• 20170731_181523

    “PER ACEA IL LAGO BRACCIANO È OFF LIMITS”

    Roma, 29 dicembre 2017 – “Acea ha finalmente capito: il Lago di Bracciano non è un pozzo senza fine ma una semplice riserva idrica e di compenso stagionale. Abbiamo impiegato un anno a far comprendere questa cosa e alla fine ci siamo riusciti. La comunicazione inviata da Piazzale Ostiense alla Regione Lazio, in cui si afferma l’impegno di Acea a stoppare definitivamente le captazioni, è una notizia da accogliere con grossa soddisfazione e che pone merito al grosso impegno che in questi ultimi 360 giorni, insieme ai cittadini, al Comitato a difesa del Lago e alle Istituzioni locali, abbiamo messo in campo per sensibilizzare l’opinione pubblica e tutti gli organi competenti che l’azione perpetrata dal gestore idrico andava ben oltre i termini della convezione mettendo a rischio la tenuta dell’ecosistema lacustre. Penso ai primi appelli del novembre 2016, alla mia prima interrogazione parlamentare, alla manifestazione a Trevignano Romano e a quella di Piazzale Ostiense in un torrido pomeriggio estivo, alla denuncia presentata presso il Tribunale di Civitavecchia e alla grande ed emozionante manifestazione di settembre ad Anguillara Sabazia: i nostri sforzi hanno contribuito a ottenere questo importante risultato che, è inevitabile, ci fa guardare al nuovo anno con maggior serenità rispetto alle sorti del Lago di Bracciano”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando la nota della Regione Lazio in merito allo stop definitivo delle captazioni da parte di Acea.

  • foto-lago-019-1080x675

    LA REGIONE SOSTIENE IL LAGO DI BRACCIANO

    Roma, 21 dicembre 2017 – “Monitoraggio prolungato delle criticità e ripristino delle condizioni lacuali: la Regione Lazio, dopo aver ordinato ad Acea lo stop delle captazioni, scende in campo a sostegno del Lago di Bracciano con due provvedimenti ad hoc utili a tutelare tutto quel patrimonio naturale messo in crisi in quest’ultimo anno. Oltre a un contributo economico a favore del Parco Naturale Bracciano – Martignano che mira a promuovere azioni prolungate di controllo dello stato del bacino, dalla Regione arriva anche un finanziamento per attuare azioni fondamentali per la salvaguardia dell’ecosistema lacuale e delle sue specie vegetali che inevitabilmente hanno sofferto l’abbassamento delle acque. Le azioni promosse dalla Regione Lazio danno ancor più forza a quella battaglia che con i cittadini e le istituzioni locali abbiamo condotto con attenzione e solerzia in tutte le sedi: oggi, finalmente, arrivano i primi importanti risultati”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci commentando i nuovi progetti promossi dalla Regione Lazio per tutelare il Lago di Bracciano dopo la crisi idrica del 2017.

  • 08

    “L’UE INVESTE SU CIVITAVECCHIA”

    Roma, 20 dicembre 2017 – “L’investimento promosso dalla Commissione Europea a beneficio del porto di Civitavecchia testimonia il grande valore strategico del nostro scalo regionale che, anche grazie al progetto ‘BClink: MOS for the future’, ambisce a diventare uno dei punti di forza del comportato portuale internazionale. Con l’obiettivo di integrare le catene logistiche dei porti di Civitavecchia e Barcellona, l’UE ha assegnato un finanziamento fondamentale per rafforzare il ruolo di Civitavecchia nell’abito delle cosiddette Autostrade del Mare. Il progetto ‘BClink: MOS for the future’ e l’investimento promosso da Bruxelles fanno del Lazio una regione ancor più competitiva sia sul piano infrastrutturale che su quello economico. Una vera propria iniezione di fiducia che ci deve imporre a guardare la nostra regione anche con un occhio più europeista puntando sulle eccellenze imprenditoriali che abbiamo localmente a disposizione. In questo contesto, dopo lo sblocco dei finanziamenti per l’apertura del cantiere della trasversale Orte – Civitavecchia, come ho sempre sostenuto tanto da farne un mio cavallo di battaglia, è necessario spingere sull’acceleratore per il ripristino della linea ferroviaria Civitavecchia – Capranica – Orte che rappresenterebbe un’importante opportunità di collegamento tra il Litorale e il centro Italia”. Ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, commentando il finanziamento di 2,2 mln a fondo perduto promosso dalla Commissione Europea per il porto di Civitavecchia.

  • dc8ab9f5-eb6a-4bb3-9906-dc81fe6432e2

    “UNA GOVERNANCE ORGANICA PER REGIONE PIÙ COMPETITIVA”

    Roma, 19 dicembre 2017 – “È arrivato il momento di avviare un percorso utile a rafforzare il binomio Roma – Area Metropolitana, scardinando quella resistenza anacronistica che fonda le sue radici nella logica del ‘dentro e fuori’ il Grande Raccordo Anulare”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, nel corso dell’iniziativa ‘Il Lazio migliore’ promossa dall’Associazione ‘L’Europa Migliore’ presso lo Spazio Eventi di via Palermo a Roma. “Con l’ambizione di considerare il Lazio come un unicum, abbiamo il dovere di dare slancio all’azione amministrativa promossa in questi anni da Nicola Zingaretti in modo da affermare con maggior determinazione una governance organica dell’intero territorio regionale a partire da temi fondamentali quali sanità, trasporti, turismo e terzo settore. Favorire il modello delle ‘Case della salute’ e promuovere un sano protagonismo dei medici di base in modo da ampliare la rete dei presidi sanitari nel territorio; incentivare e potenziare l’azione combinata tra FS, Atac e Cotral per consentire anche alle ferrovie regionali di effettuare un servizio metropolitano; garantire una concreta armoniosità tra i territori, anche attraverso una nuova pianificazione dei compiti dei Parchi Regionali, tanto da stimolare la loro grande vocazione turistica; rilanciare la funzione dei distretti sanitari e conferire ancor più forza al terzo settore e alle sue competenze professionali e manageriali di alto profilo: sono queste alcune proposte da mettere in campo per fare del Lazio una regione all’avanguardia e al passo con l’Europa. In altre parole, per fare della nostra regione un Lazio migliore” ha concluso Minnucci.

  • 25395734_10156074122054759_7624466233765698298_n

    IL LAZIO MIGLIORE: FACCIAMO IL PUNTO E DISCUTIAMO DEL FUTURO DELLA NOSTRA REGIONE

    Roma, 18 dicembre 2017 – “Il Lazio migliore”, è questo il titolo dell’incontro organizzato dall’associazione l’Europa Migliore, che si terrà domani, alle ore 17.30, presso lo Spazio Eventi di via Palermo 10 a Roma. Un’iniziativa per fare un bilancio di cinque anni di buon governo della Regione Lazio e per discutere del suo futuro, delle possibilità e delle potenzialità che potranno essere messe in campo alla vigilia della prossima tornata elettorale. Introdotti da Fabio Bellini, Consigliere regionale del Partito Democratico e Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Regione Lazio interverranno: Sara Battisti, Vice Segretario Provinciale del Partito Democratico di Frosinone, Mauro Buschini, Assessore ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti della Regione Lazio, Andrea Egidi, Segretario Provinciale del Partito Democratico di Viterbo, Salvatore La Penna, Segretario Provinciale del Partito Democratico di Latina, Eleonora Mattia, Consigliera Comunale di Valmontone e membro dell’Assemblea Nazionale del PD ed Emiliano Minnucci, Deputato del Partito Democratico. A presiedere i lavori, Giulia Tempesta, Consigliera del Partito Democratico di Roma Capitale, mentre le conclusioni sono affidate a Matteo Orfini, Presidente Nazionale del Partito Democratico.

  • coldiretti_embargo_russia

    “DA LOMBARDI SOLO BUFALE: IMPRESE AGRICOLE E ALLEVATORI NON PAGANO IRAP”

    Roma, 18 dicembre 2017 – “La candidata del M5S alla presidenza della Regione Lazio, Roberta Lombardi, sostiene che incontrerà i produttori agricoli, gli allevatori e i coltivatori di Civita Castellana e della Tuscia con cui affronterà il tema dell’elevata pressione fiscale ai fini IRAP nel Lazio. Non sappiamo bene di cosa andrà a parlare con le imprese agricole e con gli allevatori visto che, come dovrebbe sapere avendo occupato uno scranno a Montecitorio in questi cinque anni, per effetto delle modifiche introdotte dall’ art. 1, comma 70, lettera a) n. 1) e 2) nella ‘Legge di stabilità 2016’, i soggetti che operano nel settore agricolo e le cooperative della piccola pesca e loro consorzi di cui all’art. 10 del Dpr n. 601/73 non sono più tenuti al pagamento dell’IRAP dal 2016. I soggetti che esercitano l’attività agricola, infatti, nel rispetto dell’art. 32, dpr 917/1986 (Tuir), e che quindi sono inquadrabili come produttori agricoli, a prescindere dalla veste giuridica (imprenditori individuali e società, anche cooperative), cui si applicava l’aliquota nazionale ridotta dell’1,9%, a partire dal periodo d’imposta 2016 non sono più soggetti passivi del tributo. Una bufala, insomma, messa in giro ad arte dalla Lombardi nel suo stile di queste settimane”. Lo scrive in una nota il deputato Pd Emiliano Minnucci.

  • Senza titolo-1

    “LAVORATORI SIN NON SONO FIGLIASTRI”

    Roma, 18 dicembre 2017 – “I provvedimenti per il settore agroalimentare approvati dal Consiglio dei Ministri rappresentano indubbiamente un importante passo in avanti in tema di politiche agricole alimentari e forestali. Con la lotta all’agropirateria e con la riforma forestale, oltre a punire con maggiore durezza le frodi delle organizzazioni mafiose e salvaguardare la salute dei consumatori, si mette in campo una norma organica a tutela del patrimonio forestale nazionale. In questo contesto, però, è necessario porre una grossa attenzione alla riorganizzazione di Agea. Se da una parte, infatti, è necessario rendere più efficiente l’intero sistema di erogazione degli aiuti in agricoltura anche con modifiche sostanziali sul SIAN, che verrà trasformato in un Sistema Unico per la gestione dei servizi essenziali trasversali, dall’altra è fondamentale salvaguardare tutti i lavoratori impegnati in questo settore. Attenti dunque ai 70 lavoratori della SIN, società partecipata al 51% da AGEA, che non possono rimanere a casa a differenza di tutti gli altri dipendenti AGECONTROL garantiti da una ricollocazione nei soggetti pubblici riformati. Per questo, dunque, invito la Commissione Agricoltura della Camera, impegnata domani a esaminare lo schema di decreto legislativo recante la riorganizzazione di AGEA e il riordino del sistema dei controlli nel settore agroalimentare, a farsi carico di questa situazione. La piena tutela dei livelli occupazionali deve riguardare tutti: non possiamo permetterci di fare figli e figliastri”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, che domani parteciperà al presidio dei dipendenti SIN a Piazza Montecitorio.

  • 12573805_10208836118442554_122451487269588773_n

    “LEGGE APPROVATA: DA OGGI IL NOSTRO PAESE HA LA SUA GIORNATA IN MEMORIA DELLE VITTIME DELLA STRADA”

    Roma, 13 dicembre 2017 – “Quello di oggi è un giorno da evidenziare sul calendario: la Commissione Lavori Pubblici del Senato, in sede deliberante, ha approvato la Legge per istituzionalizzare anche nel nostro Paese la Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada. Da oggi, ogni terza domenica di novembre sarà l’occasione anche per ricordare chi ha perso la vita sulle nostre strade e per approfondire il tema della sicurezza stradale. La Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada, infatti, non deve rappresentare solo una semplice data simbolica ma, piuttosto, una tappa di un percorso aperto alla prevenzione e alla sensibilizzazione verso una nuova e corretta condotta di guida”. Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci che il 17 maggio 2016 ha presentato, come primo firmatario e insieme a cinquantanove colleghi, una Proposta di Legge con l’intenzione di avviare una concreta campagna di prevenzione, funzionale a una seria riduzione dell’indice delle morti lungo le strade italiane. “In attesa dei dati riferiti al primo trimestre 2017 – ha continuato Minnucci – possiamo dire che il 2016 è stato un anno abbastanza positivo: le 145 vittime in meno rispetto il 2015, però, non devono frenare la spinta verso una costante decrescita del numero degli incidenti stradali, soprattutto se consideriamo il fatto che gran parte di questi sono stati provocati da comportamenti largamente evitabili come l’eccessiva velocità, il mancato rispetto della precedenza e la guida distratta. In quest’ottica, dunque, l’auspicio è che la Legge approvata oggi sia l’inizio di un nuovo cammino caratterizzato, tra l’altro, anche da un concreto protagonismo dei nostri Comuni. Gli Amministratori locali, infatti, attraverso una collaborazione sempre più sinergica con le associazioni di settore, hanno il dovere di mettere in campo iniziative ad hoc utili a promuovere una condotta di guida responsabile e coscienziosa nelle rispettive comunità. In questo quadro invito i Presidenti di Anci e Legautonomie, Antonio Decaro e Marco Filippeschi, a organizzare insieme a tutti i loro associati dei momenti di confronto e discussione con l’obiettivo di promuovere iniziative propedeutiche alla prima Giornata Nazionale in memoria delle vittime della strada che, da calendario, ricorrerà il prossimo 18 novembre 2018” ha concluso Minnucci. La Legge approvata oggi in sede deliberante dalla Commissione Lavori Pubblici del Senato, e già approvata il 29 marzo scorso dalla Camera dei Deputati, ha avuto il parere positivo anche delle Commissioni Affari Costituzionali, Bilancio, Istruzione Pubblica e Beni Culturali, Igiene e Sanità del Senato e quello della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

  • orte-civitavecchia

    “FINALMENTE SULLA TRASVERSALE ORTE-CIVITAVECCHIA SI ALZA IL SIPARIO”

    Roma, 1 dicembre 2017 – “Lo sblocco dei finanziamenti per l’apertura del cantiere Orte – Civitavecchia rappresenta una notizia di straordinaria importanza non solo per il Lazio ma anche per tutto il nostro Paese. Collegando il più grande porto del Mediterraneo con la rete autostradale, la tratta si attesta come una delle opere più importanti degli ultimi 50 anni e non solo per il suo alto valore infrastrutturale ma soprattutto per quello strategico. Ci abbiamo sempre creduto e oggi, grazie al Governo Gentiloni e al Presidente Zingaretti, raccogliamo finalmente i risultati di un lavoro intenso che ha coinvolto Istituzioni, amministrazioni locali e cittadini”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, in merito al provvedimento di compatibilità ambientale del progetto preliminare per la realizzazione del completamento dell’asse Orte-Civitavecchia, deliberato oggi dal Consiglio dei Ministri.

  • 08

    “ACCORDO CIVITAVECCHIA-ANCONA FONDAMENTALE PER PAESE”

    Roma, 24 novembre 2017 – “La partnership tra l’Autorità Portuale del Mar Tirreno Centro-settentrionale e quella del Mar Adriatico Centrale rappresenta un elemento di fondamentale importanza nel comparto delle reti logistiche comunitarie. Attraverso questo accordo possiamo tranquillamente dire che il corridoio tra il Tirreno e l’Adriatico non è più una chimera ma, piuttosto, una certezza. L’intesa sancita questa mattina mira a promuovere una strategia di sviluppo integrata e definita sulla direttrice di collegamento tra la Spagna, i Balcani e il Mediterraneo sud orientale, funzionale alla creazione di importanti opportunità di crescita per il nostro Paese e, in modo particolare, per tutta l’Italia centrale a partire dal Lazio, l’Abruzzo e le Marche. Con l’introduzione di questa nuova trasversale e, di conseguenza, di nuove sinergie e rapporti commerciali tra la sponda tirrenica e quella adriatica, potremo confidare su un notevole risparmio sia in termini economici che di tempo, senza contare, infine, gli inevitabili vantaggi sul piano dell’impatto ambientale”. Lo ha riferito il deputato dem e membro della commissione Trasporti della Camera, Emiliano Minnucci, che oggi a Civitavecchia ha partecipato alla firma dell’accordo di collaborazione tra le Autorità portuali di Civitavecchia e Ancona.

Pagina 1 di 2712345...1020...Ultima »