• “FALLIMENTO AMMINISTRAZIONE GRILLINA: ORA PER ANGUILLARA NUOVA STAGIONE RIFORMISTA”

    “La caduta dell’Amministrazione Anselmo, suggellata dalle dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali, segna inesorabilmente il fallimento di una Sindaca, di una giunta e di un progetto politico impalpabile e insignificante. Un progetto politico nato sull’onda del populismo spinto che non ha saputo offrire le giuste risposte alle esigenze di un territorio e della sua comunità. Anguillara Sabazia è ferma al 2016: è arrivato il momento che le forze più dinamiche e attive mettano in campo tutto il loro protagonismo al fine di costruire un’alternativa seria e concreta. Per Anguillara ci sono tante sfide da affrontare e vincere. Possiamo farlo solo attraverso una nuova stagione riformista e con una politica che sappia parlare ai cittadini in maniera pragmatica ed efficace”
  • DALLA REGIONE LAZIO IL NUOVO BANDO DA UN MILIONE DI EURO PER EVENTI CULTURALI

    Le risorse complessive disponibili ai fini dell‟erogazione dei contributi ammontano ad € 1.000.000,00 così ripartite:

    - € 500.000,00 a favore delle Amministrazioni Locali;
    - € 500.000,00 a favore di Istituzioni Sociali Private.


    CHI PUO' RICHIEDERE I CONTRIBUTI:

    1. contributi possono essere richiesti, dalle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 1, lett.<br> a). del presente Avviso, da enti pubblici o privati, università o istituti scolastici, fondazioni, associazioni riconosciute e non, comitati di cui all‟articolo 39 del codice civile, cooperative sociali e cooperative iscritte all‟anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS).
    2. I beneficiari dei contributi non devono svolgere, da atto costitutivo o da statuto, attività aventi fine di lucro.
    3. Le associazioni di promozione sociale, di volontariato e le cooperative sociali per accedere ai contributi di cui al presente avviso dovranno obbligatoriamente essere iscritte nei rispettivi registri/albo di riferimento.
    4. Al momento della presentazione della domanda di contributo, il soggetto richiedente deve essere costituito da non meno di sei mesi.
    5. Sono esclusi dal beneficio dei contributi persone fisiche, partiti o movimenti politici ed organizzazioni sindacali.


    AMBITI DI INTERVENTO E SETTORI DI ATTIVITA':

    1. I contributi di cui al presente Avviso sono concessi esclusivamente per la realizzazione di eventi nei seguenti ambiti culturali:
    a) Valorizzazione dei beni artistici e storici anche mediante digitalizzazione e/o riproduzione di documenti esistenti;
    b) Mostre e visite istituzionali di particolare rilevanza pubblica;
    c) Rassegne teatrali, musicali, cinematografiche, pittoriche, scultoree, librarie;
    2. Sono ammesse a contributo le iniziative che si svolgono sul territorio della Regione Lazio ovvero, in via eccezionale realizzate in altro territorio, purché abbiano come fine la valorizzazione e promozione del territorio regionale del Lazio.
    3. Sono esclusi dal contributo i soggetti già destinatari, per la medesima iniziativa, di contributi a valere su specifiche leggi regionali, concessi dalla Regione attraverso le Direzioni o Enti dipendenti.
    4. Le richieste di contributo e la successiva rendicontazione devono essere presentate utilizzando gli schemi, allegati al presente Avviso, Allegati A, B e C.
    5. Le istanze e le dichiarazioni compilate in modo incompleto o prive della firma del legale rappresentante dell‟ente richiedente o non corredate di copia di valido documento d‟identità del legale rappresentante sono dichiarate inammissibili.


    La scadenza delle domande è il 13 marzo 2020<


    Per maggiori info:

     
  • “CORONAVIRUS, INIZIA LA CRISI DEL TURISMO ROMANO”

    “Il coronavirus sta presentando il conto al turismo di Roma: se per il Cna il fatturato nel mese di febbraio è crollato di almeno il 30%, per l’istituto Demoskopika questo stato di emergenza prevede a Roma e nel Lazio un calo di 673mila arrivi da tutto il mondo. È necessario prendere in mano la situazione e cercare delle soluzioni ad un’ipotetica crisi del settore turistico della capitale che ha sempre rappresentato e rappresenta un comparto di prim’ordine per l’economia della nostra regione” lo ha detto il Consigliere Regionale PD, Emiliano Minnucci, che ha richiesto la convocazione delle Commissioni V, IX e XI per affrontare questo tema. “Non possiamo rimanere inermi davanti al crollo dei ricavi che il settore turistico romano sta registrando in questi giorni. Dobbiamo trovare delle soluzioni alternative al fine di ammortizzare il danno che tutti i soggetti interessati, a partire dagli albergatori e dai ristoratori, hanno iniziato a subire. Per questo ho richiesto la convocazione delle tre Commissioni: dobbiamo aprire un percorso condiviso con tutte le associazioni di categoria che porti magari anche all’istituzione di un tavolo di crisi, come peraltro proposto da alcune organizzazioni dei lavoratori. Dobbiamo mettere in campo tutte le soluzioni possibili al fine di rimediare a un problema che può essere determinante per la tenuta socio economica di Roma e provincia. Un problema che non possiamo sottovalutare” ha concluso Minnucci.
  • “REGIONE LAZIO PER LA DONAZIONE DEL MIDOLLO. ECCO LA NUOVA SEDE ADMO AL FORLANINI SAN CAMILLO”

    Roma, 5 febbraio 2020 – “Quella di oggi è senza dubbio una data importante per il sistema sanitario del Lazio: questa mattina abbiamo inaugurato una nuova sede dell’Associazione Donatori Midollo Osseo all’interno dell’ospedale San Camillo Forlanini di Roma” ha detto il Consigliere Regionale PD del Lazio, Emiliano Minnucci, che questa mattina ha partecipato all’inaugurazione  della sede istituzionale e operativa dell’ADMO a Roma dedicata a Fabrizio Frizzi. “L’inaugurazione è frutto di una seria collaborazione tra la Regione Lazio e l’ADMO che in questi anni hanno avviato un percorso aperto al dialogo al fine di concentrare la disponibilità dei donatori e fornire una corretta informazione sulle possibilità di cura tramite il trapianto di midollo osseo. L’ADMO ha lanciato l’input e la Regione Lazio l’ha colto anche grazie a un mio OdG con cui nel 2018 il Consiglio Regionale ha impegnato Zingaretti a favorire l’attività dell’Associazione nella nostra regione. Se consideriamo, poi, che la sede è stata intitolata a Fabrizio Frizzi, che nel 2000 ha salvato una vita grazie alla donazione del suo midollo, possiamo tranquillamente dire che quello di oggi è un risultato importante, dall’alto valore civile e umanitario” ha concluso Minnucci.  
  • LAZIO, MINNUCCI (PD): “REGIONE RILANCIA INCUBATOIO ITTICO ANGUILLARA”

    Auguillara Sabazia, 25 gennaio 2020 – “L’inaugurazione dell’incubatoio ittico regionale di Anguillara Sabazia è frutto del grande impegno messo in campo dalla Regione Lazio per offrire all’impianto una nuova vita, dopo anni di attività a singhiozzo. Da oggi la struttura di via Trevignanese torna ad essere un punto di riferimento non solo per i pescatori locali ma anche per tutti i cittadini a nord della capitale” ha detto il consigliere PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci, che questa mattina è intervenuto all’inaugurazione dell’incubatoio ittico regionale di Anguillara Sabazia. “Prima il mio emendamento alla Legge di Stabilità 2019 poi l’impegno determinante  dell’Assessore Enrica Onorati: l’impianto in questi ultimi anni è stato oggetto di una ristrutturazione complessiva che ha portato all’adeguamento e messa a norma dell’impianto elettrico, la ristrutturazione del tetto, il rifacimento dell’intonaco interno e l’istallazione di una cella frigorifera. Lavori fondamentali che hanno permesso all’impianto di riprendere la sua attività con l’obiettivo di salvaguardare la popolazione di coregone, di luccio e di persico reale. Il rilancio dell’incubatoio ittico – ha concluso Minnucci – sarà determinante per la valorizzazione e la promozione del prodotto ittico lacustre e di una filiera produttiva che contribuirà a favorire la crescita del territorio, non solo sul piano economico e occupazionale ma anche sul piano ambientale”.
  • RIFIUTI, MINNUCCI (PD): “NO A TRAGLIATELLA È VITTORIA CITTADINI E ISTITUZIONI LOCALI

      Roma, 31 dicembre 2019 - "Quello che abbiamo sostenuto in queste settimane è stato certificato oggi: Tragliatella non è idonea a ospitare una discarica" ha detto il Consigliere PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. "Una buona notizia che deve essere accolta con soddisfazione se non altro perché fa tirare un sospiro di sollievo a tutti i cittadini di un'area che, sia sul piano ambientale che sociale, non poteva e non può ospitare alcun impianto di smaltimento rifiuti. È vero che una discarica non può essere ospitata nè a Piazza di Spagna e nè al Colosseo, ma è altrettanto vero che non possiamo condannare i territori dell'area metropolitana dove insistono realtà residenziali e imprenditoriali già consolidate. Quella odierna è una vittoria dei cittadini e delle Istituzioni Locali che hanno dato prova di compattezza e capacità di mobilitazione a difesa non degli interessi di casa propria ma a tutela di un pezzo pregiatissimo di agro romano. In quest'ottica un grazie sincero va al 'Comitato No Discarica' che ha messo in campo impegno e determinazione per scongiurare un'ipotesi scellerata che avrebbe portato alla morte del territorio dell'area metropolitana di Roma" ha concluso Minnucci.
  • RIFIUTI, MINNUCCI – CALIFANO (PD): “NO A DISCARICA TRAGLIATELLA”


    Roma, 28 dicembre 2019 - "La manifestazione di questa mattina dimostra la grande preoccupazione dei cittadini di un quadrante della Capitale e della sua Area Metropolitana riguardo l'ipotesi di una discarica a Tragliatella. Dimostra, però, anche la grande determinazione a contrastare una scelta, quella della sindaca Raggi, che, qualora venisse ufficializzata, segnerebbe la morte di un territorio dove insistono realtà residenziali, imprenditoriali e agricole consolidate" lo hanno detto i consiglieri PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci e Michela Califano, che questa mattina hanno partecipato alla manifestazione organizzata dai comitati civici per dire NO alla discarica a Tragliatella. "La Raggi deve tornare sui suoi passi. Deve togliere Tragliatella dai siti papabili per ospitare la discarica di Roma. Non è una questione campanilistica, è una questione di non idoneità del sito. Aziende agricole, strutture ricettive, centri residenziali: se la Raggi vuole far morire un territorio già socialmente strutturato venga qui e lo dica a tutti questi cittadini e ai rappresentati delle Istituzioni Locali che oggi sono scesi in strada per difendere le loro abitazioni, la salute dei loro figli e i sacrifici dei loro genitori" hanno concluso Minnucci - Califano.
  • “DISCARICA A TRAGLIATELLA È SCELTA SCELLERATA DA CONTRASTARE”

    Roma, 19 dicembre 2019 – “Sembra ormai evidente che la sindaca Raggi vuole un'area a Tragliatella come prossima discarica di Roma. È impensabile immaginare una discarica in una porzione di territorio interessata non solo da numerose attività agro alimentari e ricettive, con la presenza di svariate aziende agricole e di strutture agrituristiche, ma soprattutto da importanti insediamenti urbani, in cui non vivono fantasmi ma migliaia di cittadini” lo ha detto il Consigliere PD della Regione Lazio, Emiliano Minnucci. “Che Roma necessiti di una discarica è sotto gli occhi di tutti. Non per questo, però, questa deve compromettere la tenuta ambientale, economica e sociale di un pezzo di territorio dell’area metropolitana dove, ribadisco, non c'è il deserto, ma vita di donne e di uomini in carne ed ossa. Oltre questo – ha continuato Minnucci – è fondamentale rimarcare che Tragliatella è formalmente nel territorio di Roma ma di fatto ricade a ridosso dei Comuni di Fiumicino, Anguillara Sabazia e Cerveteri. È questa la grande verità incontrovertibile. La Raggi vuole la botte piena e la moglie ubriaca: sceglie un’area teoricamente di competenza del Comune di Roma ma sostanzialmente appartenente a tre comuni della sua provincia. Davanti a questo atteggiamento scorretto e vigliacco di Virginia Raggi mi chiedo cosa stiano facendo e cosa faranno i suoi colleghi grillini Campagna, Simonelli e Anselmo che amministrano, o tentano di farlo, i Municipi XIV, XV e il Comune di Anguillara. Si adegueranno alle scelte della casa a cinque stelle o la contrasteranno con determinazione, e magari anche con azioni forti, al fine di tutelare i territori di loro competenza? Per quanto mi riguarda, io sono pronto a scendere in campo a fianco di tutti quei cittadini che, già a partire da queste ore, stanno organizzando comitati civici al fine di contrastare questa ipotesi scellerata” ha concluso Minnucci.
  • Virginia Raggi dopo la sua esilarante apparizione in Consiglio Regionale può tranquillamente entrare a far parte del Bagaglino

    Roma, 27 novembre 2019 – “Virginia Raggi dopo la sua esilarante apparizione in Consiglio Regionale può tranquillamente entrare a far parte del Bagaglino” ha detto il Consigliere Regionale PD del Lazio, Emiliano Minnucci. “Un intervento indecoroso non solo per il suo ruolo di primo cittadino ma anche e soprattutto per la città di Roma.
    Una sindaca che continua a giocare a nascondino senza assumersi le sue responsabilità e, cosa ancor più grave, rigettarle su altri organi non è degna di ricoprire il suo incarico istituzionale. Dopo aver mandato in malora la municipalizzata AMA e la città Roma, Virginia Raggi con la sua insipienza e incapacità rischia di mandare in malora anche la sua area metropolitana facendola diventare, lo ha dichiarato la sindaca stessa stamattina, la panacea del problema rifiuti della Capitale” ha concluso Minnucci.
  • Giornata nazionale degli alberi: oggi a Bracciano abbiamo avviato la piantumazione di 40 alberi

    In occasione della Giornata Nazionale degli Alberi parte oggi il progetto “Ossigeno”, voluto fortemente dal Presidente Zingaretti. Da qui a tre anni pianteremo 6 milioni di nuovi alberi in tutto il territorio del Lazio, uno per ogni abitante della Regione. Oggi a Bracciano, all’ospedale Padre Pio, abbiamo avviato la piantumazione di 40 alberi, con il supporto della direzione sanitaria, degli uffici tecnici della ASL Rm 4 e dell’associazione di protezione civile AVAB di Bracciano. Un progetto ambizioso che raccoglie la sfida dei cambiamenti climatici e della salvaguardia dell’ambiente, ma anche della cura del verde pubblico e della bellezza, della custodia e della valorizzazione dei nostri luoghi. Per proseguire questo cammino ci vediamo anche Sabato 23, ai vent’anni del Parco naturale Bracciano-Martignano al Castello Odescalchi di Bracciano (www.parcobracciano.it). Tutte le info su www.regione.lazio.it/ossigeno
Pagina 1 di 4112345...102030...Ultima »