• “LO SVILUPPO DEL LITORALE PER UN LAZIO MIGLIORE”

    Roma, 2 luglio 2018 – “La crescita della nostra Regione non può prescindere dalla crescita del nostro litorale. Da Fiumicino a Santa Marinella passando per Ladispoli, Cerveteri e Civitavecchia: il litorale a nord della Capitale rappresenta un territorio ricco, sia da un punto di vista ambientale che culturale ma anche infrastrutturale ed economico, da cui partire per fare del Lazio una regione migliore, anche sul piano turistico”. Lo ha detto il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci, in occasione dell’iniziativa “Lazio, regione delle meraviglie” che oggi ha fatto tappa a Santa Severa, nel Comune di Santa Marinella. “Di passi in avanti, in quest’ottica e in questi ultimi anni, ne sono stati fatti e la riapertura del Castello di Santa Severa ne è il classico esempio. Grazie all’impegno della Regione Lazio e con la stretta collaborazione tra il pubblico e il privato, è stato regalato all’intero territorio regionale, e direi anche nazionale, un gioiello di valore inestimabile che si attesta come un vero e proprio punto d’incontro tra storia, cultura e ospitalità a basso prezzo. Partendo da questo esempio e coinvolgendo tutti i soggetti interessati, a partire dalle amministrazioni locali, dalle associazioni di categoria e dai stakeholder del turismo, è possibile garantire una crescita sostenibile, concentrata sul tema dell’accoglienza, dell’accessibilità, della promozione e dell’economia del mare, a una porzione di territorio, inteso come bene comune, che necessita di essere tutelato e sostenuto anche attraverso iniziative di questo tipo che mettono a confronto tutti gli attori di settore” ha concluso Minnucci. IMG-20180702-WA0006 IMG-20180702-WA0008 IMG-20180702-WA0003
  • “PER LA SANITÀ CI SONO NUOVE 5MILA ASSUNZIONI”

    Roma, 27 giugno 2018 – “Dall’uscita dal commissariamento a nuove 5mila assunzioni: è proprio il caso di dire che nel Lazio stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione della sanità regionale. Oggi, con l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio Regionale della legge che stoppa definitivamente le vecchie graduatorie nelle aziende e negli enti del servizio sanitario del Lazio, abbiamo dato le ali a quella rivoluzione sanitaria promossa in questi anni dal Presidente Zingaretti. Con questo atto, oltre ad aprire le porte a una nuova stagione di concorsi, abbiamo certificato la volontà di garantire ai nostri cittadini un sistema sanitario altamente specializzato sia da un punto di vista tecnico che professionale superando, non per ultimo, tutte quelle problematiche legate alle proroghe avvenute a livello nazionale come, per esempio, il blocco del turnover legato al piano di rientro”. Lo ha detto il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci.
  • “FIRMATO IL NUOVO CONTRATTO DI SERVIZIO: NEL LAZIO CONTINUA LA RIVOLUZIONE DEL FERRO”

    Roma, 22 giugno 2018 – “Con il nuovo contratto di servizio siglato dalla Regione Lazio e Trenitalia, possiamo dire che nella nostra regione continua quella rivoluzione del ferro messa in cantiere già nella passata legislatura da Zingaretti. Il nuovo contratto, della durata di quindici anni, suggella a tutti gli effetti la volontà della Regione e del suo Presidente di dotare i nostri territori di un sistema di trasporti moderno ma soprattutto adeguato alle esigenze dei nostri cittadini. I numeri per mettere in pratica questa rivoluzione lasciano poco spazio a dubbi e perplessità: 1,39 miliardi di investimento, 65 nuovi treni Rock, 3 treni diesel bimodali, 4 treni regionali veloci, 110 milioni per il “revamping” di convogli già in esercizio. E poi: grossa attenzione all’aspetto della sicurezza con l’introduzione di dispositivi di videosorveglianza, all’ambiente con la riduzione del 30% dei consumi energetici, 106 milioni in impianti di manutenzione, 249 milioni in manutenzione ciclica e 10 milioni in informatica e tecnologia con un sensibile abbattimento del costo degli abbonamenti per i più giovani. Il nuovo piano dei servizi è ambizioso e allo stesso tempo concreto: quello che serve per rafforzare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni”. Lo ha detto in una nota, il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci.
  • “PRESTARE ATTENZIONE SULLA CENTRALE BIOGAS A PONZANO”

    Roma, 21 giugno 2018 – “Oggi in Commissione Urbanistica, politiche abitative e rifiuti, abbiamo ricevuto e ascoltato diversi amministratori della sabina romana e reatina in merito al tema riguardante la realizzazione di un impianto a biogas nel comune di Ponzano Romano. Data la delicatezza dell’argomento, le criticità presentate dai Sindaci dell’area e la preoccupazione dei cittadini interessati, l’incontro odierno è stato un atto dovuto e voluto per recepire gli input lanciati dal territorio e dalle sue comunità. È necessario, così come ribadito oggi ai presenti, continuare a prestare grossa attenzione al fine di preservare le specificità del territorio e salvaguardare la salute dei residenti interessati, già a partire dal nuovo Piano rifiuti regionale che non può non tener conto anche della situazione che si sta vivendo a Ponzano. A riguardo è già pronta una mozione da portare in Consiglio Regionale a difesa del territorio in oggetto”. Lo ha detto il Consigliere Regionale del Partito Democratico, Emiliano Minnucci, a margine dell’audizione in X Commissione, dei Comuni della Valle del Tevere. Di seguito il testo della mozione.
  • “INIZIA LA PESCA SPORTIVA NEL LAGO DI BRACCIANO”

    Roma, 14 giugno 2018 – “La decisione della Regione Lazio di consentire nel lago di Bracciano e in quello di Martignano la pesca sportiva rappresenta un passo in avanti sia da un punto di vista sportivo sia da quello del rilancio del settore turistico”. Lo ha detto il Consigliere Regionale del Partito Democratico, commentando la Determinazione n. G07628 con cui la Direzione Agricoltura della Regione Lazio ha concesso l'autorizzazione temporanea all'esercizio della pesca sportiva con l'impiego di natanti a motore elettrico nei laghi di Bracciano Martignano. “Anche in considerazione della proposta avanzata dall’Ente Parco, la determinazione prevede che la pesca sportiva a traina con motore elettrico venga praticata in via sperimentale per un anno al fine di valutare gli eventuali impatti sulle biocenosi lacustri. Tenendo conto, inoltre, di alcune prescrizioni imposte, come il massimo di due lucci catturati e l’ obbligo della non reimmissione in acqua del persico trota, la decisione assunta dalla Direzione Agricoltura risulta piuttosto oculata anche sul piano ambientale tanto da garantire la salvaguardia e la tutela dell’ecosistema lacuale. In considerazione della recente crisi idrica che ha colpito il lago di Bracciano con forti conseguenze anche per tutto il comparto imprenditoriale e ricettivo, mi auguro che questa novità rappresenti una ulteriore spinta per la crescita del nostro territorio” ha concluso Minnucci.
  • “REGIONE A SOSTEGNO DEL SETTORE ZOOTECNICO E AGROALIMENTARE”

    Roma, 8 giugno 2018 – “L’impegno della Regione Lazio c’è e continuerà a essere vivo anche nel prossimo futuro. Lo abbiamo confermato anche oggi, insieme all’Assessore all’Agricoltura, Enrica Onorati, agli imprenditori agroalimentari dell’Agro romano che abbiamo incontrato presso le loro aziende per conoscere le loro esigenze e comprendere dal vivo la loro attività. Da Testa di Lepre a Maccarese, passando per Ponte Galeria, Ladispoli e Borgo San Martino nel comune di Cerveteri: sono tante le realtà che operano nel mondo della zootecnica e dell’agroalimentare e che, quotidianamente, offrono un grosso contributo alla filiera del latte e a quella vitivinicola della nostra regione. Un enorme patrimonio da curare con attenzione anche in futuro portando avanti con convinzione quelle politiche già messe in campo dal Presidente Zingaretti in questi ultimi anni. Parliamo della delibera sulle Pratiche Locali Tradizionali che prevede, tra l’altro, un complessivo aggiornamento delle superfici del territorio regionale legate al pascolo e l’istituzione di Centri di Assistenza Agricola, o del bando pubblico di oltre 2mln per la riconversione o ristrutturazione dei vigneti approvato a fine maggio, senza dimenticare poi quel ‘Fondo Futuro’ attraverso cui la Regione ha già sostenuto oltre 1.700 imprese in tutto il territorio. Con le sue eccellenze enogastronomiche, le sue aziende e la qualità dei prodotti offerti, il Lazio rappresenta uno dei punti di forza del Made in Italy nel mondo: per mantenere e incentivare questi standard, già molto alti, dobbiamo mettere in campo una politica di promozione sempre più vicina ai territori”. Lo ha detto il Consigliere Regionale, Emiliano Minnucci, che oggi insieme all’Assessore all’Agricoltura, Enrica Onorati, ha visitato le aziende zootecniche e agroalimentari dell’Agro romano. WhatsApp Image 2018-06-08 at 12.48.29 WhatsApp Image 2018-06-08 at 12.51.30 WhatsApp Image 2018-06-08 at 12.51.52
  • “ROMA È FERMA AL PALO”

    Roma, 6 giugno 2018 - "Mi auguro che la manifestazione organizzata dai sindacati contro l'immobilismo della sindaca Raggi sia utile a scuotere il cuore e la mente dei cinquestelle al fine di invitare la prima cittadina a lasciare il Campidoglio e liberare la città dal suo torpore. Un auspicio che, data la faccia tosta della Raggi, sono sicuro resterà una semplice illusione a danno dei romani che da due anni stanno assistendo inermi al tracollo della loro città. Trasporti, rifiuti, ambiente e sviluppo: Roma è in totale stato di abbandono e rischia un vero e proprio collasso irreversibile". Lo ha detto il Consigliere Pd alla Regione Lazio, Emiliano Minnucci, che oggi ha partecipato alla manifestazione 'Quanto eri bella Roma' contro l'immobilismo della Giunta Capitolina.
  • APPROVATI IL BILANCIO 2018-2020 E LA LEGGE DI STABILITA’ 2018

    Approvati il bilancio 2018-2020 e la legge di stabilità 2018. Tanti i provvedimenti: dal taglio dei vitalizi alle riduzione liste di attesa fino agli incentivi per gli interventi infrastrutturali. Ambiente, edilizia scolastica, mobilità i temi al centro del nuovo bilancio che, al netto dei trasferimenti dello Stato, ammonta a circa 3,9 miliardi di euro. Ecco come sono ripartite le risorse del bilancio: 324 milioni destinati al Fondo taglia tasse, 840 milioni per le spese di funzionamento e obbligatorie, 1,3 miliardi per il servizio del debito. 700 milioni per le politiche settoriali di natura corrente: oltre la metà è destinata al trasporto pubblico locale e al cofinanziamento regionale dei fondi strutturali. interventi strategici su ambiente, edilizia scolastica, mobilità attraverso la programmazione unitaria (risorse del Bilancio, Fondo Sviluppo e Coesione e quota regionale dei programmi comunitari) per un totale di 741 milioni di euro per 2018 e 2,1 mld nel triennio 2018-2020 al netto di altri trasferimenti statali e comunitari. Di seguito alcuni dei principali provvedimenti: FISCO Fondo taglia tasse e più spazi per i Comuni: confermate esenzioni dell’addizionale regionale Irpef e riduzioni progressive per soggetti con reddito imponibile superiore a 35mila euro e fino a 75mila euro. I benefici riguardano 2,8 milioni di contribuenti del Lazio. Estesa la possibilità di rateizzare i debiti tributari ed extratributari degli Enti locali verso la Regione da 10 anni a 20 anni. LOTTA AI PRIVILEGI Taglio vitalizi ex consiglieri e abbattimento dei tempi e delle liste di attesa. In particolare si tratta di 12,5 milioni di risparmi sui vitalizi degli ex consiglieri fino al 2023 con il contributo di solidarietà. Le risorse saranno investite nell'abbattimento delle liste e dei tempi d'attesa e per l'ammodernamento tecnologico della rete sanitaria. UNA NUOVA STAGIONE DI OPERE PUBBLICHE Previsti interventi strategici per un totale di 741 milioni di euro. Per quanto riguarda la rete viaria: superstrada Orte – Civitavecchia (tratta Cinelli-Monteromano) e tratta Monteromano-Tarquinia; interventi per la Canepina-Vallerano. manutenzione straordinaria della rete viaria regionale; allargamento della Tiburtina a quattro corsie fino al CAR; Per quanto riguarda il trasporto su ferro: infrastrutture e acquisto di nuovi treni per la Roma-Lido e per la Roma- Viterbo (tratta Riano-Morlupo); interventi per il sottopasso ferroviario a Ciampino; SICUREZZA E TERRITORIO 31 milioni di euro alla Protezione Civile e al soccorso pubblico (spegnimento incendi, NUE 112); 6,5 milioni nel triennio di interventi per la difesa delle coste; 140 milioni nel triennio per manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade regionali (incrementata di 30milioni la dotazione durante i lavori del Consiglio); 2 milioni di euro per la realizzazione di nuovi impianti di videosorveglianza nelle strade delle città. PER LA CRESCITA E PER L’OCCUPAZIONE: Lavoro, sviluppo, università e ricerca 4,4 milioni per lo sviluppo economico del litorale laziale; 9,8 milioni per il sostegno agli investimenti nella ricerca; 1 milioni nel triennio per la riduzione della pressione fiscale alle startup innovative; 1,6 milioni di euro nel biennio 2018/2019 per il sostegno della Valle dell’Aniene 8 milioni nel biennio 2018 - 2019 per il trasferimento tecnologico (ricerca e sviluppo) oltre 77 milioni di euro le politiche per la formazione e il diritto allo studio e oltre 18 milioni le politiche per il lavoro (politiche attive, LSU, solidarietà per le famiglie dei lavoratori vittime di incidenti mortali sul lavoro) 22 milioni di investimenti per l’edilizia scolastica. SOCIALE: più servizi e più vicini alle fragilità 140 milioni di euro alla spesa sociale e sociosanitaria per asili, RSA, non autosufficienza, contrasto alla ludopatia interventi a favore delle famiglie con figli affetti da autismo con 3 milioni di euro nel triennio grazie a un emendamento presentato in Aula. IL VALORE DELLA TERRA E DELL’AMBIENTE: agricoltura e rifiuti 18 milioni di euro a sostegno del settore agricolo e delle imprese del comparto per Arsial e per le attività di promozione del settore agroalimentare; 300mila euro per gli indennizzi dei danni causati dalla fauna selvatica nelle aree naturali protette del Lazio; 52 milioni di euro nel biennio per investimenti sulla raccolta differenziata. CULTURA, TURISMO E PROMOZIONE DEL TERRITORIO: cinema, teatro, creatività Il Bilancio sostiene con oltre 35 milioni di euro le politiche della cultura. Viene confermato il fondo di 9 milioni di euro per il cinema (che sostiene esordienti e produzioni regionali). Previste ulteriori risorse per le ristrutturazioni dei teatri. Rifinanziato il fondo unico dello spettacolo dal vivo, 3 milioni per la valorizzazione del patrimonio culturale dei teatri. Con un emendamento d’aula si alimenta con ulteriori 3 milioni di euro la capacità di spesa della Regione nelle politiche culturali. Continuano gli investimenti, con uno stanziamento complessivo di 5,1 mnl, per la promozione del territorio del Lazio con la partecipazione della Regione a iniziative fieristiche che puntano a far conoscere le “meraviglie del Lazio” nei contesti nazionali e internazionali. Inoltre, continua il supporto per valorizzare, anche dal punto di vista turistico, i territori colpiti dal sisma. “Sono molto soddisfatto. Abbiamo approvato una buona legge di Bilancio, una manovra del fare che taglia gli sprechi, a partire dal taglio dei vitalizi, investe sulle infrastrutture, dà un’ulteriore spinta alle opere pubbliche già avviate, dà risorse aggiuntive a sostegno delle politiche sociali e per la cultura. In particolare, abbiamo fatto uno sforzo in più per intervenire sulle emergenze del territorio, a partire dalla manutenzione delle strade (anche 5 milioni per le strade di Roma) e per le coste- è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: complessivamente nel provvedimento sono presenti interventi strategici su ambiente, edilizia scolastica, mobilità attraverso la programmazione unitaria (risorse del Bilancio, Fondo Sviluppo e Coesione e quota regionale dei programmi comunitari) per un totale di 741 milioni di euro per il 2018 al netto di altri trasferimenti statali e comunitari. Inoltre, giudico molto importante il sub emendamento bipartisan che ha rinnovato il taglio dei vitalizi fino al 2023 recuperando 12,5 milioni di euro che verranno utilizzati per l’abbattimento delle lista di attesa. Ringrazio il Consiglio per il lavoro svolto e per l’approvazione di questa legge fondamentale per i cittadini della nostra Regione. Ora, avanti, sui nuovi concorsi della sanità, sulla legge sul diritto allo studio, sulle norme per i nuovi diritti del lavoro”- ha detto ancora Zingaretti. “L’approvazione del Bilancio 2018-2020 e della Legge di Stabilità 2018 in un clima costruttivo e di reciproco rispetto è il primo e significativo passo sulla strada di questa nuova legislatura. Ringrazio tutti i consiglieri per lo spirito di collaborazione che ha permesso di approvare una manovra inclusiva, che tiene conto delle esigenze del territorio, dello sviluppo, ma anche dell’equità sociale con un’attenzione ai ceti più deboli. Dal punto di vista fiscale, confermiamo la riduzione complessiva dell’addizionale regionale Irpef pari a 324 milioni di euro. Le manovre consentono di continuare con la politica degli investimenti per lo sviluppo attraverso la programmazione unitaria e le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione. Un ottimo inizio che ci consente di proseguire il percorso di risanamento e crescita” – parole di Alessandra Sartore, assessore al Bilancio, Patrimonio e Demanio. Fonte: Regione Lazio
  • “STANZIATI 3 MLN PER INTERVENTI SU AUTISMO”

    Roma, 1 giugno 2018 – “Dalla lotta alle liste di attesa a misure più consistenti in favore della disabilità e, in maniera particolare, a sostegno delle famiglie con figli affetti da autismo: il bilancio che stiamo affrontando in questi giorni alla Pisana si prefigura come una manovra concreta e attenta alle esigenze dei cittadini del Lazio. Dopo l’approvazione di ieri del sub emendamento che taglia i vitalizi in erogazione fino al 2023 e che porterà a reinvestire queste risorse nell’abbattimento delle liste e dei tempi d’attesa, oggi abbiamo approvato un emendamento che impegna 3 mln di euro, per il periodo 2018 – 2020, per implementare le misure a sostegno della genitorialità al fine di offrire un consistente aiuto a tutti quei genitori con figli affetti da forme di autismo. Possiamo dire che quello di oggi, tenuto anche conto del voto unanime espresso dalle forze politiche in Consiglio e dalla grande sensibilità manifestata dal Presidente Zingaretti e dalla stessa Assessore Sartore, segna l’inizio di un nuovo percorso al fianco dei pazienti autistici e delle loro famiglie, soprattutto quelle a basso reddito che non possono permettersi terapie private”. Ha detto il Consigliere Regionale del Partito Democratico, Emiliano Minnucci.
  • “LA REGIONE LAZIO SOSTIENE IL BAMBINO GESÙ DI PALIDORO E SANTA MARINELLA”

    Roma, 29 maggio 2018 – “In vista dell’estate arriva una buona notizia per tutte le famiglie che decideranno di passare le vacanze sul litorale nord del Lazio: la Regione ha rilasciato l’accreditamento in favore del presidio sanitario ‘Ospedale Pediatrico bambino Gesù’ per la sede di Palidoro e per quella di Santa Marinella. Una novità assoluta che, per quanto riguarda Palidoro, autorizza 161 posti per le prestazione in regione di ricovero a ciclo continuativo o diurno per acuzie, di day hospital e di day surgery multidisciplinare. Riguardo, invece, il presidio di Santa Marinella parliamo di 22 posti letto suddivisi tra l’alta specialità riabilitativa per il trattamento di gravi disabilità e il day hospital riabilitativo neuromotorio. Si tratta di due atti di estrema importanza in tema di sanità che oltre a offrire una adeguata e valida assistenza sanitaria, garantiscono maggiore tranquillità e sicurezza a tutti i genitori, sia residenti che vacanzieri”. Lo ha detto il Consigliere regionale PD, Emiliano Minnucci.
Pagina 10 di 38« Prima...89101112...2030...Ultima »