a nord di Roma merita un forte impegno da parte di Acea Ato2 che ha il compito di apportare le giuste soluzioni al fine di ridurre un disagio così importante vissuto da migliaia di cittadini" ha detto l'Onorevole PD Emiliano Minnucci a seguito dei continui disservizi nella distribuzione dell'acqua potabile nel territorio compreso tra Ladispoli e Cerveteri. "Questi territori vivono di turismo e non garantire un bene essenziale come quello dell'acqua in un periodo come questo è un fatto grave anche da un punto di vista economico e imprenditoriale. Acea Ato 2 deve farsi carico di questo problema garantendo una quota di approvvigionamento idonea a potenziare il servizio idrico offerto dalla società Flavia Acqua già impegnata nella realizzazione di un secondo pozzo i cui tempi di completamento, però, non sono preventivabili. Prima di considerare l'ipotesi di un aumento complessivo delle risorse nel territorio compreso tra Roma e Civitavecchia - ha concluso Minnucci - sarebbe opportuno che Acea Ato2 provvedesse a un imminente potenziamento dell'afflusso dell'acqua dato che un aumento da 30 a 40 litri al secondo garantirebbe una maggiore autonomia alle risorse idriche della città. In quest’ottica accolgo l’invito lanciato dal Sindaco di Ladispoli, Paliotta, promuovendo un tavolo di concertazione aperto a tutti i soggetti interessati, dai Comuni del litorale a Nord di Roma alla stessa Regione Lazio, al fine di programmare interventi strutturali e risolutivi soprattutto in relazione dei prossimi anni”.
  • “UN PLAUSO AD ANAS. I LAVORI SULL’AURELIA PROSEGUIRANNO NELLE ORE NOTTURNE”

    “Accolgo con piacere la notizia che i lavori di ripristino del piano viabile in corso sulla statale Aurelia saranno svolti esclusivamente nelle ore notturne al fine di contenere i disagi alla circolazione veicolare che in questi ultimi giorni, anche per via dell’inizio della stagione estiva, ha raggiunto livelli elevatissimi. Un plauso ad Anas che, con questa scelta, ha dimostrato grande senso di responsabilità e vicinanza alle esigenze dei cittadini di un territorio che, in questo particolare periodo dell’anno, accoglie un flusso notevole di turisti e villeggianti”. Ha riferito il deputato PD Emiliano Minnucci commentando la nota diffusa dalla società gestrice della rete stradale con la quale ha comunicato che i lavori realizzati da Anas lungo via Aurelia proseguiranno nelle ore notturne.
  • “TROVARE SOLUZIONI PER EVITARE IL TRAFFICO SU VIA AURELIA”

    "In questi ultimi giorni via Aurelia è un cantiere a cielo aperto con enormi disagi alla viabilità da e per la Capitale. Se da un lato la manutenzione delle nostre strade è fondamentale per la sicurezza dei cittadini, dall'altro è necessario trovare le giuste modalità per evitare ingorghi e forti rallentamenti del traffico veicolare in un territorio dall'alta vocazione turistica come quello del litorale laziale a nord di Roma. Mi unisco, dunque, all’invito lanciato ad Anas dall’Amministrazione Comunale di Ladispoli chiedendo di verificare la possibilità di svolgere i lavori nelle ore notturne in modo da ridurre gli ingorghi su una delle strade più trafficate della nostra regione soprattutto in questo periodo estivo. In quest’ottica, d’accordo con la stessa Società gestrice della rete stradale, inizieremo un percorso aperto al dialogo per promuovere interventi di risanamento della viabilità sulle principali arterie dell’Area Metropolitana di Roma Capitale a iniziare dalle vie consolari” ha detto il deputato dem Emiliano Minnucci, commentando i disagi alla viabilità di via Aurelia causati dai lavori di risanamento del manto stradale realizzati da Anas.
Pagina 20 di 32« Prima...10...1819202122...30...Ultima »